DESIGN FASHION EVENTS

GLAMOUR NEWS

DESIGN_FASHION_EVENTS_GLAMOUR_NEWS.jpg

Se siete di Milano o raggiungere la città meneghina per voi può essere fattibile nelle giornate di sabato tredici e domenica quattordici aprile avete la possibilità di visitare la 58esima edizione del Salone Internazionale del Mobile, la fiera del settore per gli addetti del settore che apre al pubblico nelle ultime due giornate di fiera. Nei padiglioni di Fieramilano di Rho con i suoi oltre mille espositori e le loro creazioni più innovative nel settore del mobile troverete anche tanto fashion e buon cibo. Il connubio tra design, moda e cibo oggi è diventato imprescindibile, anche perché oggi sono tanti i designer di moda che non si limitano più a disegnare collezioni home, ma anche mobili ed elettrodomestici che portano nelle case degli esclusivi clienti il mood del brand e non più solo nel loro guardaroba. Nei quartieri più cool della città prendono vita installazioni ed eventi che danno vita ad un Fuorisalone forse ancor più sorprendente del Salone stesso, la parola chiave di questa edizione è “ingegno”, un omaggio all’uomo più geniale di tutti i tempi, Leonardo da Vinci nei cinquecento anni dalla sua morte, ma anche all’ingegno contemporaneo degli uomini nel saper reinventare un oggetto nello spirito, sempre più sentito, dell’ecososteniblità ambientale.

cms_12462/foto_1.jpg

Uno degli eventi più glam del Fuorisalone è stato la presentazione della nuova collezioni Armani Casa nell’Armani Teatro dove mobili ed accessori sono stati esposti in un’atmosfera ovattata e dove la lettera chiave è la “O” come la lettera con cui iniziano i nomi delle sue creazioni (lampada Olga, paravento Ombra, chaise longue Onda), come Oriente che è il mood della casa pensata dal designer, anche come omaggio al simbolo geometrico di perfezione per antonomasia. Contemporaneamente nell’Armani Silos è ospitata la prima mostra dedicata all’architettura, The Challenge, un tributo al lavoro dell’archistar Tadao Ando che ha progettato l’Armani Teatro e messo in essere restyling di vari store della maison sparsi per il mondo.

cms_12462/foto_2.jpg

La nuova collezione home della maison Versace sarà esposta sino al quattordici aprile nel quadrilatero della moda nella storica sede della maison in Via del Gesù, una collezione che vede la firma non solo della designer Donatella Versace, ma anche dell’interior designer Shasha Bikoff e dell’eclettico artista Andy Dixon. La stessa Bikoff ha dichiarato: “ho sempre provato una forte legame con Versace perché incarna tutto ciò in cui credo, l’idea di divertimento e la libertà di osare. Versace vive attraverso il colore e le stampe rompendo gli schemi e generando un senso di appartenenza e glamour, la stessa filosofia che adotto quando decoro gli ambienti. Versace è da sempre una fonte di ispirazione personale”. Mentre dalla collaborazione tra Versace e Dixon sono nate due nuove stampe che prenderanno vita non solo nella collezione home, ma anche nelle camicie della maison due delle quali saranno esposte a Palazzo Versace e altre due nella boutique presente nella galleria Vittorio Emanuele II sempre a Milano. Il pezzo cult della collezione Pop Medusa è senz’altro la poltrona Medusa realizzata in polietilene e declinata in colori fluo, un pezzo d’arredo ironico e dal forte impatto visivo concepito sia per uso esterno che interno.

