TROV@LO: la piattaforma che aiuta i malati di Parkinson a trovare i farmaci per le cure

Sviluppato dal Comitato Italiano Associazioni Parkinson monitora la disponibilità dei farmaci e dei dosaggi necessari

Comitato_Italiano_Associazioni_Parkinson.jpg

Per i malati di Parkinson e le loro famiglie, reperire i farmaci per alleviare la patologia costituisce un grosso problema. Per ovviare a questa difficoltà è nata TROV@LO, una piattaforma online per il monitoraggio e la segnalazione della carenza o della disponibilità di farmaci che il Comitato Italiano Associazioni Parkinson ha sviluppato ed attivato. Il software - sviluppato con la collaborazione tecnica di Saverio Cuoghi, della società Tempo Consulting, grazie al contributo di Coopfond Spa, il fondo promozione cooperative aderenti a Legacoop, grazie a una donazione di 15.000,00 € - è tuttora a disposizione di una rete nazionale di associazioni, volontari e farmacie che monitorano la reale disponibilità dei farmaci e dei dosaggi necessari.

cms_12498/2.jpg

È in fase di progettazione un numero verde nazionale che verrà gestito dai volontari aderenti al Comitato Italiano Associazioni Parkinson. Sarà utile ad ottimizzare l’efficienza di TROV@LO, implementando i flussi di consegna dei farmaci e dotando i pazienti di un referente unico per segnalare le mancanze e cercare possibili soluzioni. Ad oggi, sono coperte dalla rete ben 33 città italiane, ma il progetto per il futuro è quello di implementare il numero delle associazioni e delle farmacie aderenti in tutta Italia. Ogni associazione che aderirà all’iniziativa riceverà un kit informativo.

cms_12498/3.jpg

Si parla di “famiglie con Parkinson” perché quando viene diagnosticata la malattia, essa non colpisce solamente il soggetto interessato, bensì l’intera famiglia che viene coinvolta nella cura del famigliare e nella ricerca del medicinale.

Si stima che in Italia siano tra i 300.000 ed i 600.000 le persone affette dalla malattia di Parkinson con un’età di insorgenza che si abbassa di anno in anno. Purtroppo, ad oggi non si è ancora giunti ad una cura: sono disponibili solo terapie farmacologiche e chirurgiche in grado di migliorare la sintomatologia per un lasso di tempo limitato. Il reperimento dei medicinali è dunque un problema reale e concreto sul territorio italiano: la maggior parte delle famiglie con Parkinson si trova in grande difficoltà nel trovare le cure per se stessi e per i propri cari. Per la prima volta in Italia le Associazioni di Pazienti e gli Enti Accademici si sono uniti per informare AIFA dell’estremo disagio e stato d’emergenza causato dal questa mancanza di comunicazione

Per le Associazioni ed i volontari che intendono collaborare come segnalatori, inviare una email a emergenza.farmaci@comitatoparkinson.it.

Nicola D’Agostino

Tags:

Lascia un commento



<<Pagina Precedente | Stampa | Torna Su


Meteo


News by ADNkronos


Politica by ADNkronos


Salute by ADNkronos


App