Allerta neve

Allerta_neve.jpg

Crollo termico, gelo e adesso fiocchi. Il nuovo anno porta con sé un deciso cambiamento climatico e l’Italia si prepara all’arrivo della neve che - specie al Centro-Sud - potrebbe ricoprire diverse province del Paese con conseguenti disagi. Fino a tutta la giornata di oggi (venerdì 4 gennaio), spiegano infatti gli esperti de ilmeteo.it, molte città italiane verranno quindi coperte dal manto bianco. Ecco, nel dettaglio, quali sono le città interessate.

cms_11367/2.jpg

Nelle Marche, nella provincia di Pesaro Urbino, si prevedono dai 5 agli 8 cm; Ancona dai 2 ai 15; Macerata dai 5 ai 25; Fermo dai 5 ai 25, Ascoli Piceno dai 5 ai 30. In Umbria, a Terni, previsti dai 5 ai 10 centimetri di neve. Per quanto riguarda l’Abruzzo, all’Aquila previsti in totale dai 15 ai 70 cm, a Chieti dai 15 ai 70cm, a Teramo dai 5 ai 45cm, a Pescara dai 2 ai 25cm. A Rieti, nel Lazio, previsti dai 5 ai 10cm. In Molise, sia a Campobasso che a Isernia, dai 15 ai 60cm. In Puglia, neve su più province: a Foggia previsti dai 2 ai 20 cm di neve, a Bari dai 6 ai 25cm, ad Andria-Barletta-Trani dai 5 ai 25cm, a Brindisi dai 2 ai 25cm, a Taranto dai 4 ai 20cm, a Lecce dai 2 ai 10cm. In Campania, a Benevento e Avellino, previsti dai 6 ai 18cm di neve. Neve anche in Basilicata, a Potenza e a Matera, dai 5 ai 30cm. In Calabria, a 500m, dai 20 ai 30cm. In Sicilia, sempre a 500, su Messina dai 20 ai 50cm così come sulle Madonie e province di Palermo, Enna, Caltanissetta e Catania.

ALLERTA

cms_11367/3.jpg

Sulla base delle previsioni disponibili, il Dipartimento della Protezione Civile, d’intesa con le regioni coinvolte, ha emesso nella serata di ieri un nuovo avviso di condizioni meteorologiche avverse. I fenomeni meteo, impattando sulle diverse aree del Paese, potrebbero determinare infatti delle criticità idrogeologiche e idrauliche.

cms_11367/4.jpg

L’avviso prevede nevicate su Sicilia settentrionale e Calabria meridionale, inizialmente a quote superiori a 600-800 metri, con quota neve in progressivo calo fino a 200-400 metri con locali possibili sconfinamenti fino al livello del mare e apporti al suolo da deboli a moderati, localmente abbondanti alle quote collinari e montane.

cms_11367/5.jpg

Dal tardo pomeriggio si prevede, inoltre, il persistere di venti da forti a burrasca su Puglia, Basilicata, Calabria e Sicilia con possibili mareggiate lungo le coste esposte. Sulla base dei fenomeni previsti e in atto, è stata quindi valutata per la giornata allerta gialla su Abruzzo, su gran parte del Molise e sui versanti ionici e tirrenici della Sicilia, comprese le isole Eolie.

Antonio Iasillo

Tags:

Lascia un commento



<<Pagina Precedente | Stampa | Torna Su


Meteo


News by ADNkronos


Politica by ADNkronos


Salute by ADNkronos


App