A Bari il big match della Pool C premia gli Stati Uniti con un equilibrato 3-2 sulla Serbia

Oggi tocca all’Italvolley

A_Bari_esordio_vincente_del_Camerun_sulla_Tunisia.jpg

Fischio d’inizio sul campo del PalaFlorio di Bari per il terzo incontro di una giornata iniziata nel folklore dei colori e delle danze del Camerun.

Il derby d’africa che ha aperto la Pool C dei mondiali di volley maschili 2018 se lo è aggiudicato il Camerun con un secco 3-0 sulla Tunisia. Ma la squadra camerunense ha usato l’arma vincente di un pubblico talmente a favore da far dimenticare che si gioca in trasferta a quasi quasi 4.000 chilometri di distanza.

La partita giocata nella parte centrale del pomeriggio ha visto l’Australia subire nettamente il predominio della Russia, uno dei sestetti più temibili del torneo.

La partita clou in programma è anche l’ultima di una giornata intensa che ha dato la netta misura della pallavolo che vedremo nei prossimi giorni.

cms_10231/2.jpg

USA-Serbia parte con il piglio di una finale di campionato. La Serbia prende il sopravvento su una USA che sembra stentare ad entrare in gara.

Uros Kovacevic giocatore di punta della Diatec Trentino e Aleksandar Atanasijevic (Sir Safety Conad Perugia) impongono il loro gioco trascinando i compagni e riuscendo ad imporsi sul gioco degli americani per tutto il primo set che si chiude con un secco 25-15 in favore degli uomini di Grbic.

Il secondo set è segnato da una netta ripresa del sestetto a stelle e strisce che si impone sui Serbi con un finale di 25-14. Un set in cui, ricezione, battuta e attacco hanno funzionato al sincrono lasciando ai Serbi ben poco margine di gioco.

Nel terzo set una Serbia per niente sopraffatta dalla supremazia del gioco avversario riesce ad imporsi con un risultato finale di set di 25-21. Spettacolari le azioni in difesa di entrambe le formazioni che hanno entusiasmato il pubblico sugli spalti. Il set è continuato all’insegna dell’equilibrio tra le due squadre.

Il quarto set diventa adrenalinico: una Serbia sotto di sei punti riesce ad inanellare delle azioni di gioco da manuale e rientrare in partita, ma non è sufficiente per portare a casa il risultato. Il set si chiude sul punteggio di 25-20 in favore degli USA. Russell e Sander hanno dato spettacolo in attacco e in ricezione con percentuali di gioco incredibili.

cms_10231/3.jpg

Nel quinto set il sestetto americano si impone per 15-10 chiudendo il primo scontro diretto per 3-2. Nel girone di 6 squadre si classificano per la seconda fase le prime quattro e pertanto nulla è precluso per la favorita di girone Serbia.

Nel Frattempo, archiviato lo spettacolo della gara inaugurale al Foro Italico, l’Italia oggi è chiamata a dare conferma di gioco nella partita chela vedrà impegnata a Firenze contro il Belgio.

Gli azzurri di Gianlorenzo Blengini saranno impegnati al Nelson Mandela Forum (ore 21.15 diretta su RaiDue). Un match delicato e importante, soprattutto considerata la formula del torneo che nella seconda fase vedrà le squadre qualificate portarsi dietro tutti i risultati (vittorie e punti). La formazione tricolore dalla propria potrà contare sulla spinta del pubblico fiorentino: da diversi giorni la partita ha fatto registrare il tutto esaurito.

In casa azzurra c’è voglia di prendersi la rivincita contro la nazionale belga, ora allenata dall’ex ct italiano Andrea Anastasi. Lo scorso anno, infatti, fu proprio il Belgio a fermare nei quarti di finale dell’Europeo la corsa di Giannelli e compagni.

Maria Cristina Negro

Tags:

Lascia un commento



<<Pagina Precedente | Stampa | Torna Su