Conte:"Inaccettabili limitazioni a italiani in Europa"(Altre News)

Speranza: "Risposta sia di tutto Paese, si vince insieme" - Renzi: "Si rischia disastro economico mai visto" - Salvini chiede incontro a Mattarella - Milleproroghe, ok da Senato a fiducia

POLITICA_27_2_20.jpg

Coronavirus,Conte: "Inaccettabili limitazioni a italiani in Europa"

cms_16306/conte_FTG_IPA.jpg

Le limitazioni nei confronti degli italiani al di fuori del Paese "non sono accettabili". Lo ha detto il premier Giuseppe Conte, intervenendo in collegamento dalla Protezione Civile a ’L’Aria che tira’ su La7. "Noi stiamo adottando una linea di massimo rigore e di trasparenza - spiega il premier - ieri c’è stata una proficua riunione tra Speranza ed i suoi omologhi Ue, in un clima di massima condivisione e solidarietà, con massima trasparenza sui numeri".

Dobbiamo avere paura del coronavirus? "Paura assolutamente no e non dobbiamo drammatizzare. Dobbiamo essere consapevoli che siamo di fronte ad un’emergenza sanitaria, dobbiamo continuare con un atteggiamento prudente, seguire le raccomandazioni della comunità scientifica, adottare regole e condotte diffuse. Noi con responsabilità maggiori, di governo, siamo concentrati per contenere l’epidemia ed evitare la diffusione del contagio" ha detto Conte.

La decisione della Regione Marche, di chiudere le scuole lo ha "sorpreso: nel corso della mattinata di ieri", durante la riunione in Protezione Civile con i governatori, "abbiamo tutti concordato su un protocollo, nel pomeriggio le Marche hanno realizzato questo scarto. In questo momento non fa bene, se ognuno va per conto suo si crea confusione generale nel Paese".

"Chiusura delle scuole significa creare problemi ai genitori - ha aggiunto il presidente del Consiglio - con contraccolpi sul sistema produttivo e a catena". Dunque, il ragionamento, deve essere una misura adottata in extrema ratio.

"Le misure concordate" per contrastare il coronavirus sono "molto rigorose e di massima cautela per contenere virus e infezione. Abbiamo disposto delle misure, ci aggiorneremo per vedere quali disporre nelle settimane successive" ha aggiunto Conte. Le misure infatti "sono flessibili rispetto all’evoluzione" del virus, dunque "dopo una settimana le rivedremo".

Coronavirus,Speranza: "Risposta sia di tutto Paese, si vince insieme"

cms_16306/speranza_camera.jpg

"Considero non rituale questa possibilità di riferire alla Camera dei Deputati. Oggi che più che mai serve una relazione stretta tra governo e parlamento capace di superare i vincoli ordinari delle relazioni tra maggioranza e opposizione". Lo dice il ministro della Salute, Roberto Speranza, nell’informativa in Aula alla Camera sul Coronavirus. "A rispondere all’emergenza del nuovo Coronavirus deve essere tutto il nostro Paese. Non una parte, non una istituzione nazionale o territoriale, ma la Repubblica nel suo complesso, in una relazione positiva con i cittadini italiani che possono svolgere un ruolo fondamentale anche con i loro comportamenti individuali". "Questa sfida si può vincere solo insieme. Questo non è il momento dei localismi, delle divisoni e dei protagonismi particolari. Non dovremmo mai dimenticarlo nei prossimi giorni", ha aggiunto.

"Voglio rivolgermi a cittadini che ci stanno ascoltando. Nelle prossime settimane sarà decisivo, insieme al lavoro delle istituzioni, il comportamento individuale di ciascuno di noi. Seguire le regole di igiene e le raccomandazioni dell’Istituto Superiore di Sanità è fondamentale per vincere questa sfida. Con la piena fiducia nella nostra comunità scientifica, con una solida collaborazione istituzionale, con determinazione e tempestività nella realizzazione dei provvedimenti necessari, supereremo, tutti insieme, questa emergenza. L’Italia è più forte del nuovo coronavirus".

