A LIONE LA JUVENTUS REGALA UN TEMPO E PERDE 1-0

I BIANCONERI ORA DOVRANNO RIBALTARE IL GOL DI TOUSART NEL MATCH DI RITORNO

27_2_2020_CHAMPIONS_LEAGUE.jpg

Dopo l’Atalanta e il Napoli arriva anche il verdetto, sia pure parziale, della Juventus che al “Parc Olympique” di Lione perde 1-0 nella gara di andata degli ottavi di finale di Champions League. Si interrompe, dunque, la serie positiva della Juventus che, nelle precedenti quattro gare contro la squadra francese - in competizioni europee - non aveva mai perso e aveva conquistato tre vittorie ed un pareggio.

Un risultato meritato per il Lione soprattutto per quanto visto nella seconda parte del primo tempo quando sfrutta a dovere le corsie esterne e si rende pericoloso in diverse occasioni. Così, dopo il palo colpito da Ekambi (21’), sugli sviluppi di un calcio d’angolo, la squadra francese passa meritatamente in vantaggio con Tousart (30’). Nella Juventus, invece, l’unico a creare qualche pericolo nell’area avversaria è stato il solito Ronaldo, ma senza mai impegnare il portiere Lopes. Nella ripresa la Juventus si sveglia. Meglio disposta in campo, concede poco o nulla ai padroni di casa e crea diverse potenziali occasioni soprattutto negli ultimi venti minuti quando schiaccia i francesi nella propria metà campo e sfiora il gol con Dybala (68’). Lopes, tuttavia, resta inoperoso.

cms_16313/2_sarri_ADNKRONOS.jpg

Abbiamo fatto un primo tempo con circolazione di palla blanda – ha dichiarato Sarri ai microfoni di Sky Sport – ed è mancata la velocità. A questo va aggiunto anche qualche difficoltà nella fase difensiva. Meglio il secondo tempo, quando sono stati conquistati molti più palloni a centrocampo, ma troppo poco per una gara di Champions. In allenamento la palla gira più velocemente di quanto fatto in partita. Se la palla gira lentamente tutto diventa più difficile”.

In effetti la squadra è stata lenta e poco propositiva. Ha fatto meglio sicuramente nella ripresa quando ha aumentato i ritmi e fatto girare la palla più velocemente soprattutto nel finale, ma non basta. Soprattutto Sarri dovrà capire perché la squadra ha regalato un tempo agli avversari. Chi aspettava una Juventus diversa da quella vista in campionato sarà rimasto deluso perché la squadra bianconera in questa gara non è stata all’altezza della situazione. Certo, nulla è ancora compromesso, ma questa Juve dovrà cambiare passo perché in questo modo non si va avanti in Europa.

(Foto da adnkronos.com - si ringrazia)

Rino Lorusso

Tags:

Lascia un commento



<<Pagina Precedente | Stampa | Torna Su


Meteo


News by ADNkronos


Politica by ADNkronos


Salute by ADNkronos


App