SCUDETTO: LA JUVE VICINA AL FIL…OTTO!

LOTTA APERTA, INVECE, PER L’EUROPA E LA SALVEZZA

LA_JUVE_VICINA_AL_FIL_OTTO.jpg

A sei giornate dal termine il campionato di Serie A sta per scrivere la parola fine almeno per quel che concerne lo scudetto. Infatti, nel pomeriggio a Ferrara, sul campo della Spal, la Juventus potrebbe conquistare l’ottavo scudetto consecutivo, il quinto con Allegri sulla panchina bianconera. Altri due record, dunque, in arrivo per la Juventus che sarebbe prima, in Italia, non solo come numero di scudetti consecutivi (8, rispetto ai 5 conquistati nel passato da Juventus, Torino e Inter), ma anche come giornate d’anticipo (6) rispetto alla regular season, record che, fino ad oggi, è attribuito a Torino, Fiorentina e Inter, divenuti campioni a sole cinque giornate dal termine.

Tutto ciò a testimonianza di un dominio assoluto in Italia di Allegri & Company. Tutto merito della Juve? In gran parte sì, ma è indubbio che la concorrenza, in questi anni, è stata latitante anche per via del fair play finanziario che ha bloccato il mercato in entrata di alcune big.

cms_12456/2_juventus-lega_Serie_A.jpg

Per altro verso, invece, la Juventus si è rinforzata con l’arrivo di Cristiano Ronaldo per quello che è stato definito come “il colpo di mercato del secolo”. Il risultato è che è aumentato il gap, la distanza tra la società bianconera e le altre. Escludendo il Napoli, quello di Sarri per intenderci – capace di lottare lo scorso anno gomito a gomito quasi fino alla fine – dietro i bianconeri, anche quest’anno, c’è il vuoto. Lo stesso Napoli, per esempio, è addirittura secondo con venti punti di distacco, per non parlare delle milanesi: l’Inter a ventisette e il Milan a trentadue. Un abisso. Ecco perché l’ingresso in Europa (dove si recupererebbero 40 mln circa) è diventato un must, un obbligo per tutte, ma soprattutto per blasoni come Inter e Milan che puntano ovviamente più alla Champions.

L’EUROPA - Ad infiammare questo campionato, per fortuna, c’è la lotta per l’Europa con almeno sei squadre (Inter, Milan, Atalanta, Roma, Lazio e Torino) ancora in corsa per la Champions e l’Europa League.

A sette giornate dal termine, infatti, con l’Inter terza (a +5 dalla quarta), rimarrebbe ancora un posto disponibile. E la lotta diventa affascinante perché ad Atalanta e Milan, appaiate al quarto ed ultimo posto disponibile (52 punti), potrebbe aggiungersi la Lazio (49 p.) che deve recuperare ancora la gara contro l’Udinese. Ma non è finita perché si è riaffacciata la Roma ad una sola lunghezza di svantaggio (51 p.) dal quarto posto. Con 21 punti ancora disponibili, tuttavia, potrebbe rientrare anche il Torino (49 p.) che comunque è lì a tre punti dalla zona Champions.

cms_12456/3__lega_Serie_A.jpg

Di queste sei squadre, però, due (oltre Juventus e Napoli) entreranno in Champions League, due in Europa League e due rimarranno fuori.

L A SALVEZZA - Resta interessante, tuttavia, anche la lotta per non retrocedere. Al di là del Chievo (11 p.), infatti, ormai destinato alla retrocessione, e al Frosinone (23 p.) che si è rilanciata solo grazie alle due ultime vittorie - ma resta ancora parecchio dietro - ci sono almeno altre quattro squadre come Bologna (27), Empoli (28), Spal e Udinese (32) che sperano di occupare almeno la quartultima posizione. Ma rischiano anche Genoa e Parma (34 p.) che nonostante i sette punti vantaggio sulla terzultima potrebbero essere risucchiate nel mucchio delle pericolanti.

(Foto da: Lega di serie A - Si ringrazia)

Rino Lorusso

Tags:

Lascia un commento



<<Pagina Precedente | Stampa | Torna Su