Speranza spiega poi che "i primi riscontri evidenziano che in Italia si sono sviluppati due focolai, che inizialmente sembravano distinti, ma che poi si sono dimostrati connessi, uno in Lombardia – più vasto – e un altro puntiforme in un piccolo comune del Veneto. Da questi, allo stato di avanzamento della ricerca, derivano, in massima parte, i casi segnalati in altri centri del nord Italia, ma anche in Sicilia". "Il virus coltivato viene in queste ore ’sequenziato’ per definire puntualmente l’origine e le sue specifiche caratteristiche. Ad oggi, non hanno trovato conferma le ipotesi attorno al caso ’zero’ che ha infettato il primo paziente nell’area del Lodigiano, in Lombardia".

Nel suo discorso il ministro della Salute sottolinea che "non essendo disponibili al momento farmaci o vaccini, per cui comunque la comunità scientifica è al lavoro, l’isolamento dei contagiati è l’unica strada che garantisce efficacemente la riduzione della diffusione del virus". "Le nostre scelte di queste settimane - ribadisce - sono state sempre adottate a partire da valutazioni di carattere tecnico scientifico. È la scienza e non la politica ad orientare la nostra battaglia per arginare la diffusione del nuovo coronavirus. È la comunità scientifica a definire il livello di rischio sanitario, non altri".

"A noi, spetta in una chiara distinzione di ruoli e funzioni, il compito di garantire con i nostri provvedimenti un livello di prevenzione e controllo efficace e proporzionale allo stato di allerta indicato dai nostri scienziati e dalle autorità sanitarie. In Italia possiamo vantare scienziati di altissimo profilo. L’Istituto Superiore di Sanità è al lavoro in queste ore per ricostruire il tracciato epidemiologico di quanto accaduto. Si tratta di una istituzione che mette le radici nella storia antica della ricerca scientifica del nostro Paese. In Istituto hanno lavorato, tra gli altri, personalità come Enrico Fermi e Rita Levi Montalcini. Dobbiamo fidarci dei nostri scienziati".

Speranza ripete quindi che "non dobbiamo avere paura. Ripeto, nessuna sottovalutazione o facile ottimismo ma noi, insieme agli altri paesi, affronteremo questa emergenza. Con grande rispetto per le opinioni di tutti dico attenzione a non dare dell’Italia una rappresentazione sbagliata". "Si guarisce rapidamente e spontaneamente nell’80% dei casi - ricorda - e nel 15% dopo regolari cure sanitarie. Solo il 5% presenta problemi molto gravi ed il tasso di letalità è poco sopra il 2% ed in larghissima parte legato alle preesistenti condizioni morbose di soggetti anziani". Lo dice il ministro della Salute, Roberto Speranza, in aula alla Camera.

"Perché allora ci preoccupiamo tanto del coronavirus? Perché ad un basso tasso di letalità corrisponde un tasso significativo di contagio che in presenza di una diffusione incontrollata del virus potrebbe colpire soprattutto la popolazione più debole e più anziana e sovraccaricare i nostri presidi sanitari. Per questo bisogna continuare a fare tutto ciò che è necessario per limitare la diffusione del contagio", conclude l ministro.

Coronavirus, Renzi: "Si rischia disastro economico mai visto"

cms_16306/renzi47_fg.jpg

"Viviamo ore molto difficili, soprattutto in alcune regioni del Nord. Ma è l’intero Paese a rischiare un disastro economico senza precedenti. Il Coronavirus va messo sotto controllo. Ma contemporaneamente vanno attuate misure efficaci soprattutto per le piccole e medie imprese che rischiano di pagare un prezzo salatissimo". Lo scrive Matteo Renzi nella enews.

"Voglio essere molto chiaro. Innanzitutto zero polemiche tra rappresentanti delle istituzioni. Assurdo litigare in momenti del genere - ribadisce Renzi - Io per primo ho rinunciato alla discussione con il premier sulle note vicende delle scorse settimane perché in emergenza ci si aiuta, non ci si fa la guerra".

"Anche per questo - sottolinea il leader di Italia Viva - trovo importante che Regioni e Stato Centrale si diano una mano, si diano la mano. Non le scaramucce di questi giorni, ma la leale cooperazione istituzionale. Sappiamo che c’è confusione nell’attribuzione di competenza e anche per questo eravamo intervenuti sul punto con la riforma costituzionale, poi fallita, di quattro anni fa. Ma, visto che non siamo riusciti a cambiare la Costituzione, c’è da sperare che il buon senso provveda".

