E’ ANCORA VERO AMORE TRA MODA E DESIGN FUORISALONE DEL MOBILE 2018 International Web Post - International Web Post
Lutto Nazionale

E’ ANCORA VERO AMORE TRA MODA E DESIGN

FUORISALONE DEL MOBILE 2018

FUORISALONE_DEL_MOBILE_2018.jpg

Da martedì diciassette a domenica ventidue aprile scorsi a Milano nei padiglioni di Rho Fiera si è svolta la 57esima edizione del Salone del Mobile, la design week che ha portato a Milano i più grandi interior stylist, famosi artisti, architetti con un grande apporto di grandi brand del fashion, un connubio, quello tra moda e design, sempre più stretto dove il confine tra arte e fashion viene continuamente superato e ripensato. E’ stato soprattutto il Fuorisalone con i suoi numerosi eventi ad avvicinare questi due mondi sempre più simili che hanno calamitato gli amanti del fashion, gente comune, ma anche buyers stranieri in cerca di pezzi da design originali, ma rigorosamente made in Italy. In concomitanza con il Salone del Mobile si è svolta l’undicesima edizione di Milano Moda Design voluta fortemente dalla Camera Nazionale della Moda Italiana per sponsorizzare tutti i brand che hanno presentato le loro home collection con eventi e party per esaltare due eccellenze del made in Italy: moda e design.

cms_9070/foto_1.jpg

A Palazzo Serbelloni durante l’esclusivo party evento organizzato dalla storica maison austriaca Swarovski in collaborazione con Crystal Palace è stata presentata la nuova collezione di home decor disegnata da sei designer di fama internazionale. Nel cortile dello storico palazzo è stata riprodotta una serra che ha portato nel centro di Milano l’atmosfera magica di una tipica pasticceria viennese dove gli ospiti hanno potuto ammirare vasi, centrotavola, specchi e pregiati chandelier tra bellissimi fiori e degustando una squisita fetta di sacher torte. Il fil rouge delle creazioni pensate dai sei designer sono stati minimalismo e geometria, perché il cristallo ha bisogno solo di se stesso, è lui che trasforma la luce in giochi di colori fantastici, è la sua fragile bellezza il focus di un interno.

cms_9070/foto_2.jpg

Per gli amanti del fashion l’esposizione della maison Versace Home è una tappa imperdibile, quest’anno la protagonista assoluta è stata la sedia Vanitas in metal mesh, l’iconica maglia metallica ideata dall’indimenticato Gianni Versace per creare abiti meravigliosi che oggi fa il suo ingresso anche nell’home design.

cms_9070/foto_3.jpg

Nell’installazione della maison Roberto Cavalli Home Interiors, il nuovo direttore creativo Paul Surridge che ha preso il posto di Roberto Cavalli presenta la sua prima collezione di home design, sfilano complementi d’arredo dal fascino seduttivo e selvaggio che solo il tropical glam sa trasmettere. Non solo stampe jungle da Cavalli, ma anche tanto animalier, la stampa cara alla maison, molti i decori zebrati per atmosfere d’interni decise e calde destinate a chi vuole mettere in mostra una forte personalità anche nel luogo più intimo, la sua casa.

cms_9070/foto_4.jpg

Continua felicemente il matrimonio tra Smeg e la maison Dolce&Gabbana che anche quest’anno arricchiscono la loro capsule collection intitolata “Sicily is my love” di ulteriori elettrodomestici che rievocano tradizioni e luoghi siciliani tanto cari ai due designer. L’insolita location per esporre la collezione home sono state le vetrine della loro boutique in Via della Spiga, dove hanno fatto bella mostra di se il frullatore, la macchina per il caffè espresso, l’impastatrice, il tostapane a quattro fette e l’estrattore per succhi che vanno ad aggiungersi allo spremiagrumi, al bollitore, al tostapane a due fette presentati lo scorso anno. Anche la cucina e la cappa decorate con le iconiche maioliche siciliane e i limoni vanno a completare, con il frigorifero dell’anno scorso, la “divina cucina” firmata Dolce&Gabbana.

cms_9070/foto_5.jpg

La maison Valentino ha presentato nella sua boutique di Via Montenapoleone la collezione donna per il prossimo inverno e i complementi d’arredo della galleria Nilufar di Nina Yashar, un legame sempre più stretto tra moda e design che è stato sviscerato ricreando in cinque stanze immaginarie le spinte creative che valgono per entrambi i mondi: simbolo e funzione, linea e colore, brutale e delicato, semplicità e risoluzione, memoria e oblio.

