Maschio o Femmina? Di Emiliano Reali

Edito Meridiano Zero Lab - dal 10 Novenbre in Libreria

mASCHIO_O_fEMMINA_cOPERTINA.jpg

Maschio o femmina? È una domanda leziosa per la trama di questo romanzo.

cms_2943/Emiliano_Reali.jpgLa nuova prova letteraria di Emiliano Reali è basata sul gioco delle identità di genere, un gioco molto serio per le protagoniste. Ritroviamo ricca e impegnata, sempre più donna, Bambi/ Giacomo di Se Bambi fosse trans? (precedente opera dello stesso autore, che presto diventerà una sceneggiatura), ma non come avvenente prostituta delle terme di Caracalla, bensì come owner de Le Cacciatrici, locale dove si mangia, si beve e si balla della gay-street romana. “Covo” del cir- colo di trans che costituiscono la nuova famiglia di Bambi/ Giacomo. La decisione di cambiare sesso e la trafila dell’assunzione di ormoni segnano il passo verso una nuova vita, anche se Bassano del Grappa e gli antichi legami non si sciolgono per incanto. Bambi riparte verso nuove avventure, Luana, l’ex “storica” di Giacomo, si dispera con la sorella di lui, Anna, di quell’ulteriore e repentino cambiamento. Le donne del protagonista che vivono nella provincia meccanica del nordest, vorrebbero sapere, capire, reinserirlo con un ruolo delineato all’interno delle proprie esistenze. Dall’altra parte dello stivale, a Coperchia, c’è Desideria/ Francesco, che è riuscita in corner a confessare al padre mo- rente la sua identità mutata. Il suo cruccio è rivitalizzare l’azienda di famiglia, un piccolo e accogliente ristorante. L’intraprendenza del travestito procura in quattro e quattr’otto un nuovo, avvenente e preparato cuoco e una misteriosa cameriera bionda e dallo sguardo bistrato e “assassino”. È proprio lui, Francesco che torna ad essere Desideria per “sedurre” i clienti e onorare la memoria del padre mandando avanti il suo ristorante. C’è un altro personaggio che si affaccia sulla scena: Miss Myra investigatrice privata “sempre dalla parte delle donne”. Un lungo appostamento alla ricerca di un tradimento fallisce. L’investigatrice però non demorde una volta pagata e scopre una tenera storia omosessuale da “liberare” dai sotterfugi. Chissà perché la missione la appassiona non poco… Un colpo di scena finale completerà il taglio col passato di Bambi. Un romanzo avvincente, maturo ed estremamente realistico che parlerà al cuore di molti, nella speranza che si impari, in questo paese ad accettare e valorizzare le differenze, come invita Aurelio Mancuso (Presidente Equality Italia e componente della commissione nazionale di garanzia del Partito Democratico) nell’importante prefazione.

Redazione

Tags:

Lascia un commento



<<Pagina Precedente | Stampa | Torna Su