COPENAGHEN FASHION WEEK SPRING-SUMMER 2017

LA NUOVA GEOGRAFIA DELLA MODA SI SPOSTA SUL MAR BALTICO?

T.jpg

Ogni febbraio e agosto la città di Copenaghen viene invasa da esperti del settore della moda (stilisti, buyer, stampa del settore e fotografi) per assistere ad uno spettacolo unico nel suo genere, perché le settimane della moda scandinave, certamente ancora molto popolari come quelle di quelle di Parigi o Milano, accolgono senza pregiudizio e senza storcere il naso, come accade spesso a Parigi o Milano, i designer più innovativi, stravaganti e visionari nell’approccio alla moda, capaci di stupire per linee futuristiche, colori e tessuti che danno un sapore giocoso al vestito.

cms_4405/foto_1.jpg

Il popolo eterogeneo che anima lo street style, poi, è già di per se un vero e proprio spettacolo che ben ci ripaga del viaggio e poi c’è lei: Copenaghen, città ospitale, metropoli organizzata alla perfezione e sempre in continua evoluzione, dove ci si può lanciare alla scoperta di negozi, bar e della movida notturna. La sede ufficiale delle fashion week è nel municipio della città, città che mantiene alto il suo spirito etico su tutti i fronti, infatti, tutti i brand che vorranno far sfilare la propria collezione spring-summer 2017 hanno dovuto sottoscrivere il Danish Fashion ethical charter, impegnandosi a garantire degli standard adeguati di salute delle modelle e di non portare in passerella modelle troppo magre, promuovendo dei modelli positivi e salutari per le giovani donne danesi. Iniziativa a cui tutte le altre capitali della moda dovrebbero ispirarsi.

cms_4405/foto_2.jpg

Anche un pezzo del made in Italy ha volato facendo rotta verso Copenaghen, dieci marchi italiani sono stati presenti in un’area all’interno del salone Revolver tra cui ha spiccato il giovane stilista fiorentino Jimi Roos per metà svedese famoso per i suoi preziosi ricami su t-shirt bianche. Nasce con la moda maschile, ma a Copenaghen ha presentato la sua collezione donna, focus della collezione sono state le raffinatissime polo con lavorazioni jacquard. Dopo la sfilata, il designer ha dato il via all’evento intitolato Live Embroidery Guerilla dove si è prodigato ricamando dal vivo per la gioia degli ospiti. Lo stilista in un’intervista ha dichiarato: “dagli inizi ad oggi abbiamo seguito un percorso incredibile, oggi sono felice di poter tornare alle mie radici e di avere la possibilità di poter presentare il mio brand per la prima volta in Scandinavia.”

cms_4405/foto_3.jpg

L’amministrazione comunale, inoltre, durante le settimane della moda danese, organizza contemporaneamente il Fashion Festival di Copenaghen nel quale gran parte della città e dei suoi cittadini sono coinvolti in eventi nelle boutique, spettacoli e mostre che creano un’atmosfera incredibile in tutto il centro della città. La moda a Copenaghen si apre a tutti, non solo agli addetti del settore, ma a tutti, ed è anche per questo spirito di condivisione che il modo di vestire riveste sempre più un ruolo maggiore nella vita degli abitanti di questa meravigliosa città, passeggiando per il centro infatti si può incontrare gente, che sfidando il clima fresco, veste in modo chic, ma funzionale, elegante, ma pratico. La moda danese si caratterizza soprattutto per i tessuti e materiali di primissima qualità, è la capitale perfetta per andare alla ricerca di nuovi talenti e nuove boutique che realizzano ancora capi artigianali. Ha rapito i cuori dei giovani danesi la stilista Stine Goya che nel 2006 apre nel centro della città la sua boutique e con le sue stampe bizzarre e i suoi colori audaci ha dato una vera scossa alla moda danese, le vere fashioniste, sempre alla ricerca di novità non potranno lasciarsi sfuggire l’occasione di visitarla e magari acquistare qualche capo che renderà unico ed originale i vostri outfit…tappa obbligatoria! Quest’anno in contemporanea alla settimana della moda è stato assegnato il premio Designer’s Nest, ad aggiudicarselo è stata la stilista Shila Louise Gaonkar con la seguente motivazione: “una collezione in cui ha lavorato con una vera e propria esplorazione dei generi, superandone i confini”.

