ECHI D’INVERNO NELL’ESTATE CHE VERRA’

NEW YORK FASHION WEEK SPRING-SUMMER 2019

ECHI_D_INVERNO_NELL_ESTATE_CHE_VERRA_.jpg

La settimana newyorkese andata in scena dal sei al dodici settembre ha dato il via al fashion month che ci porterà attraverso New York, Londra, Milano e Parigi a scoprire quali saranno le tendenze per il pret-a-porter che indosseremo la prossima primavera-estate 2019. Questa fashion week sarà ricordata per un assente eccellente come il designer Tom Hilfiger che ha deciso di far sfilare la sua collezione a Shanghai e per una prestigiosa new entry come l’eclettica designer britannica Vivienne Westwood.

cms_10245/foto_1.jpg

L’evento a cui nessuno ha voluto mancare è stata la mostra dedicata al grande Bill Cunningham scomparso nel 2016 definito il maestro dello street style che con l’immancabile macchina fotografica ha immortalato il popolo del fashion che aspetta fuori dalle sfilate indossando gli outfit più originali. Non è un caso che Anna Wintour ha detto di lui: “in fondo ci vestiamo tutte per farci fotografare da Bill…”.

cms_10245/foto_2.jpg

A sorpresa con un giorno d’anticipo ad aprire la fashion week è stata la sfilata di Tom Ford che si è tenuta al The Armory lo scorso cinque settembre, sulla sua passerella sfila il glamour e la sensualità d’altri tempi, si celebra la femme fatale che sa sedurre senza eccessi e volgarità. Una collezione davvero bella e portabile fatta di pochi capi, ma di grande glamour come i tailleur dai profondi spacchi laterali, le giacche in stampa cocco e gli abiti lingerie in raso di seta. La palette colori è composta da nuance essenziali che donano a tutte le donne come il bianco, il nero, il nude e il marrone in tutte le sue sfumature. La sfilata di Tom Ford riprende alcuni dei trend che saranno un must già da quest’inverno come la pelle in total look, la stampa animalier, la pencil skirt, gli spacchi laterali, le frange, le maxi bag che quest’inverno porteremo sotto braccio, scomodo, ma molto chic e il raso di seta declinato in qualsiasi capo voi vogliate: abito, gonna, pantalone o giacca, meglio se in total look. Di certo non è il primo tessuto a cui si pensa per la stagione fredda, ma fidatevi sarà un must have di quest’inverno, aggiungeteci una calda eco fur e il gioco è fatto, sarete trendy, ma al caldo. L’accessorio più chic di cui le fashion addicted per la prossima estate non potranno fare a meno sarà il foulard tra i capelli che ha spopolato non solo sulla passerella di Tom Ford.

cms_10245/foto_3.jpg

Ad aprire ufficialmente la fashion week newyorkese è stata la sfilata di Jeremy Scott con il suo estro creativo adorato dai millennials e dal popolo dello street style e lui ricambia l’amore proponendo nelle sue collezioni tanti dei trend che arrivano dritti dritti dalla strada. E’ una collezione giovane, divertente e decisamente sporty, e anche il designer Jeremy Scott traghetta nella prossima estate trend che indosseremo già da quest’inverno come i colori fluo, il vinile, il tessuto check in versione fluo e in total look e l’inedito accostamento del verde bottiglia al rosa confetto da provare sin da subito.

cms_10245/foto_4.jpg

Il designer Ralph Lauren celebra i suoi cinquant’anni di carriera con una sfilata nel centro di Manhattan all’interno del Bethesda Terrace di Central Park, una sfilata che ha celebrato il suo stile e la sua città, New York, con un front row composto da star del cinema come Robert De Niro e il regista Steven Spielberg, della musica come Bruce Springsteen, del fashion americano come Tommy Hilfiger e Carolina Herrera e le immancabili influencer come Chiara Ferragni e Olivia Palermo. Contrariamente agli altri designer Ralph Lauren ha presentato la sua collezione fall-winter ‘18/’19 che grazie al see now buy now i capi visti in passerella erano, il giorno dopo, già disponibili negli store e on line. La collezione è un tributo ai capi iconici e distintivi della maison come i cappelli in lana, la stampa parchwork e quella check, il montone, i bomber con gli stemmi delle università americane più prestigiose, i blazer, le polo e lo stile folk (altro must have di questa imminente stagione fredda).