cms_12462/foto_3.jpg

Gli spazi dello showroom Nonostante Marras in via Cola di Rienzo della maison Antonio Marras sono la location perfetta per presentare le collezioni home create a “quattro mani”, le mani sono quelle del designer Antonio Marras e del designer Vincenzo d’Alba, che fondono artigianato sardo con l’artigianato pugliese. Una linea è composta da oggetti per la casa di uso comune come piatti, bicchieri, tazzine, vassoi, candele e piccoli oggetti d’arredo, un’altra è composta da sculture, dei pezzi unici plasmati da scarti di ceramiche perfettamente recuperati e portati a nuova vita. Negli stessi spazi il designer Marras fedele assertore della teoria che design, fashion e buon cibo sono il connubio perfetto è stato allestito un temporary bistrot e restaurant (aperto esclusivamente per il Salone del Mobile sino al quattordici aprile) in collaborazione con la famiglia Rana che dà vita ad un’isola di gusto sardo nella città meneghina. Il designer Antonio Marras ha curato l’allestimento degli interni della sala fatto da candidi drappeggi, fiori-lampadario che portano il cliente in una dimensione magica ed onirica, mentre in cucina gli chef della famiglia Rana creano menù degustativi rigorosamente con ricette e prodotti sardi.

cms_12462/foto_4.jpg

Il premio per l’installazione più romantica e dal forte sapore vintage del Fuorisalone va alla “home sweet home” della maison Missoni esposta negli spazi dello showroom in Via Solferino e visitabile sino al quattordici aprile. Nata dal genio creativo di Angela Missoni e dell’artista Alessandra Roveda ha trasformano l’arredo habitat in uno stato d’animo boho ricoprendo interamente gli oggetti di casa con un “abito” di maglia lavorato all’uncinetto dall’effetto rainbow.

cms_12462/foto_5.jpg

Indio Valley, Palm Springs, ovviamente California è l’indirizzo in cui tutte le fashion addicted vorrebbero approdare in questo momento per poter assistere al Coachella Valley Music and Arts Festival che quest’anno si svolgerà nei weekend del dodici-quattordici e del diciannove-ventuno aprile. Il Coachella negli ultimi anni non è più solo una fonte di musica rock e di grandi star che si esibiscono sul palco dal mattino sino a sera tarda avvolti nella magia del deserto, ma anche una fonte di ispirazione per tutte le fashion addicted di mezzo mondo per i loro outfit ispirandosi alle it-girl, le influencer e le modelle che animano questo Festival. Sono molti i brand, dai più luxury ai più low cost, che avendo fiutato il trendy Coachella style creano delle capsule collection ad esso ispirato. Se qualcuna di voi sarà nei paraggi di Palm Spring e intendete partecipare al Coachella Festival per ricreare quel mix and match perfetto tra stile boho, hippie-chic simbolo del Coachella style vi basterà fare un giro sui siti dei vari brand e troverete sicuramente tutto quello che vi serve. Se non avete tempo o soldi da spendere vi basterà indossare un maxi dres floreale (che tutte abbiamo nell’armadio), una bella cintura da stringere in vita, un bel paio di texani, una bag con maxi frange, il vostro giubbino di jeans preferito e voilà l’outfit in perfetto stile Coachella è servito!

cms_12462/foto_6.jpg

Il matrimonio più instagrammato e fashionista è stato quello del designer newyorkese Marc Jacobs che è convolato a nozze con il suo storico compagno Charly Defrancesco e al quale il gota del fashion system non ha voluto mancare, nemmeno la riservata e temuta direttrice di Vogue America, Anna Wintour. Se lo scambio delle promesse è rimasto un momento intimo condiviso solo con i fortunati invitati, il party serale del fashion wedding che si è svolto nell’esclusivo ristorante The Grill Room nel quartiere di Manhattan è stato ampiamente condiviso sui social attraverso le stories che gli invitati vip tra i quali Gigi e Bella Hadid, Naomi Campbell, Amber Valletta, Kate Moss, Kaia Gerber hanno condiviso con i loro follower. Fabio Zambernardi, design director delle maison Prada e Miu Miu ha regalato ai neo sposi due spille in onice e diamanti a forma di pinguino come buon augurio in riferimento alla fedeltà di questi simpatici animali che hanno un solo compagno per tutta la loro vita. I dettagli più instagrammati del party sono stati la spettacolare torta nuziale a cinque piani e le originali bomboniere donate agli invitati, delle felpe su cui sono state ricamate varie coppie di animali.

T. Velvet

Tags:

Lascia un commento



<<Pagina Precedente | Stampa | Torna Su