PER UNA PROVA DI ORGOGLIO!

Azzurri a Padova contro lo scoglio Sud Africa nell’ultimo dei test match di novembre. La “baby” promessa del rugby italiano Licata, dal primo minuto in campo

1511596983Azzurri_a_Padova_contro_lo_scoglio_Sud_Africa.jpg

Tutto esaurito allo stadio “Euganeo” di Padova per Italia-Sud Africa, l’ultimo dei tre Crédit Agricole Cariparma Test Match di novembre. Chissà se oggi gli Azzurri riusciranno, a distanza di un anno, nell’impresa di vincere ancora una volta contro gli Springboks. Da quel giorno i sudafricani non sono cresciuti molto sotto l’aspetto caratteriale e del gioco. A parte alcune scelte tecniche nella selezione dei 23, quelli che vedremo in campo sono reduci da una stagione altalenante fatta soprattutto di sconfitte pesanti come la sconfitta per 57-0 contro gli All Blacks e vittorie sul fil di lana (17-18) come quella di sabato scorso a Parigi contro la Francia.

cms_7794/Foto_1.jpg

Sarà una partita molto, molto dura. Loro sono una squadra migliore di un anno fa. Ma lo siamo anche noi”, ha detto O’Shea in conferenza stampa. E anche qui a Padova sarà importante coinvolgere il pubblico con una bella prestazione, confermando quei progressi costruiti a piccoli passi: “Sono contento dei cambiamenti che stiamo apportando, di come stiamo cambiando le cose. - aggiunge il ct dell’Italia - Sono state settimane emozionanti, da Catania a Firenze sino qui a Padova, dove si respira rugby: abbiamo sempre sentito il calore del pubblico e vogliamo chiudere questo 2017 con una prestazione che faccia sentire i nostri sostenitori orgogliosi di questa Nazionale”.

Due i cambi al XV titolare visto a Catania: Esposito dal primo minuto all’ala, in sostituzione di Leonardo Sarto, mentre il baby del gruppo Giovanni Licata fa il proprio esordio dal primo minuto con la maglia numero sei, rimpiazzando Francesco Minto. In panchina, O’Shea da spazio al pilone destro della Benetton Tiziano Pasquali, opta per Minto come seconda linea di ricambio e inserisce a lista gara il flanker delle Zebre Renato Giammarioli, che ha la possibilità di conquistare il primo cap della carriera.

cms_7794/Foto_2.jpg

L’Italrugby torna nella città di Sant’Antonio per la tredicesima volta e la seconda contro il Sud Africa, in un match disputato nel 2004 e perso dagli Azzurri per 22-6. Arbitra Romain Poite (Francia) al decimo test dell’Italia in carriera. Incontro trasmesso in diretta DMAX canale 52 a partire dalle ore 14.15.

La formazione

15 Jayden HAYWARD (Benetton Rugby, 2 caps)
14 Angelo ESPOSITO (Benetton Rugby, 14 caps)*
13 Tommaso BONI (Zebre Rugby Club, 7 caps)*
12 Tommaso CASTELLO (Zebre Rugby Club, 4 caps)
11 Mattia BELLINI (Zebre Rugby Club, 7 caps)*
10 Carlo CANNA (Zebre Rugby Club, 24 caps)
9 Marcello VIOLI (Zebre Rugby Club, 7 caps)*
8 Sergio PARISSE (Stade Francais, 128 caps) - capitano
7 Abraham STEYN (Benetton Rugby, 16 caps)
6 Giovanni LICATA (Fiamme Oro Rugby, 2 caps)*
5 Dean BUDD (Benetton Rugby, 5 caps)
4 Marco FUSER (Benetton Rugby, 26 caps)*
3 Simone FERRARI (Benetton Rugby, 7 caps)
2 Luca BIGI (Benetton Rugby, 5 caps)
1 Andrea LOVOTTI (Zebre Rugby Club, 19 caps)*

a disposizione
16 Leonardo GHIRALDINI (Stade Toulosain, 88 caps)
17 Federico ZANI (Benetton Rugby, 5 caps)
18 Tiziano PASQUALI (Benetton Rugby, 1 cap)
19 Francesco MINTO (Benetton Rugby, 37 caps)
20 Renato GIAMMARIOLI (Zebre Rugby Club, esordiente)*
21 Edoardo GORI (Benetton Rugby, 64 caps)*
22 Ian MCKINLEY (Benetton Rugby, 2 caps)
23 Matteo MINOZZI (Zebre Rugby Club, 2 caps)*

*membro dell’Accademia FIR “Ivan Francescato”

(foto dalla pagina Facebook della FIR: si ringrazia)

Umberto De Giosa

 

Tags:

Lascia un commento



<<Pagina Precedente | Stampa | Torna Su


Meteo


News by ADNkronos


Politica by ADNkronos


Salute by ADNkronos


App