cms_10245/foto_5.jpg

La collezione di Chiara Boni per La Petite Robe è un inno alla femminilità e alla leggerezza, è un’estate fatta di long dress floreali e da colori vitaminici come l’arancio che sarà un colore must di quest’inverno. La donna Chiara Boni è una donna che ama la comodità e la leggerezza senza dimenticare lo charme, una collezione altamente portabile e compatibile con qualsiasi silhouette, una collezione pensata per le donne della strada e non solo per le trendsetter, una collezione delicata e davvero molto glamour.

cms_10245/foto_6.jpg

Anche sulla passerella di Calvin Klein sfilano i trend che indosseremo questo inverno come il blazer oversize dalle spalle strutturate, l’animalier in versione fluo, la cappa (il capospalla che soppianterà il cappotto soprattutto per gli outfit serali), la gonna plissè con spacco laterale e gli immancabili camperos che quest’inverno indosseremo davvero con tutto anche con gli outfit più eleganti. La buona notizia che ci arriva dalla grande mela è che molti must have di quest’inverno li ritroveremo anche nella prossima primavera-estate e questo significa che i prossimi saldi invernali saranno più importanti che mai e che se anche acquisteremo un capo particolare e costoso (come può essere la stampa animalier in versione fluo) noi fashion addicted potremo sentirci un pochino meno in colpa!

cms_10245/foto_7.jpg

Anche per Michael Kors la prossima estate sarà fluo e floreale, ma anche glam-rock grazie ai total look in pelle che diventano very chic per merito della gonna con frange e stampa floreale e al foulard tra i capelli. Cosa potete indossare già da oggi? Sicuramente la maglia fluo oversize, il jeans con applicazioni floreali e il chiodo in pelle che per tutte noi fashion addicted dovrà avere la mezza manica (proprio come quello avvistato sulla passerella di Kors) che quest’inverno indosseremo con un caldo dolcevita e nelle prossima primavera con una bella t-shirt stampata.

cms_10245/foto_8.jpg

A chiudere la New York fashion week è stato il designer Marc Jacobs che non smentisce i suoi colleghi portando in passerella capospalla in vinile color giallo fluo (quindi niente remore, acquistatelo quest’inverno e ve lo ritroverete, fedele amico, anche nella prossima primavera), abiti lingerie e ampi pantaloni in raso di seta (osservateli bene e mettetevi subito sulle sue tracce, perché il pantalone di quest’inverno che tutte le fashion addicted devono avere nel proprio armadio avrà le sue caratteristiche: fluido, con le pinces, in tonalità pastello e in raso di seta).

Al termine della prima fashion week i trend per la prossima primavera-estate 2019 cominciano a delinearsi, innanzitutto vedremo tanto colore come i vitaminici arancio e giallo soprattutto in versione fluo, ma ci sarà anche tanto rosso e il verde in tutte le sue nuance. La pencil skirt sarà la grande protagonista della prossima primavera cedendo d’estate lo scettro alla gonna midi plissè meglio se con spacco laterale (quest’ultima da avere già da quest’inverno da indossare con gli accessori più trendy come i camperos o gli stivali dal gambale che cade morbido replicando il mood degli anni ’70). Must have sarà la mezza manica con buona pace dell’eleganza sia per le camicie (che vi sconsiglio vivamente) che, come già detto, per il chiodo in pelle (in questo caso indossato con un dolcevita o con una t-shirt salviamo l’eleganza). Per quanto riguarda le stampe saranno le medesime che indosseremo quest’inverno, tanto animalier in tutte le sue versioni (leopardo, zebrato, rettile), ancora tante righe colorate e tantissimo floreale sia in stampa o come semplici (si fa per dire) decorazioni. Per gli accessori ci sarà il ritorno, gradito o sgradito a voi l’ardua sentenza, delle punte strette (ad essere sinceri il ritorno è già iniziato, per quest’inverno vige il divieto assoluto della punta tonda, al massimo squadrata che però ha la grande pecca di accorciare notevolmente la silhouette. Lasciate stare se avete un piede corto o con un collo del piede troppo pronunciato). Le borse si fanno maxi, da portare sottobraccio anche di sera sfidando le leggi del dress code e dell’eleganza. La prossima fermata sarà Londra e staremo a vedere se anche nella capitale britannica la bella stagione ha deciso di condividere mood e fashion con il generale inverno come si è visto sulle passerelle newyorkese…stay tuned!

T. Velvet

Tags:

Lascia un commento



<<Pagina Precedente | Stampa | Torna Su