"La priorità sarà - già dalla prossima settimana - ripartire di corsa con l’economia - rimarca - Non basterà un’aspirina, occorreranno misure fortissime perché gli errori di comunicazione hanno prodotto un danno enorme all’estero, oltre che in Italia". "E questi danni - continua Renzi - si faranno sentire sul turismo, sulla manifattura, sull’agroalimentare. Dovremo ripartire con mille difficoltà. Ma se ci mettiamo tutti insieme - senza distinguo assurdi - possiamo farcela perché noi siamo l’Italia".

"Nel nostro piccolo - prosegue - come Italia Viva ci faremo sentire a tutti i livelli per stimolare le Istituzioni a fare le scelte giuste. Un abbraccio speciale agli amici delle zone rosse, a cominciare da Patrizia Baffi la nostra bravissima consigliera regionale che abita a Codogno e che ha aperto via Skype i lavori della nostra Assemblea sabato".

"Seguiamo tutti i suggerimenti degli esperti (a proposito, non si trova più un NoVax nemmeno a pagarlo in Italia, bene. Quando la realtà chiama, la scienza vince sul populismo e sulla superstizione) e cerchiamo di superare questa fase di tensione" scrive ancora Renzi, che rivolge un "grazie a tutte le famiglie che stanno vivendo situazioni di quarantena ma grazie soprattutto ai medici, agli infermieri, al personale sanitario, ai volontari di tutto il Paese e soprattutto della Lombardia. Stanno facendo un lavoro straordinario e non meritano di finire al centro delle divisioni politiche. Io dico grazie a tutti i medici e ai loro collaboratori a cominciare dai medici di Codogno fino al più piccolo ambulatorio del più sperduto paese italiano: grazie per la vostra dedizione".

Coronavirus,Salvini chiede incontro a Mattarella

cms_16306/salvini_lettera_fb.jpg

Matteo Salvini, ha chiesto un incontro al Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, per discutere l’emergenza coronavirus. Si apprende da fonti parlamentari, confermate anche dal Quirinale.

Già in mattinata il leder della Lega aveva criticato la decisione di aprire un’inchiesta da parte della Procura di Lodi sulla gestione dell’emergenza Coronavirus di alcuni ospedali lombardi. "Invece di essere apprezzati e ringraziati dal governo e dallo Stato per il loro impegno e sacrificio, medici e operatori sanitari vengono indagati. È una vergogna!”, ha ribadito in serata.

In una lettera inviata al premier, Salvini ha sottolineato "l’urgenza di provvedimenti per aiutare gli operatori del turismo e della cultura. Tra di essi, sospensione dei pagamenti dei contributi previdenziali e delle imposte per chi lavora in questi settori, riduzione delle aliquote Irap, Irpef e Iva, azzeramento della tassa di soggiorno, accesso agevolato per le imprese agli ammortizzatori sociali. Per il settore culturale dev’essere valutata anche la riapertura di musei e biblioteche (idea che il sindaco di Milano ha condiviso). A Conte ho spiegato che l’Italia va difesa, anche con l’adozione di protocolli e linee guida standard uniformi per affrontare il virus. Diversamente, il nostro Paese rischia di essere penalizzato ingiustamente".

"Servono misure concrete e un’azione mirata per una informazione corretta e completa: la necessità di un controllo rigoroso, anche delle frontiere, per evitare la rapida diffusione della malattia non può farci dimenticare che la situazione non riguarda solo il nostro Paese, ma anche l’Europa e lo scenario mondiale. A tal proposito occorrerebbe sollecitare a livello internazionale l’adozione di protocolli standard e linee guida uniformi per tutti i Paesi così da evitare che l’Italia risulti discriminata da un’azione unilaterale di contenimento e monitoraggio del virus. Non possiamo accettare di essere trattati come il Lazzaretto del Vecchio Continente", ha scritto Salvini su Facebook, postando il testo integrale della lettera inviata al premier e una propria foto mentre la firma seduto alla scrivania.

Milleproroghe, ok da Senato a fiducia

cms_16306/rit_senato6_fg-kJUC--1280x960@Web.jpg

Via libera dell’Aula del Senato alla fiducia, chiesta dal governo, sul decreto Milleproroghe. A favore, a Palazzo Madama, 154 voti, contrari 96, nessun astenuto.

Redazione

Tags:

Lascia un commento



<<Pagina Precedente | Stampa | Torna Su


Meteo


News by ADNkronos


Politica by ADNkronos


Salute by ADNkronos


App