SPECCHIO DELLE MIE BRAME...

Il sogno delle diciottenni

soaree3.jpg

Ammetto di essere disordinato al punto che mi ritrovo tra le mani uno strano invito al “ Gran ballo dell’8oo” che si terrà il giorno 28 settembre c.a. a “Maracalagonis”, una ridente cittadina in provincia di Cagliari che ricordo di aver visitato. Non riesco a spiegarmi come mai possa essere entrato in possesso di un simile invito. Penso possa essere arrivato in redazione di uno dei tanti quotidiani con i quali collaboro e non vorrei averlo sottratto, involontariamente, al destinatario/a. Cerco in tutti i modi di fare mente locale ma vengo colto da un’amnesia totale su tutti i fronti. Guardo e riguardo l’invito con molta attenzione e dovizia di particolari. Niente da fare. Il destinatario non potrebbe mai essere il sottoscritto.

cms_74/soaree1.jpgNon essendo totalmente rimbambito e ne tampoco cleptomane cerco di leggerlo accuratamente per saperne di più. Scopro così che, la Principessa Maria Teresa Obinu, organizza una serata di beneficenza il cui incasso sarà devoluto a favore del “Corpo Italiano di soccorso, aiuti alle famiglie”.

Mi piacerebbe andarci ma mi ricordo di non aver mai saputo ballare il valzer. Scrutando nei meandri della memoria ricordo di aver condotto in qualità di presentatore una simile serata in un importante albergo milanese.

Il tutto risale a diversi anni fa. I Lyons, penso di Milano alla scala o Milano interleghe, avevano organizzato una manifestazione simile, per permettere alle giovani e bellissime diciottenni della borghesia locale, di vivere un sogno lungo “una sola notte”, oltre che un momento di protagonismo.

Ricordo pure che le giovani fanciulle, tutte bellissime, avvolte in leggerissimi abiti bianchi, accompagnate da giovani ufficiali in divisa d’onore, per lo più cadetti dell’accademia militare di Modena con tanto di spadino d’argento al fianco, aprivano le danze sulle note di valzer viennesi. I corpi svolazzanti delle ballerine, leggiadre come libellule, facevano da cornice alla location di stucchi e decori dorati. Una notte da sogno, fantastica e irripetibile.

Non saprei se definirla una notte di divertimento, un salto nel passato o una riedizione della classica serata che si tiene, annualmente, nel celeberrimo Hotel de Crillon di Parigi o nel salone degli specchi del Teatro dell’Opera di Vienna.

Torniamo ai fatti. Non avendo più il fisico del presentatore giovane e aitante, capisco che l’invito, sicuramente, non mi appartiene. Oltretutto il mio vecchio smoking sdrucito e oramai stretto in vita non mi permetterebbero di essere ospite della Principessa Maria Teresa Obinu della Casa Reale Borbonica.

cms_74/soaree2.jpgNon vorrei aver promesso e poi dimenticato, che avrei comunque scritto qualcosa su questa manifestazione. Se così fosse, in maniera reverente, mi permetto augurare tanto successo alla organizzatrice della soireè, tanto divertimento a tutte le partecipanti, senza dimenticare di ringraziare gli organizzatori per avermi regalato un “dejà vu”.

Tags:

Lascia un commento



<<Pagina Precedente | Stampa | Torna Su


Meteo


News by ADNkronos


Politica by ADNkronos


Salute by ADNkronos


App