JUVE E ROMA AGLI OTTAVI CON UNA GIORNATA D’ANTICIPO

I BIANCONERI VINCONO AGEVOLMENTE, LA ROMA CROLLA NELLA RIPRESA

1543377819JUVE_E_ROMA_AGLI_OTTAVI_CON_UNA_GIORNATA_D_ANTICIPO_.jpg

In attesa di vedere in campo Inter e Napoli, nella quinta e penultima giornata della fase a gironi di Champions League si registrano i primi verdetti in casa Italia. Staccano il pass per gli ottavi di finale, infatti, sia la Juventus, vittoriosa contro il Valencia, che la Roma (sconfitta dal Real) in virtù dell’inaspettata sconfitta casalinga del CSKA.

ROMA – REAL MADRID

Allo “Stadio Olimpico” la Roma (9 p.ti) perde 2-0 contro il Real Madrid (12), ma si qualifica agli ottavi di finale aiutata dal sorprendente risultato maturato a Mosca. Con questa sconfitta i giallorossi perdono definitivamente le speranze di raggiungere il primo posto.

LA PARTITA

Eusebio Di Francesco con il 4-2-3-1, manda in campo: Olsen; Florenzi, Manolas, Fazio, Kolarov; Cristante, Nzonzi; Under, Zaniolo, El Shaarawy e Schick.

Con il 4-3-3, invece, il tecnico Santiago Solari schiera: Courtois; Carvajal, Ramos, Varane, Marcelo; M. Llorente, Kroos, Modric; Bale, Benzema e Vazquez.

cms_10987/2.jpg

Buon primo tempo della Roma. La squadra di Di Francesco attua un pressing alto che mette in difficoltà il Real. I giallorossi vivono il loro momento migliore a metà tempo quando sfiorano il gol con Kolarov e nel finale quando Under, da solo e a porta vuota, spara incredibilmente alto. Nella ripresa, invece, la Roma entra deconcentrata in campo e il Real ne approfitta. Prima Bale (47’) con il sinistro e poi Benzema (59’) di testa realizzano due reti che chiudono, di fatto, la partita e il possibile primo posto nel girone. Un secondo tempo inspiegabile della Roma soprattutto alla luce di quanto fatto vedere nella prima frazione di gioco.

JUVENTUS - VALENCIA

Allo “Juventus Stadium” di Torino i bianconeri, battono meritatamente il Valencia 1-0 e si qualificano al turno successivo con una giornata di anticipo. Con questo successo la Juve resta sempre in testa al girone H con 12 punti davanti al Manchester United (10). Per ottenere il primato nel girone, invece, la Juve dovrà attendere l’ultima giornata.

LA PARTITA

Il tecnico della Juventus, Allegri, con il 4-3-1-2 manda in campo: Szczesny; Cancelo, Bonucci, Chiellini, Alex Sandro; Bentancur, Pjanic, Matuidi; Dybala; Mandzukic e Ronaldo.

Con il 4-4-2 di partenza, invece, Marcelino risponde con: Neto; Wass, Gabriel Paulista, Diakhaby, Gayà; Coquelin, Kondogbia, Parejo, Guedes; Rodrigo e Santi Mina.

cms_10987/3_juventus_mandzukic_lega_serie_A.jpgNel primo tempo la Juve parte decisamente meglio, ma dopo le conclusioni di Ronaldo, e Mandzukic, peraltro non pericolose, la squadra di Allegri si spegne con il passar dei minuti Cresce, invece, la squadra spagnola che proprio allo scadere va vicinissimo al vantaggio con un colpo di testa di Diakhaby abilmente deviato da Szczesny. Nella ripresa i bianconeri entrano più determinati in campo e giocano con maggiore l’intensità.

Dopo pochi minuti Mandzukic (59’) porta in vantaggio la Juventus appoggiando comodamente in rete un assist di Ronaldo. Poi sono ancora i bianconeri a rendersi pericolosi con Dybala e Ronaldo, ma il risultato non cambia.

(Foto da: Lega serie A e it.Uefa.com - Si ringrazia)

Rino Lorusso

Tags:

Lascia un commento



<<Pagina Precedente | Stampa | Torna Su


Meteo


News by ADNkronos


Politica by ADNkronos


Salute by ADNkronos


App