DOMANI SERA A MARSIGLIA C’È ITALIA-FRANCIA

Per la terza giornata del Sei Nazioni, ritorna titolare Ghiraldini; anche Mbandà in campo dal primo minuto. In palio contro i Galletti, oltre al "Trofeo Garibaldi", ci sono i primi punti e l’onore della vittoria nel derby latino

1519271320DOMANI_SERA_A_MARSIGLIA__ITALIA_FRANCIA.jpg

Domani sera l’Italrugby torna in campo per il terzo turno del NatWest 6 Nazioni. La nazionale da battere è la Francia e lo scenario di gara è il “Velodrome” di Marsiglia. In palio non ci sono solo dei punti preziosi scaccia “cucchiaio di legno” da contendersi con i transalpini, anche loro sconfitti nelle prime due uscite del Torneo. Bisogna vincere soprattutto per mostrare a tutti (N.d.R. non solo gli italiani) che questo giovane gruppo ha davvero qualcosa da raccontare sul campo. E poi tute le vittorie sportive contro i cugini francesi, hanno sempre avuto un doppio “dolce sapore”; senza dimenticare che a fine partita, il più forte si porta a casa il “Trofeo Garibaldi”. In panchina, ma dalla parte opposta, molti Azzurri ritroveranno Jaques Brunel, alla guida dei Bleus da gennaio. Nel suo triennio italiano, vincemmo in casa all’esordio del Sei Nazioni 2013. Solo per dare qualche statistica, sono 41 le sfide tra le due nazionali; in questo torneo il bilancio è di 16-2 in loro favore. La formazione scelta da Conor O’Shea vede dal primo minuto il rientro in prima linea di Leonardo Ghiraldini affiancato da Andrea Lovotti e Simone Ferrari.

cms_8503/Foto_1.jpg

Titolare anche Maxime Mbandà. Ritonra in panchina il seconda linea George Biagi, con Ruzza spostato a terza linea. Alla lista degli indisponibili Campagnaro, Esposito, Gega e Leonardo Sarto, si aggiungono gli infortunati Giammarioli e Licata (entrambi flanker). Il ct irlandese conferma per intero, invece, tutta la trequarti vista a Dublino: “Ho molta fiducia nei nostri trequarti…ma più in generale credo moltissimo in questo gruppo e nel percorso che stiamo facendo insieme. Un anno fa la profondità e la competizione interna, su cui possiamo contare oggi, erano totalmente diverse e spero che tutti nell’ambiente vedano i grandi progressi che stiamo facendo con Benetton e Zebre”. Fischio d’inizio dell’inglese Wayne Barnes alle ore 21:00. Ecco come seguire il match: diretta in chiaro su DMAX canale 52 (136 del bouquet Sky Italia) diretta streaming su DPlay (www.dplay.com) e Federugby.it, oppure diretta sull’app ufficiale iOS e Android di FIR (app.federugby.it).

Questa la formazione:

15 Matteo MINOZZI (Zebre Rugby Club, 5 caps)*
14 Tommaso BENVENUTI (Benetton Rugby, 47 caps)*
13 Tommaso BONI (Zebre Rugby Club, 10 caps)*
12 Tommaso CASTELLO (Zebre Rugby Club, 7 caps)
11 Mattia BELLINI (Zebre Rugby Club, 10 caps)*
10 Tommaso ALLAN (Benetton Rugby, 35 caps)
9 Marcello VIOLI (Zebre Rugby Club, 10 caps)*
8 Sergio PARISSE (Stade Francais, 131 caps) – capitano
7 Maxime Mata MBANDA’ (Zebre Rugby Club, 13 caps)*
6 Sebastian NEGRI DA OLEGGIO (Benetton Rugby, 4 caps)
5 Dean BUDD (Benetton Rugby, 8 caps)
4 Alessandro ZANNI (Benetton Rugby, 101 caps)
3 Simone FERRARI (Benetton Rugby, 10 caps)
2 Leonardo GHIRALDINI (Stade Toulousain, 91 caps)
1 Andrea LOVOTTI (Zebre Rugby Club, 22 caps)*

a disposizione
16 Luca BIGI (Benetton Rugby, 8 caps)
17 Nicola QUAGLIO (Benetton Rugby, 4 caps)*
18 Tiziano PASQUALI (Benetton Rugby, 4 caps)
19 George Fabio BIAGI (Zebre Rugby Club, 20 caps)
20 Federico RUZZA (Benetton Rugby, 4 caps)*
21 Edoardo GORI (Benetton Rugby, 67 caps)*
22 Carlo CANNA (Zebre Rugby Club, 26 caps)
23 Jayden HAYWARD (Benetton Rugby, 5 caps)

*è/è stato membro dell’Accademia FIR “Ivan Francescato

(foto dal sito web e dalla pagina Facebook della FIR: si ringrazia)

Umberto De Giosa

Tags:

Lascia un commento



<<Pagina Precedente | Stampa | Torna Su