L’ITALRUGBY NELL’INFERNO DI TWICKENHAM

Oggi alle 17:45 il quarto match del torneo. Rientra Parisse dal primo minuto, mentre Polledri partirà dalla panchina

1552104824RUGBY_Guinness_Six_Nations_9_3_2019.jpg

Oggi alle 16:45 locali (17.45 ITA) l’Italrugby scende in campo contro l’Inghilterra nel quarto match del Guinness Sei Nazioni. Non sarà facile resistere alla corazzata guidata da Eddie Jones, uscita ammaccata dal “Millennium” di Cardiff, ma ancora in corsa per vincere il torneo. Gli Azzurri, in ritiro da domenica scorsa al “Giulio Onesti” di Roma, hanno preparato al meglio questa sfida. Sicuramente con l’ambizione di vincere; quantomeno per non subire una disfatta umiliante. Abbiamo una grande sfida davanti a noi e cercheremo di giocare il nostro miglior rugby. Vogliamo creare una abitudine nelle prestazioni di un certo livello [...] tutto ha il suo tempo, ma la strada intrapresa è quella giusta, ha detto Conor O’Shea durante la conferenza stampa di giovedì scorso. Nella passata edizione del torneo di rugby più antico al mondo, la nazionale italiana allo “Stadio Olimpico” perse per 15-46 contro i maestri inglesi. Rispetto a un anno fa tante cose son cambiate, soprattutto dal punto di vista tattico. Ciò che manca ancora al XV allenato dal ct irlandese, è la capacità di possedere l’ovale senza perderlo dopo solo due tre fasi di gioco.

cms_12059/Foto_1.jpg

Dobbiamo ripartire dal primo tempo contro l’Irlanda, dove abbiamo mostrato di cosa siamo capaci quando imponiamo il nostro gioco”, ha dichiarato il pilone Andrea Lovotti. E bisogna stare attenti a non perdere la concentrazione quando la pressione avversaria si farà sentire nella linea dei 22, dove la nazionale italiana ha mostrato il lato scoperto dei propri nervi. Per la sfida “infernale” di “Twickenham”, Padovani ricopre di nuovo il ruolo di ala. Mediana con Allan e Tebaldi. Torna con il numero 8 capitan Parisse, completando il la terza linea con Steyn e il rientrante Negri. In seconda linea, confermata la coppia Ruzza-Budd. Novità in prima linea: tra Ferrari e Lovotti troverà spazio dall’inizio il tallonatore del Benetton Rugby Luca Bigi, con Leonardo Ghiraldini che partirà dalla panchina. Ritorno in azzurro per Polledri che siederà in panchina. Arbitrerà il match l’australiano Nic Berry. Match trasmesso in diretta su DMAX, canale 52 del digitale terrestre a partire dalle 16.05.

Questo il XV che scenderà in campo:

15 Jayden HAYWARD (Benetton Rugby, 15 caps)
14 Edoardo PADOVANI (Zebre Rugby Club, 18 caps)*
13 Luca MORISI (Benetton Rugby, 23 caps)*
12 Michele CAMPAGNARO (Wasps, 41 caps)*
11 Angelo ESPOSITO (Benetton Rugby, 18 caps)
10 Tommaso ALLAN (Benetton Rugby, 46 caps)
9 Tito TEBALDI (Benetton Rugby, 30 caps)

8 Sergio PARISSE (Stade Francais, 136 caps) – capitano

7 Abraham Jurgens STEYN (Benetton Rugby, 28 caps)
6 Sebastian NEGRI (Benetton Rugby, 14 caps)

5 Dean BUDD (Benetton Rugby, 19 caps)
4 Federico RUZZA (Benetton Rugby, 10 caps)*
3 Simone FERRARI (Benetton Rugby, 20 caps)
2 Luca BIGI (Benetton Rugby, 17 caps)

1 Andrea LOVOTTI (Zebre Rugby Club, 32 caps)

A disposizione:

16 Leonardo GHIRALDINI (Stade Toulousian, 102 caps)

17 Cherif TRAORE’ (Benetton Rugby, 8 caps)*

18 Tiziano PASQUALI (Benetton Rugby, 16 caps)

19 David SISI (Zebre Rugby Club, 3 cap)
20 Jake POLLEDRI (Gloucester Rugby, 6 caps)

21 Guglielmo PALAZZANI (Zebre Rugby Club, 30 caps)

22 Ian MCKINLEY (Benetton Rugby, 7 caps)

23 Tommaso CASTELLO (Zebre Rugby Club, 17 caps)

*è/è stato membro dell’Accademia Nazionale “Ivan Francescato”

(Photo courtesy Guinness Six Nations)

Umberto De Giosa

Tags:

Lascia un commento



<<Pagina Precedente | Stampa | Torna Su


Meteo


News by ADNkronos


Politica by ADNkronos


Salute by ADNkronos


App