HARAKIRI FERRARI

Ancora una pole buttata alle ortiche a causa di strategie sbagliate e vince di nuovo la Mercedes

1572230306Messico_lo_vince_la_Mercedes.jpg

Il gran premio del Messico lo vince la Mercedes di Lewis Hamilton, strapazzando fino alle fine la Ferrari di Sebastian Vettel. È questo è lo specchio di una stagione che ha visto le rosse di Maranello arrancare in gara dopo libere e qualifiche concluse da leader del mondiale. Ma in gara, quest’anno, c’è sempre stato qualcosa che è andato storto per i piloti del cavallino rampante. Errori dei piloti, ordini di scuderie non eseguiti, errori al pit stop e, soprattutto, strategie sbagliate. E in Messico, ancora una volta, una buona dose di colpe sono imputabili al muretto guidato da Mattia Binotto con delle strategie che fanno acqua. Non si può partire con le macchine entrambe in pole position e sbagliare (ancora) l’undercut, avvantaggiando Hamilton che riesce ad economizzare l’usura delle gomme (le stesse montate dai piloti Ferrari dopo il pit stop) tagliando il traguardo per primo con +1.766 su Vettel, +3.553 su Bottas e +6.368 su Leclerc. Da segnalare la bella gara di Verstappen, partito dalla quarta posizione dopo la penalità post qualifiche, che rimonta dalla 20ma fino alla sesta posizione dopo essere rientrato ai box al quinto giro per riparare una gomma bucata. Riguardo alla classifica piloti, oramai Hamilton ha già il mondiale in tasca e, probabilmente, al termine del prossimo gp, che si terra negli USA il 3 novembre, gli consegneranno la sesta corona iridata.

cms_14701/FOTO_1.jpg

LA GARA - GP del Messico, 20maedizione, 18ma gara stagionale. Si corre per 71 giri nell’Autodromo Hermanos Rodriguez (4.304 m) di Città del Messico. Giro record della pista è di Sebastian Vettel (2017) con 1’18"785. Pole tutta Ferrari con Leclerc e Vettel, dopo la penalità di Verstappen (vincitore nel 2018) che segue in quarta posizione alle spalle di Hamilton (Mercedes), poi Albon (Red Bull) e Bottas (Mercedes), reduce dallo spaventoso incidente nelle qualifiche; 14ma e 15ma posizione per le Alfa Romeo di Raikkonen e Giovinazzi.

Semaforo rosso, pronti e via:

Ottimo spunto di Leclerc con Vettel che prova a passare, si toccano Verstappen ed Hamilton, ma è subito virtual safety car e investigazione su Vettel, Verstappen ed Hamilton

GIRO 1. Dopo 3 giri: Leclerc, Vettel, Albon, Hamilton, Sainz, Norris, Bottas e Verstappen

GIRO 5. È lotta tra Bottas e Verstappen che deve uscire per cambiare una gomma bucata

Nel frattempo i direttori di gara decidono di non procedere nei confronti di Vettel

GIRO 13. Leclerc conduce la corsa a circa 2’’ da Vettel e 4’’ da Hamilton

Problema dopo il pit stop per Lando Norris, non fissano l’anteriore sinistra ed è costretto a fermarsi per poi ripartire

GIRO 15. Pit stop di Albon con Hamilton che passa in terza posizione

GIRO 16. Si ferma Leclerc per il cambio gomme e rientra alle spalle di Bottas

Adesso si attende il piano Mercedes

GIRO 21. Vettel, Hamilton e Bottas nelle prime posizioni e con il pit stop ancora da effettuare

GIRO 24. Hamilton al pit stop, rientra alle spalle di Leclerc

GIRO 31. Continua la rimonta di Verstappen: adesso si trova in 1Oma posizione

Gara molto tirata: Vettel è ancora in pista con le gomme medie, cercando di accumulare vantaggio su Hamilton per poi andare al primo pit stop

GIRO 36. Vettel è in difficolta con il doppiaggio a Sainz e Gasly; Bottas al pit stop e Vettel e Leclerc in testa

Si preparano i meccanici Ferrari per il pit stop di Vettel; rientra con le hard alle spalle di Albon, che deve ancora fermarsi, ma davanti a Bottas

GIRO 40. Super fucsia di Vettel che insegue Albon co 3’’ di svantaggio

GIRO 43. Leclerc al pit stop (ritardato), rientra alle spalle di Bottas

A 38 giri dalla fine, Hamilton in testa a 3’’ di vantaggio da Vettel, seguono Bottas, Leclerc, Albon, Ricciardo, Verstappen, Perez, Hulkenberg e Stroll

GIRO 52. Hamilton tiene la leadership della gara con quasi 3’’ di vantaggio da Vettel, mentre il pilota della Ferrari sta faticando a restare davanti a Bottas; Leclerc gira veloce, ma è a 6’’ dal podio

GIRO 59. Continua a girare veloce Leclerc: adesso si trova a meno di 3’’ dalla terza posizione di Bottas

GIRO 66. Hamilton a 2’’ di vantaggio da Vettel a 1’’ da Bottas a 3’’ da Leclerc

GIRO 71. Vince Hamilton davanti a Vettel, Bottas, Leclerc, Albon, Verstappen, Perez, Ricciardo, Kviat e Gasly

cms_14701/FOTO_2.jpg

I PROTAGONISTI

Hamilton: Il risultato è incredibile, qui pensavamo di essere dietro agli altri, ma abbiamo tenuto duro. A me piace gareggiare e vincere una gara alla volta e oggi siamo riusciti ad eseguire la strategia migliore

Vettel: Le gomme dure hanno funzionato bene e sono riuscito a tenermi Bottas dietro, ma Hamilton aveva abbastanza gomme. Credo, comunque, che come strategia avremmo dovuto provare qualcosa di più inventivo

Bottas: Mi sono goduto la giornata rispetto a ieiri: ho perso un paio di posizioni alla partenza e ho dovuto rimontare

Umberto De Giosa

Tags:

Lascia un commento



<<Pagina Precedente | Stampa | Torna Su


Meteo


News by ADNkronos


Politica by ADNkronos


Salute by ADNkronos


App