Le imprese operanti nella stampa e riproduzione di supporti registrati in Europa

Le dimensioni delle imprese SRSR italiane sono ridotte. L’87% del campione italiano ha un numero di dipendenti compreso tra 0 e 9

Le_imprese_operanti_nella_stampa_e_riproduzione_di_supporti_registrati_in_Europa.jpg

L’Eurostat nel novero dell’analisi dell’economia della cultura in Europa calcola anche il numero delle imprese operanti nel settore della Stampa e riproduzione di supporti. I dati riportati dall’Eurostat prendono in considerazione il periodo compreso tra il 2010 ed il 2016. Tuttavia di seguito, con riferimento all’anno 2016, si propone una classifica afferente i paesi europei. La Francia è al primo posto nella classifica con un valore pari a 17.581 imprese operanti nel settore stampa e riproduzione di supporti registrati, seguita dall’Italia con un valore pari a 15.286 imprese e dalla Spagna con un valore pari a 13.456 imprese. A metà classifica sono presenti la Slovenia con un numero di imprese pari ad un valore di 1.195 unità, l’Irlanda con un numero di imprese pari ad un valore di 1.191 unità e la Svizzera con ben 1.140 attività operanti nel settore stampa e riproduzione di supporti registrati. Islanda, Malta e Lussemburgo sono agli ultimi posti con un numero di imprese operanti nel settore stampa e riproduzione di supporti registrati rispettivamente pari a 139, 135 e 80.

cms_11259/1.jpg

Classifica del numero delle imprese operanti nel settore stampa e riproduzione di supporti registrati. Fonte: Eurostat.

Di seguito vengono analizzati i casi dell’Italia, della Francia e della Germania.

Italia. Il mercato italiano delle imprese operanti nel settore della stampa e riproduzione di supporti registrati è diminuito nel periodo tra il 2010 ed il 2016. Nel 2010 il numero delle imprese italiane operanti nel settore della stampa e riproduzione di supporti registrati è stato pari ad un ammontare di 16.922 unità. Nel passaggio tra il 2010 ed il 2011 il numero delle imprese del settore è diminuito di un valore pari a 345 unità ovvero del 2,04% da un ammontare pari a 16.922 unità fino ad un valore pari a 16.577 unità. Nel passaggio tra il 2011 ed il 2012 il numero delle imprese operanti nel settore “Stampa e riproduzione di supporti registrati” in Italia è diminuito da un valore pari a 16.577 unità fino ad un valore pari a 16.289 unità ovvero una riduzione pari ad un valore di -288 unità equivalente ad un valore di -1,74%. Nel passaggio tra il 2012 ed il 2013 il numero delle imprese italiane operanti nel settore stampa e riproduzione di supporti registrati ovvero in abbreviato SRSR è passato da un ammontare pari a 16.289 unità fino ad un valore pari a 16.131 unità ovvero pari ad una riduzione di 158 unità equivalente ad una riduzione dello 0,97%. Nel passaggio tra il 2013 ed il 2014 il numero delle imprese italiane operanti nel settore SRSR è diminuito di 662 unità da un valore pari a 16.131 fino ad un valore pari a 15.469 unità ovvero una riduzione pari al 4,10%. Nel passaggio tra il 2014 ed il 2015 il numero delle imprese operanti nel settore della SRSR è diminuito da un valore pari a 15.469 unità fino ad un valore pari a 15.109 unità ovvero una riduzione pari a 360 unità pari ad una riduzione del 2,33%. Nel passaggio tra il 2015 ed il 2016 il numero delle imprese SRSR operanti in Italia è passato da un valore pari a 15.109 unità fino ad un valore pari a 15.286 unità ovvero una variazione positiva pari ad un valore di 177 unità pari ad una crescita dell’1,17%. Nel complesso nel periodo tra il 2010 ed il 2016 il numero delle imprese operanti nel settore SRSR è diminuito di un valore pari a 1.636 unità pari ad una riduzione del 9,67%.

