"Venice and Saint Petersburg. Artists, Princes and Merchants" exhibition at Candiani Cutural Center

Masterpieces from Hermitage State Museum

1549773563Venezia_e_San_Pietroburgo.jpg

cms_11751/1.jpg

Over 70 works from the Hermitage in St. Petersburg, including 20 paintings by great sixteenth to eighteenth-century Venetian masters, which return to Venice after centuries, will appear alongside drawings and paintings from the Venetian civic collections, revealing shared aspects of collecting history between Venice and St. Petersburg. Veronese, Titian, Tiepolo, Canaletto and Guardi.

cms_11751/2.jpg

Works never before displayed in Italy and which indeed in some cases have never left the Hermitage will be on show in Mestre, including two newly-attributed Carlevarijs and a singular late work by Jacopo Tintoretto that has never before been exhibited. The State Hermitage Museum holds one of the greatest collections of Venetian art in the world. The story of its creation is one of the most fascinating chapters in the history of collecting, with extraordinary and unforeseen discoveries that still surprise us today.

cms_11751/3.jpg

Especially designed for the Centro Culturale Candiani exhibition site in Mestre on the Venetian mainland, the exhibition uses a group of paintings and drawings, some of which have never been shown before in Italy, to document the various routes that took Venetian art to the Hermitage, and in doing so brings to life the historic figures of collectors and merchants. The works have been selected so that the history of each piece summarises a specific episode that led to the formation of the Venetian art collection at the Russian museum.

cms_11751/4.jpg

On display will be paintings by the greatest Venetian artists of the sixteenth century, such as Tiziano, Veronese, Tintoretto, Bellotto, Canaletto, Tiepolo and Guardi. Relations between Venetian artists and their Russian patrons during the eighteenth century will also be explored by presenting drawings by artists whose work is present both in the collections of the Fondazione Musei Civici di Venezia and in those of the Hermitage.

cms_11751/5.jpg

One such example is Giacomo Quarenghi, 45 of whose drawings, mostly unpublished, are conserved by the Cabinet of Drawings and Prints in the Correr Museum. These will be accompanied by the drawings of Bartolomeo Tarsia, Pietro Antonio Novelli and Francesco Fontebasso, whose work for the Russian court exemplifies some of the most fertile moments of their creativity. Finally, “twin” collections of Giambattista Tiepolo’s work link Venice to St Petersburg: these are the Gatteri and Beurdeley albums, which contain chalk drawings on blue paper, a selection of which will be shown together for the first time.

cms_11751/6.jpg

This absolutely original exhibition, with masterpieces lent by one of the largest and most important museums in the world, will be held in an unconventional venue for displaying historic art. The event has been made possible due to collaboration between the City of Venice and the State Hermitage Museum, according to agreements between Italy and Russia for establishing an “Hermitage Italia”.

cms_11751/7.jpg

To be update about exhibitions and events follow me on Instagram theperfumerking.

cms_11751/italfahne.jpgLa mostra "Venezia e San Pietroburgo.

Artisti, principi e mercanti" presso il Centro Culturale Candiani. Capolavori dal Museo Statale Ermitage.

Oltre 70 opere dal Museo Statale Ermitage, con 20 dipinti di grandi maestri veneti, dal Cinquecento al Settecento, che tornano in laguna dopo secoli. Opere che in dialogo con disegni e dipinti provenienti dalle collezioni civiche veneziane rivelano “cortocircuiti” collezionistici tra Venezia e San Pietroburgo. Da Veronese a Tiziano, fino a Tiepolo, Canaletto e Guardi. Opere mai esposte prima d’ora in Italia e talvolta mai uscite dall’Ermitage in mostra a Mestre.

Il Museo Statale Ermitage custodisce una delle più ricche collezioni di arte veneziana al mondo. La nascita di questa raccolta è tra i più avvincenti capitoli della storia del collezionismo, che ancora oggi ci sorprende con nuove scoperte e straordinari ritrovamenti. La mostra, eccezionalmente progettata per la sede espositiva della terraferma veneziana nel Centro Culturale Candiani a Mestre, documenta attraverso un gruppo di quadri e disegni – alcuni dei quali mai esposti in Italia – i percorsi che hanno condotto l’arte della Serenissima all’Ermitage, mettendo in evidenza affascinanti figure di collezionisti e mercanti. Ognuna delle opere selezionate riassume, nella propria vicenda storica, un episodio specifico nella formazione della raccolta d’arte veneziana del museo russo. Saranno così esposti dipinti dei massimi artisti veneti a partire dal Cinquecento, come Tiziano, Veronese, Tintoretto, Bellotto, Canaletto, Tiepolo e Guardi.

Allo stesso tempo sarà dato spazio ai rapporti fra i maestri veneziani e i mecenati russi nel corso del Settecento, accostando disegni di artisti presenti sia nelle collezioni della Fondazione Musei Civici di Venezia sia all’Ermitage. È il caso di Giacomo Quarenghi, di cui il Gabinetto dei Disegni e delle Stampe del Museo Correr possiede 45 fogli in gran parte inediti, cui saranno affiancati disegni di Bartolomeo Tarsia, Pietro Antonio Novelli e Francesco Fontebasso: artisti che hanno espresso proprio nella loro attività per la corte russa alcuni dei momenti più fertili della loro creatività. Al nome di Giambattista Tiepolo sono legate, infine, due collezioni “gemelle” presenti sia a Venezia che San Pietroburgo: si tratta degli album Gatteri e Beurdeley che contengono disegni a gessetto su carta azzurra, di cui si espone, per la prima volta assieme, una selezione.

Un percorso assolutamente originale, dunque, con capolavori prestati da uno dei più grandi e importanti musei del mondo, in un luogo non convenzionale per l’arte antica; un evento reso possibile grazie all’Accordo di collaborazione tra il Comune di Venezia e il Museo Statale Ermitage – nell’ambito degli accordi Italia-Russia – per l’istituzione e Venezia di “Ermitage Italia”.

Per rimanere aggiornato su Instagram circa eventi e mostre clicca theperfumerking.

Domenico Moramarco

Tags: venezia san pietroburgo centro candiani muve venezia

Lascia un commento



<<Pagina Precedente | Stampa | Torna Su