EVA (ANCORA) CONTRO EVA…

TREND FASHION AND RE GIORGIO DAY

EVA_(ANCORA)_CONTRO_EVA.jpg

Ci risiamo, la solita brutta storia si è ripetuta, ma sino a quando le donne continueranno ad essere le peggiori nemiche delle donne? L’ultimo surreale putiferio sul web è scoppiato quando l’attore Keanu Reeves da sempre riservatissimo sulla sua vita privata si è presentato sul red carpet del LACMA Art+ Film a Los Angeles mano nella mano con la sua fidanzata Alexandra Grant sino a quel momento sconosciuta ai più.

cms_14934/foto_1.jpg

Immancabilmente gli haters non si sono fatti attendere sputando sui social tutto il loro veleno/frustrazione, ma la questione più sconvolgente per quanto mi riguarda è che la maggior parte di questi odiatori erano odiatrici che hanno riservato ad un’altra donna frasi del tipo: “meriti di meglio! Sembra tua nonna! Sta con una che assomiglia alla settantaquattr’enne attrice Helen Mirren! Non puoi presentarsi con i capelli bianchi! Hai quarantasei anni, ma ne dimostri ottanta!” e queste sono solo le più “gentili” riservate alla Grant. La stessa attrice Helen Mirren grande amica dell’attore ha sentito il bisogno di scrivere qualcosa a difesa dell’amico: “conosco molto bene Keanu ed è davvero la persona più carina e gentile che ci sia, quindi lei è una ragazza fortunata e sono sicura che lo sia anche lui”. Ma allora mi chiedo siamo così sicure che siano gli uomini ancorati al diktat della bellezza e non noi donne? Perché mi chiedo queste “piccole” donne non sono state felici che un uomo, se pur bello, famoso e ricco abbia scelto di avere accanto a se una donna forte ed indipendente alla quale non interessa tingersi i capelli, non sente il bisogno di rivolgersi ad un chirurgo plastico per assomigliare all’ennesima barbie post moderna? E allora mi chiedo cosa sarebbe successo se l’attore si fosse presentato con la top model di turno di vent’anni? Sono certa che all’attore Leonardo DiCaprio saranno fischiate le orecchia, lui da sempre accusato di essere superficiale e di scegliere le sue fidanzate solo tra le top model dai capelli biondi e occhi azzurri e molto più giovani di lui e certamente si sarà chiesto, “ma allora chi ha ragione tra me e Keanu?” Per me entrambi, perché ogni essere umano ha il diritto di scegliere la donna e l’uomo che vuole senza ritrovarsi sommerso di vomito sui social, perché prima di essere un atto riprovevole è un atto di totale assenza di buona educazione, quella che cari/care haters i vostri genitori non vi hanno insegnato! In tempi di Me Too e battaglie sull’equiparazione salariale tra uomo e donna sono proprio le donne a rendere queste battaglie meno credibili, perché se una donna “normale” non merita al suo fianco un uomo attraente e sexy, perché dovrebbe meritarsi pari salario e pari dignità se osa mostrarsi in queste “condizioni”? Purtroppo molte donne sono ancora convinte che per essere legittimate dalla società devono rinchiudersi in una gabbia di stereotipi dove ahimè sono proprio le donne a gettare via le chiavi per liberarsi da convinzioni ancestrali. Probabilmente avrei dato un voto non altissimo per l’outfit da red carpet scelto dalla Grant, ma questo mi autorizza solo ad essere critica/ironica sul suo outfit non sulla sua persona, perché critica/ironia non sono sinonimi di offese gratuite e volgari anche se riguarda una persona fortemente esposta e famosa. Nemmeno alla propria migliore amica si è autorizzate nel nome dell’essere sincere a tutti i costi di lasciarsi sfuggire frasi del tipo: “sembri una vecchia, sei sciatta, non hai buon gusto”, perché questo non significa essere sincere, ma solo maleducate e cattive in modo del tutto gratuito. Sarà allora del tutto inutile care “piccole” donne iscriversi all’ultimo corso di empowerment femminile, di riempirsi la bocca con slogan come “fare squadra” se alla prima occasione non ci pensate due volte a pugnalare la prima che vi passa davanti che sia sui social o sulla strada.