cms_11259/2.jpg

Francia. Il numero delle imprese operanti nel settore “Stampa e riproduzione di supporti registrati-SRSR” in Francia è cresciuto tra il 2010 ed il 2016. Nel 2010 il numero delle imprese del tipo SRSR è stato pari ad un valore di 15.700 unità. Nel passaggio tra il 2010 ed il 2011 il numero delle imprese del tipo SRSR è cresciuto da un valore pari a 15.700 unità fino ad un valore pari a 16.563 unità ovvero una crescita pari ad un valore di 863 unità pari ad un valore del 5,50%. Nel passaggio tra il 2011 ed il 2012 il numero delle imprese operanti nell’interno del settore SRSR è passato da un valore pari a 16.563 unità fino ad un valore pari a 18.092 unità ovvero una riduzione pari ad un valore di 1.529 pari ad una crescita del 9,23%. Nel passaggio tra il 2012 ed il 2013 il numero delle imprese operanti nel settore Stampa e riproduzione di supporti registrati in Francia è passato da un valore pari a 18.092 unità fino ad un valore pari a 19.399 unità ovvero una crescita pari ad un valore di 2.375 unità pari ad un valore del 12,24%. Nel passaggio tra il 2013 ed il 2014 il numero delle imprese operanti nel settore SRSR è passato da un ammontare pari a 19.399 unità fino ad un valore pari a 21.774 unità ovvero una crescita pari ad un valore di 2.375 unità pari ad un variazione in termini di valore pari ad un ammontare del 12,24%. Nel passaggio tra il 2014 ed il 2015 il numero delle imprese operanti nel settore SRSR è passato da un ammontare pari a 21.774 unità fino ad un valore pari a 18.232 unità ovvero pari ad una riduzione di 3.542 unità pari ad una riduzione del 16,27%. Nel passaggio tra il 2015 ed il 2016 il numero delle imprese operanti nel settore della SRSR è diminuito da un valore pari a 18.232 unità fino ad un valore pari ad un ammontare di 17.581 unità ovvero pari ad un valore di -651 unità e -3,57%. Nel passaggio tra il 2010 ed il 2016 il numero delle imprese nel settore SRSR è diminuito di un valore pari a 1.881 unità pari ad un valore del 11,98%.

cms_11259/3.jpg

Germania. Il numero delle imprese operanti nel settore “Stampa e riproduzione di supporti registrati-SRSR” in Germania è diminuito nel periodo tra il 2010 ed il 2016. Nel 2010 il numero delle imprese operanti in Germania nel settore SRSR è stato pari ad un valore di 13.341 unità. Nel passaggio tra il 2010 ed il 2011 il numero delle imprese SRSR è diminuito di un valore pari a 794 unità ovvero del 5,95% da un valore pari a 13.341 unità fino ad un valore pari a 12.547 unità. Nel passaggio tra il 2011 ed il 2012 il numero delle imprese operanti nel settore SRSR è passato da un valore pari a 12.547 unità fino ad un valore pari a 11.695 unità ovvero pari ad una riduzione di 852 unità pari ad una riduzione del 6,79%. Nel passaggio tra il 2012 ed il 2013 il numero delle imprese operanti nel settore SRSR in Germania è passato da un valore pari a 11.695 unità fino ad un valore pari a 11.853 unità ovvero una crescita pari ad un valore di 158 unità pari ad una crescita dell’1,35%. Nel passaggio tra il 2013 ed il 2014 il numero delle imprese operanti nel settore SRSR è passato da un ammontare pari a 11.853 unità fino ad un valore pari a 11.440 unità ovvero pari ad un valore di 413 unità pari a -3,48%. Nel passaggio tra il 2014 ed il 2015 il numero delle imprese operanti nel settore SRSR è passato da un valore pari a 11.440 unità fino ad un valore pari a 10.342 unità ovvero pari ad una riduzione di -1.098 unità pari ad una riduzione del 9,60%. Nel passaggio tra il 2015 ed il 2016 il numero delle imprese SRSR è passato da un valore pari a 10.342 unità fino ad un valore pari a 10.315 unità ovvero pari ad una riduzione di 27 unità pari a -0,26%. Nel passaggio tra il 2010 ed il 2016 il valore è diminuito di 3.026 ovvero del 22,68%.

cms_11259/4.jpg

Dimensioni delle imprese SRSR in Italia nel 2016. Fonte: Eurostat.

Numero di dipendenti

Numero di imprese

Valore percentuale

Da 0 a 9

13.444

87,9

Da 10 a 19

.234

8,1

Da 20 a 49

46

2,9

Da 50 a 249

148

1,0

Più di 250

14

0,1

Totale

15.286

100,0

Conclusioni. Il numero delle imprese operanti nel settore SRSR in Italia è diminuito tra il 2010 ed il 2016. Tuttavia occorre considerare anche la dimensione delle imprese. Secondo l’Eurostat l’87,9% delle imprese SRSR italiane nel 2016 era caratterizzato da imprese micro ovvero con un numero di dipendenti compreso tra 0 e 9. Il numero delle imprese di piccola e media dimensione ovvero con un numero di dipendenti compreso tra 10 e 249 è pari ad un valore del 12,00% ovvero pari a 18.28 unità. Il numero delle imprese con più di 250 dipendenti è pari a 14 unità ovvero pari allo 0,1%. Complessivamente occorre considerare che le imprese micro possono essere caratterizzate da una mancanza di requisiti di solidità patrimoniale e quindi essere destinate al fallimento certo in caso di ciclo economico avverso. Il novero delle imprese del settore SRSR di medie e grandi dimensioni è troppo limitato per poter essere in grado di resistere ad eventuali crisi di settore. Pertanto occorre che le organizzazioni di categoria possano procedere alla realizzazione di attività di Merger and Acquisitions oppure, in alternativa, di cooperazione, per incrementare il size medio delle imprese ed aumentare la resilienza dinanzi alle crisi.

Angelo Leogrande

Tags:

Lascia un commento



<<Pagina Precedente | Stampa | Torna Su