67ESIMA EDIZIONE DEL FESTIVAL DELLA CANZONE ITALIANA

PRIMA SERATA

SANREMO_67ESIMA_EDIZIONE.jpg

Ci risiamo, un anno è passato, ma implacabile torna il Festival di Sanremo, l’Italia si ferma e tutti siamo pronti a commentare abiti e canzoni. Perché quando c’è Sanremo, come ha scritto Aldo Grasso, gli italiani diventano tutti dei sopraffini esperti di musica e di moda, così come per i mondiali di calcio diventiamo tutti dei grandi allenatori.

Quest’anno non ci saranno le mitiche vallette e di conseguenza meno outfit da commentare, mi ero illusa perché, ad un certo punto, era circolata la voce che la web influencer più influencer di tutte: Chiara Ferragni avrebbe affiancato Carlo Conti sul palco dell’Ariston, e invece l’amara realtà è che sarà Maria de Filippi la cooconduttrice della 67esima edizione del Festival. Per carità, come professionista non si discute, ma come glamour, anche se lo stilista che ha pensato i suoi outfit sarà Riccardo Tisci giovane designer di Givenchy, uno dei più bravi in circolazione in questo momento nel mondo della moda, staremo a vedere. In conferenza stampa ha annunciato che farà solo un cambio d’abito, primo colpo al mio cuore fashionista! Tutte le mie speranze trendy sono riposte nelle cantanti, incrocio le dita, mi metto comoda sul mio divano con il mio fidato caffè e si parte, buona visione a tutti voi e speriamo che non mi cali la palpebra…San Romolo detto Remo aiutami tu!

cms_5498/foto_1.jpg

Maria De Filippi non scende la scala, ma almeno ha indossato un long dress, ero terrorizzata che scegliesse un tailleur pantaloni o un abito dalla lunghezza midi. Vuole vincere facile scegliendo un abito nero, con il giusto vedo non vedo, ma troppo prevedibile. Un accessorio luminoso avrebbe fatto la differenza, l’intero outfit risulta cupo, la montatura degli occhiali è molto glamour, ma io l’avrei scelta più “sbriluccicosa”. Voto: 6,5

cms_5498/foto_2.jpg

La prima cantante ad esibirsi è Giusy Ferreri che porta sul palco dell’Ariston tutta la sua grinta e la sua voce graffiante come è il suo outfit, uno smoking gilet sfondo nero dove sono stampate delle sensuali bocche rosse e rossetti. Non mi ha convinto del tutto, forse un po’ troppo too much, dal plateau dei sandali al rossetto rosso troppo rosso allo smokey eyes con brillantini. Voto: 5

cms_5498/foto_3.jpg

Elodie sembra arrivare direttamente da un’edizione del Festival targato anni ottanta, il suo abito ha una linea “vecchia”, vista e rivista, per non parlare della stampa che in tante, sono sicura, vi riporterà alla mente quel foulard tanto caro alla vostra mamma. Le giovani cantanti, per ora per paura di sbagliare copiano le loro mamme. Voto: 3

cms_5498/foto_4.jpg

Finalmente sale sul palco Lodovica Comello, una giovane donna che vuol sembrare esattamente questo: una giovane con la voglia di rischiare anche con un outfit audace e trendy. Il suo abito è insolito, il corpetto effetto tatoo con due mani strategiche è molto bello, la gonna ha dei preziosi ricami di fiori e farfalle simili a quelle della parte superiore. Sceglie un make up leggero e un’acconciatura fresca come si addice ad una giovane donna. Voto: 8

cms_5498/foto_5.jpg

Anche Fiorella Mannoia vuole vincere facile scegliendo un sicuro completo smoking anche se non le cade perfettamente, assolutamente da bocciare le decollètè, mai da indossare per un evento importante e formale. C’è una donna di buon cuore che dalla sala può lanciarle un paio di sandali gioiello? Voto: 4

