AL MEDIMEX ,SALONE DELL’INNOVAZIONE MUSICA ,BRIAN ENO PRESENTA: “LIGHT PAINTINGS”

L’ARTISTA INGLESE RACCONTA IL SUO ULTIMO CAPOLAVORO; IN MOSTRA AL “MARGHERITA” FINO AL 14 NOVEMBRE

SITO_DELLA_MOSTRA.jpg

Nell’ambito della quinta edizione del Medimex, il salone dell’innovazione musicale promosso da Puglia Sounds che si tiene presso la Fiera del Levante di Bari, Brian Eno presenta in anteprima mondiale al Teatro Margherita: Light Paintings. Il musicista inglese, produttore e visual-artist, propone un’installazione composta di una serie di opere “dipinte con la luce”, come rappresentazione della continua esplorazione, dell’artista, delle potenzialità della luce in ogni sua forma, e delle possibilità estetiche offerte dai sistemi generativi.

cms_2904/LIGHT_PICTURES.jpg

Light Pictures, è composta di cinque pezzi realizzati a mano; si tratta di opere luminose racchiuse in una struttura di camere fisse che ne formano la composizione; la luce, colpendo la struttura realizzata a mano, cambia costantemente e rapidamente intensità, tonalità e direzione creando effetti diversi e infinite combinazioni di colore.

cms_2904/TURNING_SQUARES.jpg

In Turning Squares, invece, l’artista ha installato un’opera composta di una serie di pannelli decrescenti appesi al soffitto da fili, liberi di ruotare uno di fronte all’altro, con le luci messe a diverse altezze e con diverse angolazioni, in modo da creare ombre nette e diverse combinazioni di colori che si alternano ogni qualvolta i pannelli cambiano posizione ruotando.

cms_2904/77_MILLION.jpg

77 Million Paintings, è soggetta a un cambiamento lentissimo ma costante, trasmessa su dodici monitor; essa utilizza i principi generativi per creare un numero di dipinti, al punto che sia lo spettatore sia l’artista, difficilmente vedranno lo stesso quadro due volte.

cms_2904/CE_3uNPUEAAVGFI.jpgL’installazione artistica delle opere, tre in tutto, è stata creata con l’ausilio della tecnologia e della musica; infatti, nella visione delle opere, l’udito dello spettatore è catturato da un’ipnotizzante musica new-age. Non a caso, l’eclettico artista inglese, quando pensa alla luce, non riesce a immaginarla priva dell’elemento musicale: “La pittura e la musica sono sempre state interlacciate per me; in adolescenza, ho iniziato a giocare con la luce come mezzo quasi nello stesso periodo in cui ho iniziato a giocare con il suono”. Brian Eno, non è nuovo a queste esperienze non legate al mondo della musica. Come visual-artist espone con regolarità in tutto il mondo sin dalla fine degli anni ’70. Il suo lavoro è dedicato quasi esclusivamente alle possibilità offerte dal mezzo luminoso: “Penso al mio lavoro, che sia visivo o musicale, come completo in entità separate, ma ognuna di queste entità è parte di un processo di un indagine artistica ancora in atto”. Musicista, compositore, noto per essere uno dei principali innovatori dell’ambient music, tutti lo ricordano soprattutto per aver contribuito sia come produttore sia come performer, alla realizzazione di alcuni album di artisti come i Talking Heads, David Bowie, U2, Coldplay, Paul Simon e tanti altri. Senza dimenticare che è stato, anche, il fondatore dei Roxy Music. Insomma: un “mostro sacro” del panorama musicale internazionale, con l’intenzione di continuare a stupire anche con l’arte visiva. E a tal proposito, in conferenza stampa, dichiara: “Il futuro potrà riservarci esclusivamente un crescente livello d’isteria e esotismo. Il nostro background da spettatori televisivi ci condiziona nell’aspettativa che ciò che vediamo sullo schermo cambi sensibilmente e in sequenza; questo ha generato e poi rinforzato una relazione rigida tra lo spettatore e lo schermo; mentre tu sei fermo, è lo schermo a muoversi”. Proprio per superare questa conformità, Eno va alla ricerca di qualcosa che superi la rigidità nel rapporto tra uomo e schermo, creando opere che si basano, invece, sulla staticità dell’opera e sulla completa mobilità dell’osservatore, così come si fa guardando un dipinto.

Umberto De Giosa

Tags:

Lascia un commento



<<Pagina Precedente | Stampa | Torna Su


Meteo


News by ADNkronos


Politica by ADNkronos


Salute by ADNkronos


App