MILANO: OGGI AL RISTORANTE IL CONTO LO PAGA INSTAGRAM!

AL_RISTORANTE_IL_CONTO_LO_PAGA_INSTAGRAM.jpg

Sono lontani i tempi in cui, al ristorante, si pagava con denaro contante e buoni pasto, la nuova moda infatti è un’altra e presto prenderà piede a Milano. Sulla porta d’ingresso di un curioso ristorante di quel comune, che si trova nei pressi di Porta Romana, denominato “This is not a sushi bar”, è riportata un’insolita e curiosa frase: “si accettano follower”, diversa da quella che, normalmente, troviamo nei tradizionali locali: “si accettano ticket”. Dal 15 ottobre, in questo locale, con sede in via Lazzaro Papi n. 6, sarà possibile accettare un innovativo pagamento per la consumazione di sushi, i due presupposti per il cliente sono quelli di avere un numero consistente di followers, più sono numerosi più piatti gratuiti si potranno consumare. Se si possono “vantare” da 1000 a 5000 seguaci si ha un piatto in omaggio, da 5000 a 10.000 due, da 10.000 a 50.000 quattro e così via, sino ad arrivare ad ottenere l’intera cena gratis per chi ha un seguito di oltre 100.000 followers. Giunti alla cassa si presenteràun semplice post con le foto dei piatti consumati e l’hashtag che rimandi al ristorante, questo perché Instagram, ad oggi, è il social di foto più amato e seguito dal web. Una bella idea social che porta la firma di due fratelli del padovano, Matteo e Tommaso Pittarello proprietari di questa catena commerciale che hanno pensato di sfruttare la grandissima popolarità di questo social, non solo tra i giovanissimi. Dei social e in particolare di Instagram oggi nessuno, o quasi, riesce più a farne a meno, il loro intento ha una duplice finalità: da un lato riuscire ad incrementare in modo innovativo la quantità di clienti e dall’altro quello di rendere unico questo ristorante, a livello nazionale e non solo.

cms_10499/foto_1.jpg

Prima di uscire dal locale occorrerà presentare in cassa e allo “store manager”, l’effettiva pubblicazione delle foto scattate nel locale, del “tag” alla pagina “@thisisnotasushibar” e l’hashtag “#thisisnotasushibar”. Questa originale modalità di pagamento, possibile solamente all’interno di questo locale e non negli altri 5 ristoranti della catena, comprende la consumazione del sushi ad esclusione delle bevande e di alcuni piatti presenti nel menù. Lo scopo di questa iniziativa, pensata ed attuata dai fratelli Pittarello, è quello di attirare l’attenzione dei grandi “influencer” e anche di quelli più piccoli, per ottenere un più capillare ritorno sul fronte pubblicitario. In questo modo non solo puntano ad attirare i clienti, ma di farli sentire parte attiva ed integrante del loro progetto, perché oggi sempre di più oggi si punta sui social network per promuovere i prodotti commerciali e non solo.

cms_10499/foto_2.jpg

I social sono ormai diventati lo strumento di conversazione e condivisione primario per moltissime persone, basti pensare alla piattaforma più conosciuta, Facebook che solo in Italia registra oltre 20 milioni di utenti. I nuovi consumatori, infatti, sono ogni giorno sempre più attivi “online” cercando risposte ai loro bisogni affidandosi ai noti ed utilizzati Facebook ed instagram anche per informarsi sulle aziende presenti sui social e interagendo con loro, dall’altra parte ci sono le aziende che ambiscono a conquistare nuovi clienti e maggiore visibilità. Comunicare con milioni di persone rappresenta quindi una grande possibilità di promozione e diffusione virale dei loro prodotti, servizi o di qualsiasi “brand” settoriale. Oggi essere presenti su una piattaforma social significa, non solo informare, ma interagire con il proprio “target”, conoscendo ed accontentando le loro richieste e le loro necessità in un momento economico in cui diventa fondamentale, più di ogni altra cosa, conoscere per vendere.

Anna Di Fonzo

Tags:

Lascia un commento



<<Pagina Precedente | Stampa | Torna Su