ATTENZIONE: CONTENUTI CHE POTREBBERO URTARE LA VOSTRA SENSIBILITA’

SE LI CONOSCI LI EVITI!

CONTENUTI_CHE_POTREBBERO_URTARE_LA_VOSTRA_SENSIBILITA_.jpg

Dalla maggior parte dei patinati magazine di moda, dai numerosi blog e dai fashion editor, tra cui la sottoscritta, vi hanno scritto e detto quasi tutto dei trend che influenzeranno i nostri outfit primavera-estate, ma la moda ahimè nasconde grandi insidie che il popolo delle moda, ma non la sottoscritta, tende a nascondere. La moda non ci porta solo tendenze cool ed eleganti, ma anche trend orribili dai quali è meglio stare lontani, regola che vale anche per noi fashion addicted, altrimenti il rischio di apparire ridicole è alto, a meno che non abitiate a Tokio o a Seul dove i trend controversi di cui vi parlerò sono la normalità dello street style di ogni giorno. Alcuni di questi orribili trend sono spuntati qua e là nei miei articoli per puro spirito di documentare quello visto sulle passerelle nelle varie fashion week, ma questo non vuol dire che tutto quello che vediamo in passerella deve finire nei nostri armadi, ecco perché ho sentito l’esigenza di scrivere, nero su bianco, quello che di orribile la moda ci lascia per questa stagione e che mi auguro non farete vostro. Prima di iniziare vi avverto che in certi passaggi questo articolo sarà veramente un colpo basso al glamour, preparatevi al peggio!

cms_8874/foto_1.jpg

Le famigerate crocs, le ciabatte tanto amate dalle star americane che osano indossarle anche nelle occasioni più formali (io mi sento già un verme anche solo indossandole a mezzanotte quando scendo furtivamente per buttare la spazzatura) non solo non sono state abolite per legge, non solo è stato abbastanza ammazzare il glamour dotandole di eco fur, ma in questa primavera hanno osato portarle in passerella (Balenciaga) con platform e applicazioni e tanto per gradire da indossare con outfit serali! Io vi consiglio di non indossarle mai, perché come dice sempre una mia amica sono scarpe “anti uomo” e di certo non favoriranno la buona riuscita di una serata romantica.

cms_8874/foto_2.jpg

Come tutti sapete gli anni ’90 sono tornati prepotentemente nella moda e con loro sono tornati anche gli orrori che credevamo ormai dimenticati come le sneakers con platform esagerato rese famose dalla band femminile icona in quegli anni: Le Spice Girls. Io nemmeno quando avevo vent’anni (nei mitici ’90) ho avuto il coraggio di indossarle figuriamoci oggi, ho sempre pensato che le mie coetanee avessero un’andatura da papera e che i loro piedi fossero intrappolati in due mattoni di cemento. L’effetto che si ottiene con queste sneakers è la sensazione di camminare sulle uova con un andatura incerta e goffa.

cms_8874/foto_3.jpg

Restando in tema sneakers il trend più assurdo che ho visto sfilare in passerella è il trend Aladino proposta dalla maison Loewe, sono sneakers con la punta all’insù proprio come le scarpe che indossava Aladino. Spero sia solo una provocazione da passerella che fortunatamente non ho (ancora) visto indossare nemmeno dalle più ardite influencer e it-girl del mondo!

cms_8874/foto_4.jpg

Sono sempre le sneakers a stupirci con il ritorno della suola robusta, tipicamente maschili (quindi non propriamente aggraziate) che usavano i nostri papà e i nostri fidanzati negli anni ’90 soprannominate “chunky sneakers” o “ugly sneakers”. Molti sono state le maison che le hanno proposte e fatte sfilare sulle passerelle, da Balenciaga e questo non ci stupisce (ma quanti danni stilistici ha fatto quest’anno Balenciaga?), ma anche le elitarie maison Chanel e Louis Vuitton le hanno portate in passerella, quest’ultima con un modello con la suola ondulata che ahimè ha già fatto moltissimi proseliti.