cms_9070/foto_6.jpg

Il famoso brand di orologi Swatch con Studio Job ha dato vita a complementi d’arredo dal sapore pop e dissacrante che piaceranno molto ai millennials. Il duo di designer belga-olandese di Studio Job diventati famosi nel campo del design per le loro sculture in bronzo hanno creato per Swatch un orologio da polso in limited edition (fatta solo di duemila pezzi numerati) che si ispira al mondo dei tattoo, che rievoca le loro sculture bronzee come le borchie in rilievo sul cinturino e il loro amore per il mondo punk e per il gruppo musicale dei Sex Pistol. Una decisa virata per il brand Swatch da sempre sinonimo di colori vivaci e stampe divertenti che con questo orologio (dal nome PUNKxJOB) esplora un mondo più cupo raccontato solo dai due non colori per eccellenza: black and white.

cms_9070/foto_7.jpg

La storica maison francese Louis Vuitton ha presentato al Fuorisalone la nuova collezione limited edition di Objets Nomades, complementi d’arredo che si ispirano al viaggio e al multiculturalismo da far entrare anche nella propria casa, anche se non si viaggia fisicamente. Ideati da tredici designer internazionali che hanno integrato la collezione precedente costituita da amache, sgabelli, tavoli e lampade con oggetti d’arredo di dimensioni più ridotte come possono essere vasi, vassoi, cesti e cuscini. L’oggetto del desiderio, il complemento d’arredo più ammirato è stato il Diamond Mirror del design Marcel Wanders, uno specchio composto da un ottagono centrale contornato da venticinque specchi che creano riflessi di luce insoliti e colorati.

cms_9070/foto_8.jpg

La collezione lifestyle “anima mundi” per la primavera-estate di Bruno Cucinelli presentata con un party nello store del brand in Via Montenapoleone ci riporta all’uso di materiali naturali per ricreare uno spazio vitale, come la casa, in un luogo accogliente dove rilassarsi dalle fatiche quotidiane, un oasi di pace nella giungla metropolitana in cui viviamo la maggior parte del nostro tempo. Molto belle le candide tele in canvas, i cuscini in puro chachemire e la commistione di acciaio e legno, il tutto accompagnato da un percorso olfattivo creato da candele rigorosamente artigianali create con materiali naturali al cento per cento.

cms_9070/foto_9.jpg

Anche Liu Jo debutta nel design con la sua living collection che in collaborazione con ATL Group, azienda leader nel mobile, propone mobili e complementi d’arredo dalle linee essenziali che puntano tutto sull’assoluta qualità dei materiali, sul buon gusto italiano e sull’eccellente maestria dei nostri artigiani. La scommessa più grande è stata quella di conciliare qualità e accessibilità al prodotto.

cms_9070/foto_10.jpg

La maison Fendi ha festeggiato i suoi trent’anni di attività nel mondo dei complementi d’arredo con un’installazione esposta nelle vetrine dello store Luxury Living in Via Durini esponendo gli oggetti più venduti e iconici, uno per ogni decade, della maison. C’è la dormeuse Cosima del 1994, il divano avanguardista del 2004 e il nuovissimo divano One. Per il trentennale è stata realizzata anche una capsule collection firmata dal design Thierry Lemaire esposta invece nello store di Via Montenapoleone.

cms_9070/foto_11.jpg

La storica casa di gioielleria Tiffany &Co per il debutto europeo della sua collezione Home & Accessories ha trasformato il suo negozio in pieno centro a Milano in una serra dove poter ammirare le preziose creazioni per l’home decor in argento, rame e bellissimi cristalli create dalle sapienti mani dei maestri artigiani francesi.

cms_9070/foto_12.jpg

Restando nell’alta gioielleria Bulgari attraverso il suo anello più famoso, il modello B.zero1 prova a raccontare le trasformazioni del design attraverso gli occhi di tre architetti che hanno creato tre installazioni, una sorta di percorso artistico a tappe. La più bella è stata l’installazione labirinto nel Design District nel quartiere Brera di mille metri quadrati che rinforza il motto del brand: segui le regole, rompi le convenzioni, cattura l’inaspettato e reinventa le regole. La tappa successiva è il rinomato Bulgari Hotel che ha ospitato un cubo di design e infine si giunge alla boutique Bulgari che ospita una galleria dedicata alla collezione dell’anello B.zero1.

T. Velvet

Tags:

Lascia un commento



<<Pagina Precedente | Stampa | Torna Su