Il mondo colorato di Siham

Tra Marocco e Italia il cibo un ponte di culture comuni

Il_mondo_colorato_di_Siham.jpg

E’ un mondo pieno di colori e ispirazioni quello di Siham, colori che si mischiano tra loro regalando profumi che arrivano da terre lontane e vicine. Ottimismo perchè in questo suo mondo si può trovare tutto, ispirazione di culture diverse, traguardi da realizzare, all’insegna di storie passate di realtà divesre ma unite tra loro tutte insieme da vivere. Tutto si mischia nell’anima di una ragazza come lei, venuta da piccola in Italia da un paese lontano il suo Marocco attraversando e camminando in una linea che sembra facile da spezzarsi, ma se riesci a tenerti forte non solo non si spezza ma si rende ancora più forte, più solida, mischiandosi a sestessa diventando il filo di una vita nuova piena di idee e vicende curiose da raccontare.

É cosi che si sentono i ragazzi immigrati che vivono in Italia, li chiamiamo “le seconde generazioni”, perchè nascono da famiglie di immigrati di prima generazione e crescono in un’altro paese che non è quello dove sono stati cresciuti i loro genitori ma portano in sè frammenti e ispirazioni che il passato non può, nè nel presente nè in un futuro cancellare. Oggi vi vorrei presentare la parte creativa di Siham, L’autrice del Food blog Cooking with Siham

cms_4141/foto_2.jpg

Si chiama Siham Lamoudni, ed’è l’autrice del food blog Cooking with Siham (www.cookingwithsiham.com). A lei piace definirsi un’italiana di seconda generazione, infatti Siham è una ragazza di origini marocchine. Venuta da piccola e cresciuta in Italia si sente molto legata alla cultura marocchina e a quella italiana.

cms_4141/Intervista.jpg

Come nasce e cosa racconta il tuo blog, Siham?

cms_4141/Siham_images.jpeg“L’idea di scrivere un blog nasce appunto dalla esigenza di trovare un punto di incontro tra le mie due culture: quella italiana e quella marocchina. Questa passione mi è stata trasmessa fin da piccola dalla mia adorata nonna Fatima, la quale la cito molto nei miei piatti. Per me è sempre stata una fonte d ispirazione. Ho iniziato questa avventura quasi per gioco. Non mi sento una chef ma solo una viaggiatrice, una persona che ama speriemntare e mescolare. Avevo già delle foto di alcuni miei piatti e allora ho deciso di condividerle quasi per gioco appunto. Ma la reazione è stata così entusiasta che in meno di tre mesi sono arrivata a superare oltre quattro mila fan.”

Il cibo può diventare un ponte di integrazione?

cms_4141/Siham_images.jpeg“Le ricette che propongo sono spesso una rivisitazione di ricette o italiane o marocchine, una sorta di incontro tra questi due "mondi". Per me la cucina italo-araba non è solo cibo per il corpo ma anche vista, profumo, suoni e conforto per la mia anima. Per questo ho voluto in qualche modo di condividere con tutti attraverso il mio il blog questa mia passione. Penso che la cucina sia uno strumento culturale straordinario per appassionarsi di ciò che è diverso e straniero. credo davvero che l’intolleranza e il razzismo si possano combattere più con questo reciproco scoprirsi e donarsi piuttosto che con i grandi proclami. Chiudersi agli altri è come chiudersi a se stessi.”

Da dove arriva la tua ispirazione?

cms_4141/Siham_images.jpeg“Prendo spunto dalle ricette tradizionali, dal cibo che incontro, da piccole ricette che un fruttivendolo meridionale cerca di suggerire alla propria cliente, dai sapori inebrianti, o anche da frammenti di vita diversi dai miei. Mi ispira molto la cucina siciliana nella quale trovo tanti elementi in comune dai profumi agli ingredienti fino a quella ricchezza che solo nella cucina siciliana e del Maghreb troviamo così ben elaborata.”

Tu sei una giovane foodblogger, promessa che è nata dalla galassia del nuovo social network Theshukran.com E’ cosi ?

cms_4141/Siham_images.jpeg“Al momento oltre al blog dispongo di pagine sui social network: Facebook, Instagram, Google plus e soprattutto TheShukran, il social network dove le culture si incontrano e dialogano fra loro. In questo social racconto con più dettagli attraverso lo storytelling, ciò che faccio e soprattutto le fasi della preparazione dei miei piatti.

La cosa che più mi dà gioia è l’entusiasmo, i commenti e i consigli che pure in privato mi danno i miei fan. Siamo una grande famiglia ormai. E’ bellissimo incontrarsi così. Ogni giorno per me è una nuova scoperta, una nuova gioia, nuove amicizie.

Colgo l’occasione per ringraziare l’International Web Post per l’intervista e per il lavoro che svolge ormai da tre anni atto a sviluppare sempre di più l’integrazione e la convivenza tra cittadini stranieri e italiani e per il suo impegno nella lotta contro ogni tipo di razzismo e stereotipo promuovendo l’interazione culturale e la cittadinanza comune”

Una ricetta per i nostri lettori?

cms_4141/Siham_images.jpeg“Proporrei per i lettori di questo meraviglioso giornale, una ricetta, anche se nel mio blog pottete trovare altre ricette come gli arancini tajine, spaghetti all’araba o anche i cannoli siciliani halal (colorati alle spezie) la mia cassata ai datteri, risotto sultano a base di kebab, un risotto trionfale, ecct. http://www.cookingwithsiham.com/

La ricetta con la quale ho unito lombardia e marocco. Risotto al gorgonzola e datteri. Un piatto favoloso.

Buon appetito!

Marsela Koci

Tags:

Lascia un commento



<<Pagina Precedente | Stampa | Torna Su


Meteo


News by ADNkronos


Politica by ADNkronos


Salute by ADNkronos


App