cms_8874/foto_5.jpg

La stampa animalier (leopardo, pitonato, tigrato) è un must have di questa stagione anche in versione fluo, l’ostacolo al glamour nasce quando il trend di stagione vuole che la stampa in questione sia declinata in total look. Grande fan di questo trend è la fashion editor Giovanna Battaglia che in molte occasioni si è presentata in total look animalier cuissardes compresi. Interpretare i trend è quasi un dovere istituzionale per una fashion addicted e sapete quanto io ami le stampe animalier, ma sul total look ho qualche perplessità, per esempio i cuissardes in questa stampa non li indosserei nemmeno sotto tortura, se vi piace l’idea della scarpa animalier meglio scegliere un camperos che la rende meno drammatica o la classica décolleté. Per le fashion addicted consiglio un outfit con al massimo due capi animalier come può essere una camicia e pantalone o per tagliare la testa al toro una jumpsuit. L’unica raccomandazione è che la stampa animalier deve essere identica per dimensione e tonalità ecco perché la jumpsuit può essere una soluzione dove è impossibile sbagliare. La coppia pantalone e camicia è la soluzione più elegante per seguire il trend e allo stesso tempo essere glamour, meno elegante trovo la coppia borsa e scarpa con tale stampa che ho già visto su molte influencer non convincendomi del tutto. Detto questo se volete osare il total look lasciatevi ispirare dalla foto qui sopra che immortala due delle donne più eleganti al mondo, per l’appunto Giovanna Battaglia e Olivia Palermo (tenete a mente gli occhiali a cuore della Battaglia perché insieme al modello slim cat-eye , di cui vi ho parlato nell’articolo scorso, sarà un must have di stagione).

cms_8874/foto_6.jpg

Il trend che fa più discutere per quanto riguarda le nostre tanto amate borse è quello di sdoganare le borse da supermercato e da spazzatura per renderle un accessorio cult. Il primo è stato il recidivo Balenciaga che ha portato in passerella in versione rivisitata la famosa borsa blu dell’Ikea dichiarando che anche chi spende migliaia di euro nella moda ha una vita quotidiana e come tutti va a fare la spesa, un accessorio che livella le differenze sociali, un messaggio che però spesso non viene capito. Devo ammettere che anch’io faccio fatica a trovare un motivo valido per sborsare quasi duemila euro per una borsa di plastica che all’Ikea posso acquistare con un solo euro e tantomeno come questo gesto possa far sentire “amici” ricchi e poveri. La borsa è l’accessorio più glamour che può rendere un outfit davvero speciale e questo non può essere fatto dal sacchetto con il quale andiamo a fare la spesa. Un trend da dimenticare!

cms_8874/foto_7.jpg

Continuando a saccheggiare gli anni ’90 i designer hanno ripescato la famigerata gonna in jeans svasata, corta e con cucitura centrale. Per tutte le nostalgiche della famosissima serie televisiva Beverly Hills 90210 e in particolare di Brenda non sarà una cattiva notizia, ma credetemi è una cattiva notizia! Per tutti noi che speravamo di non vedere più per le strade aggirarsi gambotte sgambettanti che farebbero meglio a coprirsi anche se ventenni, perché l’età non è un alibi valido per abdicare allo stile.

cms_8874/foto_8.jpeg

Ritornando sul tema borse, quest’anno davvero scottante, oltre alle famigerate borse della spesa, una ferita ancora aperta, la moda ci ha anche fornito il coltello da girare nella piaga: le borse con stampe di cartoni animati come la linea di Moschino “My little Pony”. Non ho parole…semplicemente orribili, perfette come cestino per riporre la merenda quando si va all’asilo, dopo quell’età dovrebbero essere vietate.

cms_8874/foto_9.jpg

Tra gli orrori beauty di cui nessuno sentiva la mancanza c’è il ritorno dei capelli in stile anni ’80, eppure sulla passerella di Gucci si sono viste acconciature innaturali e voluminose che prendono vita grazie ad un uso smodato di lacca, molta lacca, prevedo tempi duri per l’immarcescibile buco dell’ozono!

Ora tocca a voi se decidere di seguire pedissequamente la moda anche nei suoi trend più bizzarri o affidarsi ad un sensato (consigliabile anche per le fashion addicted) compromesso stilistico tra provocazioni da passerella e spendibilità nella vita reale che purtroppo quasi mai coincidono!

T. Velvet

Tags:

Lascia un commento



<<Pagina Precedente | Stampa | Torna Su