IL NAPOLI PAREGGIA COL GENOA E NEGA LA FESTA SCUDETTO ALLA JUVE

IN ZONA CHAMPIONS PERDE SOLO IL MILAN, VINCE LA ROMA, MENTRE PER INTER, LAZIO E ATALANTA È SOLO PARI

8-4_2019_COPERTINA_CALCIO_SERIE_A.jpg

Aspettando il posticipo tra Bologna e Chievo, la 31ma giornata del campionato di Serie A si apre con il pareggio, 0-0, tra Parma e Torino. Un punto che non accontenta nessuno, ma che, allo stesso tempo, permette al Toro di restare agganciato al treno che porta in Europa e al Parma di mantenere una discreta distanza di sicurezza (+7) dalla zona retrocessione.

Non sbaglia un colpo, invece, la Juventus che, nonostante la distrazione Champions, vince ancora. Batte in rimonta il Milan per 2-1 grazie alle reti, entrambe nella ripresa, di Dybala e del giovane Kean (entrato poco prima). Il vantaggio rossonero, invece, era stato siglato dall’ottimo Pjatek nel primo tempo. Nonostante la terza sconfitta in quattro partite il Milan resiste al quarto posto (anche se raggiunto dall’Atalanta di Gasperini), mentre i bianconeri devono solo rimandare i festeggiamenti.

Si avvicina al quarto posto anche la Roma che al “Ferraris” supera di misura la Sampdoria grazie ad un gol di De Rossi nella ripresa. I blucerchiati, invece, con questo risultato vedono allontanarsi la possibilità di centrare un posto in Europa League.

Colpaccio anche del Frosinone che batte in trasferta la Fiorentina con un gol, nel finale, di Ciofani. La salvezza per il Frosinone ora è più concreta, anche se difficile da raggiungere.

Finiscono in parità, invece, le altre due sfide Champions in programma. Iniziamo con il pareggio a reti inviolate di “San Siro” tra Inter e Atalanta. Una gara equilibrata con un paio di occasioni da una parte e dall’altra. Un risultato che, tutto sommato, va bene ad entrambe le squadre con l’Inter che allunga a+5 sul quinto posto e con i bergamaschi ormai in zona Champions a braccetto con i rossoneri.

cms_12401/2_lazio-immobile-Lega_serie_A.jpg

Finisce 2-2, invece, la sfida tra Lazio e Sassuolo con i biancocelesti che segnano la rete del definitivo pareggio con Lulic in zona Cesarini. In precedenza, sempre nella ripresa, dopo il vantaggio di Immobile (c.d.r.) i biancocelesti erano stati raggiunti e superati dalle reti di Rogerio e Berardi. Occasione persa dunque per la Lazio che, però, avendo ancora una gara da recuperare, resta in piena corsa per un posto Champions.

In basso alla classifica, invece, si allontana dalla zona retrocessione il Cagliari che si aggiudica lo scontro diretto con la Spal per 2-1. Le reti sono state realizzate da Farago (C), Antenucci (S) su calcio di rigore e da Pavoletti, per i padroni di casa, nella ripresa.

Pioggia di gol al “Dacia Arena” dove l’Udinese batte in rimonta l’Empoli 3-2 grazie alla doppietta di De Paul e alla rete di Mandragora. Di Caputo e Krunic, invece, le reti, sempre nel primo tempo, della squadra toscana. I bianconeri hanno terminato la gara in dieci per l’espulsione di Zeegelaar a metà della ripresa.

Nel posticipo serale, infine, il Napoli pareggia 1-1 con il Genoa e rimanda la festa scudetto dei bianconeri. Al vantaggio di Mertens risponde Lazovic per il pareggio genoano sempre nel primo tempo quando i rossoblù erano in dieci per l’espulsione di Sturaro.

(Foto interna da: Lega di serie A - Si ringrazia)

Rino Lorusso

Tags:

Lascia un commento



<<Pagina Precedente | Stampa | Torna Su