cms_4405/foto_4.jpg

Dopo sessioni forzate di sfilate cosa c’è di meglio per una fashion addicted dello shopping per tirarsi su? La strada della moda nella capitale danese ha un solo nome: Stroget è la strada commerciale più lunga di tutta Europa!, ha inizio dalla stazione per terminare nella piazza del municipio…cosa si può chiedere di più? Tutt’intorno alla splendida piazza Amagertorv puoi trovare deliziosi caffè per una pausa prima di dedicarti ai department store più importanti della Danimarca (Illum e Magasin). Se è il lusso quello che cerchi la strada di Kronprinsensgade è quella che fa per te, troverai oltre ai “classici” e famosi marchi del lusso anche i brand danesi più famosi come ad esempio Marlene Birger. La zona più trendy della città è Vesterbro, qui tra la strada Istegade e le sue parallele potrai trovare deliziose boutique che propongono capi originali e la maggior parte di fattura artigianale. E se vi resta il tempo e soprattutto l’energia per un boccone, il mercato coperto Torvehallerne nei pressi della stazione è il posto ideale per uno spuntino veloce, qui potrete trovare ottimi prodotti gastronomici rigorosamente locali e pregiate etichette di tè e caffè…assaggiare per credere!, ma se siete donne che non badano a spese il Noma è il ristorante che fa al caso vostro, giudicato il ristorante migliore al mondo premiato con ben undici stelle michelin.

Curiose di visitare Copenaghen?...il prossimo agosto o il più vicino mese di febbraio (per me proibitivo…troppo freddo!) potreste coniugare moda, cultura, gastronomia per un viaggio insolito, ma che vi lascerà stregate da questa affascinantissima capitale europea, oggi più che mai fucina di nuovi talenti nel campo della moda e nell’arredamento di designer.

cms_4405/foto_5.jpg

Vi lascio con un consiglio per gli acquisti per il prossimo inverno per quanto riguarda le nostre care e amatissime scarpe, quest’anno come vi ho già detto, la star indiscussa sarà lo stivale, finalmente quelle più freddolose potranno esultare, le nostre care estremità saranno al calduccio, ce ne saranno per tutti gusti, ma le fashion addicted non potranno non acquistarne un paio in velluto, si avete capito bene in velluto, sarà lui il tessuto più trendy del prossimo inverno, saremo tutte velvet, da capo a piedi!

cms_4405/foto_6.jpg

Altro must have per vere fashion addicted è lo stivaletto stile vittoriano che nell’anno 2017 è reso rock dai materiali e dai lacci con finitura scintillante.

cms_4405/foto_7.jpg

Combat boots, impossibile non averne, almeno un paio, classico con la suola carrarmato, oppure con tacco quadrato, ma io vi consiglio il modello classico da abbinare con un long dress dall’aria romantica o con una lunga gonna in tulle che quest’inverno imperverserà tra tutte le it girl. Se siete state delle fashioniste previdenti e avete seguito il mio consiglio, sarà già nel vostro guardaroba, acquistata ai tempi dei saldi dello scorso invernali, altrimenti potrete acquistarla con le nuove collezioni invernali, ma quest’anno avrete vita facile nel reperirla, infatti potrete trovarla, anche di buona fattura, in un noto negozio low cost spagnolo, scegliendo tra lunghezze, colori e modelli differenti. Tenete a mente che la più trendy sarà: lunga, nera o blu scurissimo, se lei è già nel vostro armadio, come nel mio, allora siete autorizzate ad acquistarne un’altra che sarà di lunghezza midi e che potrà essere di color nude o per le più modaiole e intraprendenti di voi di color verde o viola…a voi la scelta…io vado di viola!

T. Velvet

Tags:

Lascia un commento



<<Pagina Precedente | Stampa | Torna Su


Meteo


News by ADNkronos


Politica by ADNkronos


Salute by ADNkronos


App