ANCHE LE FASHION ADDICTED DICONO SI!

I TREND BRIDAL PIU’ GLAM PRIMAVERA-ESTATE 2018

ANCHE_LE_FASHION_ADDICTED_DICONO_SI.jpg

Ebbene sì anche le fashion addicted sognano di indossare l’abito bianco, ma contrariamente alle altre donne, anche l’abito bianco dev’essere fashion victim e possibilmente anticipare le tendenze che poi tutte le altre imiteranno. Diciamocelo trovare quello giusto è forse l’impresa più faticosa, ma decisamente la più bella, per una donna che trovare l’uomo giusto, ma per una fashion addicted diventa un’impresa ancora più ardua perché sa che tutti gli occhi saranno puntati su di lei e sa perfettamente che anche al minimo dettaglio fuori posto le critiche saranno ferocissime! Questo articolo vi aiuterà a scegliere l’abito giusto secondo la vostra silhouette e secondo gli ultimi trend che con le dovute accortezze potrete indossare anche se sarete spose d’inverno. La regola e il buon senso vogliono che l’abito da sposa va scelto sei mesi prima, fondamentale se decidete di affidarvi ad un atelier o se decidete per un abito su misura, ma oggi con l’avvento del fast fashion e dei marchi low cost che negli ultimi anni hanno creato delle loro linee wedding come Asos e Topshop se decidete di sposarvi tra un mese o quest’estate potete andare a sbirciare sui loro siti perché proprio in questo mese hanno presentato le loro collezioni wedding primavera-estate, quindi niente panico, ma tanto glamour sì!

cms_8698/foto_1.jpg

Innanzitutto esistono differenti stili e modelli di abiti da sposa ed individuare lo stile che più vi rispecchia e il modello più congeniale alla vostra silhouette è già un ottimo punto di partenza, perché non c’è niente di più brutto che vedere un abito stupendo e trendy indossato da una donna a cui palesemente sta malissimo. L’abito da sposa può avere differenti tipologie di scollature: a cuore, a barca, all’americana, a V, off-shoulder, monospalla, quadrata, a fascia, a collo alto. In linea di massima quelle più difficili e che donano a poche sono gli scolli a fascia, quadrati, all’americana e quelli a collo alto a meno che non siate alte, abbiate un collo lungo e sottile e spalle proporzionate e minute, se invece vi riconoscete nella tipologia della donna mela o avete delle spalle da nuotatrici sarebbe meglio desistere dallo scegliere un abito con questa tipologia di scolli. La tipologia di scollo passe partout è quella a V che dona a tutte e slancia anche chi non vanta una statura da top model, come lo scollo off-shoulder che lascia le spalle scoperte riproporziona la silhouette e distoglie gli sguardi dalla parte inferiore de corpo. Anche la gonna si declina in tante tipologie: a ruota, a sirena, scivolata, a balze, lunga o corta, anche qui la tipologia passe partout è quella a ruota (perfetta per le donne a pera e per camuffare le piccole imperfezioni), ma anche una gonna dalla linea morbida e scivolata andrà benissimo, le più impegnative sono quella a sirena e quella a balze. Infine ricordatevi che anche il tessuto ha la sua importanza, i più gettonati sono la georgette, lo chiffon, il raso di seta, il tulle e una grande varietà di tipologia di pizzi. Per quest’ultima tipologia di tessuto dovete sapere che sarà vostro solo a caro prezzo, perché non esiste un pizzo low cost, il pizzo bello si vede e ahimè costa caro, quindi meglio optare per lo chiffon, meno costoso, ma con una resa estetica altissima che per un pizzo cheap che in questo caso non sarà chic. Detto ciò guardandovi allo specchio in maniera obiettiva avete tutti gli elementi per scegliere quello giusto, l’abito che valorizzi i vostri punti di forza e celi quelli che vi piacciono meno. Detto questo per la gioia di tutte le fashion addicted non ci resta che scoprire quali sono i trend più nuovi nel mondo bridal che ritroveremo anche per il prossimo inverno e sono sicura che ci sarà quello che accenderà la fashionista che è in voi e che conquisterà anche le giudici più temibili, le altre donne.

cms_8698/foto_2.jpg

Per tutte le amanti delle spalle scoperte ci sono buone notizie perché anche per questa stagione e per il prossimo inverno lo scollo off-shoulder sarà presente in tante varianti e se siete delle donne a pera questo è lo stratagemma migliore per catalizzare l’attenzione sulle vostre spalle e distoglierla dai vostri fianchi che per definizione secondo la vostra silhouette sono più abbondanti rispetto alle spalle.

