Allarme smog nel Nord Italia

Misure precauzionali e fonti di energia alternative

Allarme_smog_nel_Nord_Italia.jpg

Le polveri sottili assediano il Nord Italia. Il già grave inquinamento dell’aria peggiora minuto dopo minuto, quasi incontrollabile, ormai a livelli pressocché incontenibili. Innumerevoli le misure adottate dalle grandi città alla luce dei dati rilevati. In Piemonte è stato superato, per il decimo giorno consecutivo, il limite massimo di 50 microgrammi di polveri sottili per metro cubo di aria, pertanto è scattato il divieto per tutte le automobili Euro 5 diesel immatricolate prima del 1° Gennaio 2013 e per i tutti veicoli a benzina Euro 1. Picchi allarmanti anche in Lombardia, dove sono partite limitazioni per quanto concerne il traffico, in particolare per tutti i veicoli fino a Euro 4 diesel, e per il riscaldamento, mediante l’imposizione di un uso moderato dei generatori a legna di classe emissiva fino a 3 stelle.

Situazione critica anche in Veneto, dove si è registrata allerta arancione da cui è scaturito - in particolare nel Comune di Venezia - lo stop alla circolazione giornaliera dalle 8:30 alle 18:30 di ciclomotori e motocicli Euro 0 a due tempi, autovetture ad uso proprio a benzina Euro 0 ed Euro 1, a diesel Euro 0, 1, 2, 3, 4 e di alcuni veicoli commerciali, N1 , N2 , N3 alimentati a diesel Euro 1, 2, 3. Medesime restrizioni sono auspicabili anche a Padova e Treviso, dov’anche è scattata l’allerta arancione.

cms_15592/2.jpg

Appare sempre più evidente la necessità di volgere lo sguardo verso fonti di energia più pulita e sostenibile, nel tentativo di smantellare lentamente l’enorme e pericoloso “polverone” inquinante, verso la salvaguardia e la protezione dell’ambiente. Se ne parla ormai da anni, eppure, nonostante ricerche, applicazioni e investimenti, non è ancora abbastanza. Conoscenza e informazione maggiori potrebbero giocare un ruolo cruciale nell’abbandono delle antiquate e inquinanti forme di energia, alla volta di una maggiore acquisizione di consapevolezza. Le fonti di energia rinnovabile sono ricavate da risorse energetiche rinnovabili, risorse naturalmente reintegrate, come la luce solare, il vento, le maree e il calore geotermico. I sondaggi internazionali volti ad indagare l’opinione pubblica in merito sanciscono un grande sostegno alla promozione di fonti rinnovabili di energia: si prevede, infatti, una crescita cospicua nei prossimi anni dei mercati nazionali delle energie rinnovabili.

Molteplici forme di energia rinnovabile sono alla base di una politica verde in quanto considerate fonti a emissione zero, ovvero possedenti la peculiarità di non immettere alcun tipo di sostanza nociva nell’ambiente. Un esempio emblematico è dato dall’energia solare, adoperabile sia per la generazione di elettricità e sia di calore. Tra le tecnologie più affascinanti e conosciute che sfruttano le potenzialità dell’energia solare, non si può non nominare il pannello fotovoltaico, alla cui base vi sono le fondamentali proprietà di particolari elementi semiconduttori.

cms_15592/3.jpg

Il contenimento dei costi e il miglioramento tecnologico di alcuni sistemi potrebbero rappresentare una svolta epocale, ma è necessario continuare con insistenza a far leva su sensibilizzazione e costante ricerca scientifica, nella speranza di poter fare davvero la differenza.

Elena Indraccolo

Tags:

Lascia un commento



<<Pagina Precedente | Stampa | Torna Su


Meteo


News by ADNkronos


Politica by ADNkronos


Salute by ADNkronos


App