Acquafredda di Maratea Parte la II edizione del “Premio Internazionale Francesco Saverio Nitti per il Mediterraneo”

(Il bando di partecipazione scade Il 12 Giugno)

Premio_Internazionale_Francesco_Saverio_Nitti_per_il_Mediterraneo.jpg

Il Premio Internazionale “Francesco Saverio Nitti per il Mediterraneo” ripercorre i luoghi, l’opera ed i fatti storici meno noti al grande pubblico che contraddistinsero la figura del “Grande Esule di Acquafredda”. Parte la II edizione con energie rinnovate e desiderio di far crescere una kermesse di cultura che già nell’edizione d’esordio aveva appassionato e sorpreso un vasto pubblico di esperti e spettatori, dando lustro - questo l’obiettivo dell’Università “Suor Orsola Benincasa” di Napoli e dell’Associazione “Scuola & Vita” – all’opera in difesa della libertà e della democrazia attuata dallo statista. Il premio presenta una fitta rete internazionale di collaborazioni che, a partire dall’Università degli Studi della Basilicata, ha messo insieme alcune Istituzioni del territorio, come il Comune di Maratea ed il Parco Nazionale del Cilento e Università del Sud Europa, come l’Universidad de Alicante, l’Universidad Pablo de Olavide di Siviglia, l’Università di Malaga, l’Universidad de Valladolid, l’Universidade do Algarve e l’Universidade de Evora in Portogallo, la Democritus University of Thrace in Grecia, oltre a diverse istituzioni culturali italiane in ambito filosofico, storico sociologico e pedagogico. Ci sono l’Istituto Italiano per gli Studi Filosofici, l’Associazione Italiana di Sociologia, la Società Italiana di Pedagogia, il Centro Italiano per la Ricerca Storico-Educativa e la Società Napoletana di Storia Patria.

cms_6230/2.jpgIl bando di partecipazione scadrà il 12 Giugno e durante l’estate una Commissione di esperti valuterà attentamente le opere in gara prima di proclamare i vincitori nella serata conclusiva del mese di Settembre. “Il Premio internazionale Francesco Saverio Nitti per il Mediterraneo - sottolinea il suo ideatore, il professor Fabrizio Manuel Sirignano - con questa sua seconda edizione si è trasformato in un’iniziativa stabile ad Acquafredda. Vuole evidenziare e raccontare come l’intero territorio del Golfo di Policastro, noto a tutti per la sua ricchezza naturalistica, non sia solo un pregevole sito di vacanza e di riposo, ma anche e soprattutto un luogo in cui si è fatta la storia con pagine significative che possono e debbono rappresentare ancora oggi un grande esempio per le giovani generazioni.

cms_6230/3.jpg

La scelta di Acquafredda di Maratea, come sede ospitante del Premio, non è casuale Nitti scelse proprio Acquafredda di Maratea - subito dopo l’ascesa del fascismo al potere - come luogo del suo esilio in Patria, ponendosi come testimonianza straordinaria di impegno civile per l’Italia e per la democrazia in ambito europeo. Il rigore dei suoi studi sul meridionalismo, le battaglie contro l’analfabetismo, la grande vocazione all’impegno europeo, l’antifascismo militante e la strenua lotta per l’affermazione dei valori di libertà e democrazia rendono Francesco Saverio Nitti, un modello di impegno civile e di etica pubblica per le giovani generazioni ed in particolare per coloro che ritengono l’Europa innanzitutto una grande piattaforma culturale che affonda le sue radici nel Mediterraneo. Si può capire il presente che viviamo solo attraverso un viaggio nella storia che ci ha preceduto e forse grazie al ricordo di F.S. Nitti ci sentiremo più Europei e più Mediterranei.

Enrico Marotta

Tags:

Lascia un commento



<<Pagina Precedente | Stampa | Torna Su


Meteo


News by ADNkronos


Politica by ADNkronos


Salute by ADNkronos


App