ITALIA OK, MA NON MOLLARE!

A DUE GIORNATE DAL TERMINE SONO 11 LE MEDAGLIE CONQUISTATE DAGLI AZZURRI

NUOTO_CAMP_DEL_MONDO_28_7_2019.jpg

Come già accaduto con le Universiadi di Napoli, gli azzurri regalano tante soddisfazioni anche ai campionati mondiali di nuoto di Gwangju, in Corea del Sud. A due giorni dalla chiusura, infatti, sono ben 11 le medaglie conquistate dall’Italia di cui 3 ori, 4 argenti e 4 bronzi. Iniziamo dai primi posti conquistati tutti nel nuoto da Simona Quadarella nei 1500m sl, da Gregorio Paltrinieri – con record europeo negli 800m sl - e dalla mitica Federica Pellegrini nei 200m sl.

cms_13622/2_PELLEGRINI_federazione_italiana_nuoto.jpg

L’atleta azzurra, non più giovanissima (31 anni) - e probabilmente al suo ultimo mondiale - riesce ancora a stupire conquistando la quarta medaglia d’oro oltre ai tre argenti ed un bronzo (sempre nei 200 m sl) nelle otto finali fin qui disputate nella sua carriera: un’autentica leggenda.

Ma l’Italia ha ottenuto anche quattro importanti secondi posti, di cui tre nel sincro ed uno nel fondo.

cms_13622/3_OK__minisini_flamini_federazione_italiana_nuoto.jpg

Iniziamo dai 3 argenti conquistati nel sincro, di cui due dalla coppia composta da Manila Flamini e Giorgio Minisini, nel tecnico e nel libero del duo misto, mentre l’altro argento è stato vinto dalla squadra femminile composta da Beatrice Callegari, Linda Cerruti, Costanza Di Camillo, Gemma Galli, Enrica Piccoli, Domiziana Cavanna, Francesca Deidda, Costanza Ferro, Alessia Pezone e Federica Sala nella novità highlight. L’ultimo argento, infine, è arrivato nel fondo grazie a Rachele Bruni, Giulia Gabbrielleschi, Domenico Acerenza e Gregorio Paltrinieri nella 5 km a squadre.

cms_13622/4_carraro_federazione_italiana_nuoto.jpg

Infine ricordiamo i 4 bronzi di cui due nel fondo, con Rachele Bruni e Alessio Occhipinti, rispettivamente nei 10 Km e 25 Km e gli altri due, nel nuoto, con Gabriele Detti nei 400m sl e con Martina Carraro nei 100m rana.

Un bilancio, dunque, che a due giornate dal termine può considerarsi positivo per l’Italia non solo per la posizione in classifica, ma anche per numero di medaglie conquistate. Un risultato che, tra l’altro, si avvicina a quello raggiunto ai precedenti mondiali di nuoto disputati a Budapest nel 2017 quando gli azzurri finirono sesti con 16 medaglie (4 ori, 3 argenti e 9 bronzi).

In effetti, anche in Corea, al momento, l’Italia è sesta con 11 medaglie (3 ori, 4 argenti e 4 bronzi) dietro a Ungheria, Usa, Australia, Russia e all’ormai irraggiungibile Cina che occupa il primo posto in classifica con ben 16 ori.

(Foto da: federazione italiana nuoto - Si ringrazia)

Rino Lorusso

Tags:

Lascia un commento



<<Pagina Precedente | Stampa | Torna Su


Meteo


News by ADNkronos


Politica by ADNkronos


Salute by ADNkronos


App