cms_8698/foto_3.jpg

Restando in tema scollo anche quello a V, ormai un classico, continua a essere trendy anche in versione abissale (nel caso fosse la vostra scelta assicuratevi di essere coperte per il rito religioso) che può essere mitigato da uno strato di chiffon o sexy lasciato a pelle. Come già detto è un valido aiuto per le più piccole di statura mentre è severamente vietato a chi ha un seno prosperoso, perché anche se optate per il rito civile non è un buon motivo per non invitare al vostro matrimonio il buon gusto.

cms_8698/foto_4.jpg

Per quanto riguarda il mood che dovrà avere il vostro abito sono due le possibilità a vostra disposizione la prima è il decadentismo della Belle Epoque, soprattutto nei dettagli come le frange, le piume e la linea scivolata. Tutte le donne che amano il vintage e l’eleganza dal gusto retrò saranno felicissime di questo mood, ma se sino a ieri siete state delle rock addicted non potete presentarvi sull’altare con un abito dal sapore vintage sareste poco credibili e decisamente ridicole. Se non vi riconoscete in una silhouette esile eviterei questa tipologia d’abito perché frange, perline e piume che sono i tratti peculiari di un abito in stile Belle Epoque non farebbero altro che rinforzare i vostri punti deboli. Ricordatevi sempre che non esistono donne dalla silhouette perfetta, ma donne con l’outfit giusto!

cms_8698/foto_5.jpg

La seconda possibilità di stile molto congeniale ad una very fashion addicted è la scelta del pantalone o di una jumpsuit particolarmente indicata se avete deciso per il rito civile. Il non scegliere l’abito da sposa è una decisione di rottura con gli schemi classici per il giorno del matrimonio che solo un amore incondizionato per il fashion può determinare, in questo caso gli accessori hanno un’importanza determinante soprattutto le scarpe generalmente nascoste dall’abito, ma che con la scelta del pantalone saranno sempre al centro dell’attenzione.

cms_8698/foto_6.jpg

Per le più audaci provviste di una silhouette proporzionata il modello a sirena, ormai un classico per la sposa, è più fashion che mai, ma quest’anno l’elemento novità, come se non bastasse già il modello sirena, è lo spacco centrale più o meno profondo, questo sta a voi deciderlo. Anche se vi sembrerà strano detto da una fashion victim in questo caso vi consiglierei di non seguire pedissequamente il trend, a maggior ragione se avete intenzione di celebrare il vostro matrimonio con il rito religioso. Per la maggior parte del tempo in chiesa sarete sedute e uno spacco è difficilmente occultabile e risulterebbe davvero fuori luogo, avrete tanta altre occasioni per esibire spacchi vertiginosi, per quel giorno potete farne tranquillamente a meno.

cms_8698/foto_7.jpg

Se quest’anno, ma vale anche per il 2019, avvistate una sposa che indossa una stola, un bolerino anche in eco fur o un coprispalle siete autorizzate a farle il pollice verso perché oggi, ma anche nel futuro prossimo, l’unico capo autorizzato per una sposa per coprirsi le spalle è la mantella o la cappa, corta o lunga non importa. Secondo me è lei il capo che distinguerà una sposa “normale” da una fashion, potete sceglierla ricamata o pulita, con profili in eco fur per la stagione fredda, ma che mantella sia…e meno male aggiungo io! Devo ammettere che i bolerini e i coprispalle li ho trovati sempre poco eleganti, mentre la mantella è un capo molto chic che regala grande glamour anche all’abito più minimal e non solo all’abito da sposa. Provate ad indossare una mantella o una cappa al posto del classico cappotto o del trench e vedrete che allure immediata avrà il vostro outfit, provare per credere.

cms_8698/foto_8.jpg

Il tessuto prediletto per le spose ‘18/’19 sarà il pizzo con trama ampia, tante ruches per dare vita a volumi morbidi. Il pizzo è sicuramente il tessuto prediletto dalle spose ed è senz’altro il più prezioso, ma ricordatevi di quello che ho scritto sopra quando ho analizzato i vari tessuti: il pizzo è costoso, il pizzo è classista, non ne esiste una versione economica, o meglio esiste, ma si vede lontano un miglio, quindi non acquistate mai un abito in pizzo (vale per tutti i capi in pizzo) da brand low cost perché la delusione è assicurata. Fatevi i conti in tasca (brutale, ma qualcuno doveva pur dirvelo) e se non vi va di spendere un patrimonio per un abito, se pur importante, ma che indosserete una sola volta, optate per un buon chiffon e sarete bellissime ed elegantissime lo stesso.

Ora avete tutte le informazioni per scegliere il vostro abito da sposa per stile, per modello, per tessuto e il capo must che non può mancare, ma anche più prosaicamente per commentare tutte le spose che incontrerete sulla vostra strada e riconoscere immediatamente quella trendy da quella normal.

T. Velvet

Tags:

Lascia un commento



<<Pagina Precedente | Stampa | Torna Su