cms_5498/foto_6.jpg

Carmen Consoli in coppia con Tiziano Ferro arriva sul palco di Sanremo con un abito incomprensibile che non rende giustizia alla sua silhouette. E’ una sorta di tutto un pò: un po’ di volant, un po’ di pizzo, un po’ di stelline sparse qua e là, un po’ di strascico. Sembra una matrona, “merito” anche dell’acconciatura old style. Voto: 3

cms_5498/foto_7.jpg

L’attrice comica Paola Cortellesi continua sulla scia del vincere facile, il suo abito è: nero, luccicante quanto basta, elegante quanto basta, sprovvista di qualsiasi accessorio che illumini l’outfit. Anche lei cade nell’errore fatale delle decollètè, la fashion lover che è in me comincia a temere fortemente che questa prima serata del Festival il glamour e il trendy possiamo darli ufficialmente per dispersi come gli accessori così importanti nel fare la differenza tra un outfit banale u un outfit che lascia il segno in chi guarda. Ma io mi chiedo: avevano ben compreso dove stavano andando? Voto: 5

cms_5498/foto_8.jpg

Il secondo abito indossato da Maria De Filippi concretizza i miei timori: addio long dress è stato bello fare la tua conoscenza anche se per poco tempo, è un addio necessario per la sopravvivenza della De Filippi, ma che rischia di inciampare invece con l’abito corto! Mai avrei immaginato di dirlo: rivoglio le vallette con i loro magnifici abiti da sera! Quest’abito è più adatto a condurre Ballando con le stelle che non Sanremo, inoltre il bianco non dona a una carnagione bianco latte con capelli biondi e poi ogni fashion addicted che si rispetti sa bene che le frange sono ormai fuori trend. Voto: 4

cms_5498/foto_9.jpg

Guardando Diletta Leotta sul palco dell’Ariston si ha la sensazione che l’opulenza del suo abito voglia rimediare a tutti gli outfit sottotono finora visti a Sanremo, però a occhio la situazione deve esserle sfuggita un tantino di mano, più che al tempio della canzone italiana pensava a una serata in discoteca. Chi ha il coraggio di dirle che il plateau da cubista dei suoi sandali è indecente e il broccato ormai è meglio lasciarlo nell’armadio? Voto: 4

cms_5498/foto_10.jpg

Rocio Munoz Morales finalmente sfoggia una magnifica collana, l’abito, tempestato di cristalli, sarebbe stato perfetto se non avesse avuto quella specie di ali sul decoltè che nemmeno stavano perfettamente su. E’ la dimostrazione lampante di quanto un abito bianco stia divinamente su una donna di carnagione ambrata e con capelli scuri, finalmente un bel paio di sandali gioiello calcano il palco dell’Ariston. Voto: 7

cms_5498/foto_11.jpg

La cantante del gruppo Clean Bandit sfoggia una jumpsuit a righe larghe che ammazzerebbe la silhouette di chiunque, soprattutto di una come la sua non propriamente filiforme. E’ l’esempio lampante di come una bella donna può diventare inguardabile. Voto: 0

Termina così, con questo colpo letale allo stile, la prima serata del Festival di Sanremo, una serata senza infamia e senza lodi, triste e scialba, sia per quanto riguarda le canzoni che per gli outfit. Se il buon giorno si vede dal mattino in questa 67esima edizione è buio pesto, la fashion addicted che è in me non garantisce la sopravvivenza sino alla quinta serata. L’unica luce in fondo al tunnel questa sera è sempre lei, un nome una garanzia di stile: Cristina Parodi. Come lo scorso anno è lei la più glamour ed elegante del Festival. Seduta in prima fila sfoggia un abito magnifico, azzecca tutto: dal colore (must have per la prossima stagione) al taglio impeccabile, dai lunghi guanti all’acconciatura. Voto: 9

T. Velvet

Tags:

Lascia un commento



<<Pagina Precedente | Stampa | Torna Su


Meteo


News by ADNkronos


Politica by ADNkronos


Salute by ADNkronos


App