Le superfici agricole irrigate

Crescono sia nei paesi a reddito basso sia nei paesi che investono strategicamente nell’agricoltura

Le_superfici_agricole_irrigate.jpg

La Banca Mondiale calcola il valore della superficie agricola irrigata. Con riferimento all’esercizio 2017 è possibile analizzare i dati in forma di ranking. Al primo posto della classifica vi è il Bangladesh con un valore pari a 58,71% della superficie agricola irrigata, seguito dal Pakistan con un valore pari a 50,51% e da Malta con un valore pari a 33,72%. A metà classifica si trovano Oman con un valore pari a 5,89%, Danimarca con un valore pari a 4,84% e Channel Islands con un valore pari a 3,70%. Chiudono la classifica Estonia con un valore pari a 0,20%, Lituania con un valore pari a 0,07% e Lettonia con un valore pari a 0,03%.

cms_16251/2.jpg

Di seguito si analizza l’andamento della percentuale della superficie agricola irrigata in Bangladesh, Pakistan e Malta.

Bangladesh. Il valore dell’andamento della superficie agricola irrigata in Bangladesh nel 2013 è stato pari a 58,99%, un valore che è diminuito fino a 59,36% nel 2014, per poi crescere a 59,46% nel 2015 ed arrivare a 59,71% nel 2016. Complessivamente tra il 2013 ed il 2016 il valore della superficie agricola irrigata in Bangladesh è cresciuta di un valore pari a 0,71 unità ovvero pari dell’1,21%.

Pakistan. Il valore della superficie agricola irrigata in Pakistan è diminuita nel periodo tra il 2008 ed il 2016. Nel 2008 il valore della percentuale della superficie agricola irrigata in Pakistan è stata pari a 54,62%. Nel passaggio tra il 2008 ed il 2009 il valore della superficie agricola irrigata in Pakistan è cresciuto da un valore pari a 54,62% fino ad un valore pari a 55,05% nel 2009 per arrivare al picco di 51,95% nel 2011. In seguito il valore della superficie agricola irrigata in Pakistan è diminuito fino ad arrivare ad un ammontare di 49,44%. Successivamente il valore è cresciuto fino ad un valore di 51,73% nel 2015 per poi ridursi fino a 50,51%. Complessivamente nel periodo considerato il valore dell’ammontare della superficie agricola irrigata in Pakistan è diminuito di un valore pari a -4,11 punti percentuali ovvero di un valore pari a 7,53%.

Malta. Il valore della percentuale della superficie agricola irrigata a Malta è cresciuto da un valore pari a 30,10% nel 2008 fino ad un ammontare del 33,16% nel 2013, un valore che è rimasto costante fino al 2015, per poi ridursi fino ad un ammontare del 33,71%. Complessivamente nel periodo considerato il valore della superficie agricola irrigata a Malta è diminuito di un valore pari a 3,6 unità ovvero pari ad una variazione dell’11,99%.

cms_16251/f1.jpg

Figura 1. Percentuale della superficie agricola irrigata.

Conclusioni. La percentuale di superficie agricola irrigata è molto elevata per i paesi a basso reddito dell’area asiatica. Chiaramente nei paesi a medio-alto reddito il valore relativo dell’agricoltura per la determinazione del prodotto interno lordo tende a diminuire. Ne deriva che i paesi poveri tendono ad avere una componente dell’agricoltura molto alta nel PIL, mentre i paesi ricchi tendono ad avere un ruolo dell’agricoltura marginale rispetto al prodotto interno lordo. Il risultato netto è che anche le superfici agricole irrigate tendono a variare in modo inverso alla crescita del prodotto interno lordo.

cms_16251/f2.jpg

Figura 2. Percentuale delle superfici agricole irrigate. Fonte: World Bank.

Taluni paesi fanno eccezione per il fatto di avere nell’agricoltura un asset strategico, come per esempio nel caso della Spagna e di Israele, per quanto però, effettivamente, la superficie agricola irrigata in questi paesi risulti essere comunque ridotta rispetto ai paesi a basso reddito.

cms_16251/f3.jpg

Figura 3. Variazione della percentuale delle superfici agricole irrigate. Fonte: World Bank.

In ogni caso, non è possibile interpretare le variazioni di breve periodo aumentative o diminutive, come delle involuzioni oppure, rispettivamente, delle evoluzioni del reddito pro capite dei paesi, in quanto, tali modificazioni marginali verificate negli esercizi possono essere prodotte sostanzialmente da fattori esogeni all’agricoltura e facenti riferimento al quadro economico complessivo, come per esempio può avvenire nel caso di crisi economiche o di boom prodotti dall’economia internazionale. La crescita del prodotto interno lordo dei paesi asiatici potrebbe comportare un cambiamento nel valore relativo della percentuale delle superfici agricole irrigate.

Angelo Leogrande

Tags:

Lascia un commento



<<Pagina Precedente | Stampa | Torna Su


Meteo


News by ADNkronos


Politica by ADNkronos


Salute by ADNkronos


App