GLI EROI HANNO LA FACCIA DA CRETINI

Divertimenti, evasioni, capricci, week end e ferie sono parole usate con estrema parsimonia, o addirittura sconosciute…

lavoratori_s_(1).jpg

Si alzano al mattino presto, quando - tranne che per cinque mesi l’anno - è ancora buio pesto. Faccia freddo o caldo devono uscire di casa. A lavorare. Tornano che è di nuovo buio. Mantengono dignitosamente la moglie ed educano al meglio i figli. Divertimenti, evasioni, capricci, week end e ferie sono parole usate con estrema parsimonia, o addirittura sconosciute. Tutta una vita vissuta all’insegna dei sacrifici e delle rinunce. E sempre tolleranti e affidabili. I loro nomi non si conoscono. Sono milioni. Milioni di eroi. Con la faccia da cretini. Io, ne ho conosciuti tanti. E li ho amati.

cms_95/parlamento_d.jpgMa ci sono altri milioni di italiani a cui non è data neanche la possibilità di diventare eroi: sono quelli che non lavorano, ne di giorno ne di notte, e che dai benpensanti sono considerati serbatoi della MICROcriminalità”.

Io in verità conosco la MACROcriminalità: quella a cui fanno parte quegli italiani che guadagnano centinaia di migliaia, se non milioni di euro all’anno, sfruttando i dipendenti, oppure evadendo le tasse

(voi ne conoscete qualcuno?), o portando i soldi nei paradisi fiscali. E non solo: anche quelli che ricoprono ruoli importanti senza esserne all’altezza ma solo perchè amici degli amici o amici di politici complici. Ma questi aspetti scandalosi della nostra attuale società, dobbiamo tenerceli e non possiamo farci nulla! Certo che si può aggiustare il tiro e colpire chi si comporta male e premiare chi fa il bravo.

cms_95/la_società_s_(1).jpgMa i primi segnali dovrebbero venire dal Governo. Ma da quale Governo, quello che abbiamo oggi? Quello dove moltissimi di essi sono arrivati a sedere a Montecitorio o a Palazzo Madama, senza avere nessun titolo adeguato? Ma come è possibile fare il meccanico se uno non è meccanico? Come è possibile aprire una sartoria se uno non sa fare il sarto? Ma come si può insegnare alle scuole elementari se non sei un maestro? Ma come si fa a partecipare ad un concorso pubblico se si ha la cosiddetta fedina penale sporca? E perchè un imprenditore privato dovrebbe assumere una persona sulla quale ci sono sospetti di reati, visto che è indagato? Ma se si vogliono aggirare tutti questi problemi è semplice: basta, usando qualsiasi modo, farsi eleggere in un partito e così da deputato aver risolto tutti i problemi. I vostri e quelli degli amici vostri.

Insomma la società, negli ultimi anni è davvero cambiata. Pensate che fino agli anni Settanta - Ottanta chi aveva necessità di trovare un lavoro e non voleva fare il delinquente poteva scegliere di fare il carabiniere, il sacerdote o studiare. Oggi c’è un’altra alternativa: potete fare l’onorevole. Ma a questo punto non ci si deve meravigliare se la crisi regna sovrana. Ma, per onestà intellettuale devo anche dire che non è corretto scaricare tutte le colpe ai nostri governanti. E in questo caso, un pensiero di William Shakespeare ci viene in soccorso:”Che epoca terribile quella in cui degli idioti governano dei ciechi."

Tags:

Lascia un commento



<<Pagina Precedente | Stampa | Torna Su


Meteo


News by ADNkronos


Politica by ADNkronos


Salute by ADNkronos


App