ARGENTO EUROPEO PER L’ITALIA

La Nazionale di Volley maschile c’è

Volley_maschile_2.jpg

Al Parken Stadium di Copenaghen

Si infrangono, sull’ultimo gradino del torneo europeo di volley maschile, i sogni d’oro degli azzurri. Al Parken Stadium di Copenaghen, infatti, l’Italia ha disputato la finale contro i forti russi e ci ha provato fino alla fine tentando di ribaltare un pronostico non proprio favorevole alla vigilia. Partiti male, gli azzurri rientravano nel match aggiudicandosi il terzo set. Sul 2-1 la partita era tutta da giocare, ma la Russia nel quarto set ristabiliva le gerarchie. Ma che Russia! A tratti sembrava di un altro pianeta. Bisogna riconoscere il merito di una squadra che è cresciuta tanto negli ultimi tempi tanto che è riuscita, così, a sfatare insieme due tabù: centrare la prima vittoria contro l’Italia in finale e, per la prima volta, vincere da quando non è più URSS.

E’ giusto sottolineare che esiste una differenza tra le due squadre, ed il primo ad ammetterlo è proprio il CT azzurro Mauro Berruto che a fine gara ha così commentato: “A tratti, russi travolgenti”. Ma guardando al futuro, il CT, ha poi aggiunto: “Siamo sulla strada giusta e possiamo fare meglio”.

L’Italia è mancata nel servizio (23 battute sbagliate) e in difesa. Troppi errori e non tutti provocati. Forse ha pagato qualche infortunio di troppo. In attacco, invece, bisogna segnalare il top scorer, Vettori, piacentino doc, poi premiato come miglior schiacciatore del torneo. Troppo solo per poter sperare in qualcosa di più in avanti.

Dall’altra parte, la Russia schierava due colonne centrali, uno dei quali, Muserskiy, alto circa 2 metri e 20 cm. I russi, forti in ogni reparto, in realtà, non hanno mai dato l’impressione, durante il match, di poter perdere questa gara.

All’Italia resta una medaglia d’argento, ma di grande valore, come ha opportunamente sottolineato anche il presidente federale Carlo Magri: “Argento importante, anche perché davanti a noi c’era una Russia straordinaria. Siamo contenti anche perché ci siamo qualificati per i Mondiali 2014 con tanti giovani interessanti che ci fanno ben sperare per il futuro”.

C’ è da crederci se anche Berruto ci ha tenuto a ribadire: “ Di certo non ci accontentiamo”. Eppure il medagliere dell’Italia non è male; infatti, gli azzurri hanno conquistato, nella storia del volley maschile, 6 medaglie d’oro, 15 medaglie d’argento e due di bronzo. Un bel bottino che speriamo di poter aumentare già nel prossimo mondiale.

Rino Lorusso

Tags:

Lascia un commento



<<Pagina Precedente | Stampa | Torna Su


Meteo


News by ADNkronos


Politica by ADNkronos


Salute by ADNkronos


App