cms_14934/foto_2.jpg

Tornando al fashion una delle cose più terapeutiche e gioiose della vita, tranne che per il nostro portafoglio, sono sicura di non sbagliare affermando che il capo più popolare del guardaroba di tutte le fashion addicted sono i jeans. Per quest’inverno i modelli tra cui scegliere sono vari: cropped, l’intramontabile skinny, paper bag, boot cut, boyfriend, ma il trend alert è il modello slouchy che letteralmente significa morbido, destrutturato e che devono avere imprescindibilmente le seguenti caratteristiche: morbidi su fianchi e lato b, vita alta, lunghezza caviglia e che si restringono leggermente sul fondo. Fin qui il trend alert, ma chi può indossare ed essere valorizzata da questo modello di jeans? Questa tipologia di jeans risulterà perfetta su una boby shape a rettangolo che notoriamente ha poco seno e fianchi poco pronunciati e questo modello le regalerebbe una morbidezza che la renderebbe più femminile, meglio scegliere un lavaggio chiaro. Perfetti anche per una body shape a clessidra che notoriamente ha un punto vita stretto con busto e fianchi proporzionati che questo modello esalterebbe alla perfezione, meglio scegliere un lavaggio scuro. Mentre per una body shape a mela che notoriamente non ha un punto vita stretto e per quella a pera che notoriamente ha uno sbilanciamento tra busto e fianchi a favore dei fianchi non sarebbero valorizzate dal jeans slouchy, anzi accenderebbero un faro sui punti deboli della loro silhouette. Indossateli con una camicia o una t-shirt basic e dai volumi minimal (il volume del jeans basta e avanza!), un blazer dal fitting dritto e non sciancrato, un paio di décolleté o un bel paio di stivaletti come quelli in foto e sarete super cool. Per ritornare al discorso di cui sopra quando vi accorgete che una vostra amica si ostina ad indossare un capo non adatto alla propria silhouette meglio uscirsene con: “guarda che questo modello non mette in giusto risalto il tuo vitino da vespa che: guardati, ma dove vai con quei fianchi che ti ritrovi! Stesso risultato, zero maleducazione, zero offese gratuite.

cms_14934/foto_3.jpg

Il capo più cool e quello più visibile durante la stagione fredda è il capospalla, ma quest’anno oltre all’inossidabile trench e all’intramontabile long coat modello vestaglia il trend alert prende la forma della cappa e della mantella dalle linee minimal e lunghezze over. Regalano immediatamente un’allure romantica e chic, ma di contro dovete sapere che è un capospalla poco comfy, incompatibile con le più freddolose e con il quale portare la borsa diventa un’impresa biblica, ma d’altronde chi fashionista vuol esser un po’ deve soffrir!

cms_14934/foto_4.jpg

Un fortissimo trend fashion di cui vi ho già parlato è il monochrome, vestirsi dalla testa ai piedi con un solo colore sarà il leitmotiv di quest’inverno dal più easy total black, al sofisticato total white passando per i più cool total orange, total pink, total purple, total yellow, total rouge e total blu royal. Ma se amate monitorare gli outfit delle it-girl, lo street style e i suoi trend alert sappiate che il colore esclusivo da usare per il monochrome è il verde da indossare anche in nuance diverse come potete vedere nell’outfit della duchessa di Sussex, Meghan Markle. Astenersi timide e chi ama confondersi tra la folla visto l’alto tasso mood “evidenziatore”!

cms_14934/foto_5.jpg

Lo scorso quattordici novembre a Milano è stato il giorno di re Giorgio che ha catalizzato l’attenzione della città meneghina e dell’intero fashion system sin dalla mattina con la presentazione nell’Armani Hotel di via Manzoni della collezione dedicata all’alta gioielleria che ha visto l’oro giallo il protagonista indiscusso per poi spostarsi nel pomeriggio all’Armani Silos in zona Tortona per il cocktail offerto a selezionatissimi invitati i quali hanno potuto assistere all’inaugurazione della mostra “Accenti di Stile” dedicata agli accessori.

cms_14934/foto_6.jpg

Il fashion Armani day si è concluso con la sfilata della collezione Pre-Fall ‘20/’21 all’Armani Teatro a cui è seguita una cena esclusivissima. Anche in questa collezione si ritrovano tutti i codici identificativi della maison: il velluto, il greige, le giacche dalle due anime: sciancrate o destrutturate, i pantaloni fluidi che fanno da sempre della donna che sceglie indossare Giorgio Armani una donna chic e glamour che attraversa il tempo senza mai apparire demodé o fuori luogo. La donna Armani è una donna che non teme le tendenze, ma le attraversa imperturbabile.

T. Velvet

Tags:

Lascia un commento



<<Pagina Precedente | Stampa | Torna Su


Meteo


News by ADNkronos


Politica by ADNkronos


Salute by ADNkronos


App