Torneo Sei Nazioni , A Roma c’è la Scozia!

Oggi, alle 15:25, gli highlanders sfidano gli azzurri per evitare l’ultima posizione nel Torneo

Torneo_Sei_Nazioni_,_A_Roma_c’è_la_Scozia!.jpg

Continua lo entusiasmo del pubblico per l’Italrugby. A poche ore dal match tra Italia e Scozia, il terzo da inizio Torneo, lo Stadio Olimpico di Roma registra nuovamente il “tutto esaurito”. Appena due settimane fa, la struttura sportiva della capitale, destinata anche per eventi extracalcistici di spessore internazionale, ha visto 72mila appassionati di rugby gremire gli spalti. Oggi ad attendere i ragazzi di Brunel, alla sua ultima apparizione ufficiale in Italia (con le prossime partite in trasferta termina il rapporto con la Federazione Italiana Rugby), ci sono gli scozzesi, a secco di vittorie anche loro. La sfida di oggi (ore 15:25 diretta televisiva canale digitale terrestre Dmax) si annuncia davvero combattiva: da una parte ci sono gli azzurri e la voglia di mettere in pratica i progressi fatti nelle precedenti partite, dall’altra parte, invece, gli Highlanders, reduci da due sconfitte di misura contro Inghilterra e Galles, cercheranno di ottenere quei punti necessari a evitare l’ultima posizione in classifica.

cms_3491/Azioni_di_gara.jpgL’anno scorso il XV italiano riuscì a espugnare Murrayfield, lasciando gli scozzesi all’asciutto di vittorie da circa due anni. “Siamo pronti e in condizione per un’altra grande partita. L’Italia – dice Cotter – è una squadra di talento, l’ha dimostrato in Francia e in parte anche con l’Inghilterra. Gli azzurri hanno sorpreso gli avversari per fisicità, intensità e qualità. Per batterli dovremo essere giocare quanto meno al loro livello”. Nel frattempo sono giunte notizie riguardo alle formazioni. Per l’Italia, salvo infortunio dell’ultima ora, Haimona prende il posto dell’infortunato Carlo Canna (N.d.R. Un vero peccato per la nostra nazionale, poiché è l’unico giocatore che in questa edizione del Torneo, insieme al Capitano, ha davvero impressionato per tecnica e caparbietà, e la sua assenza si farà molto sentire), Furno sostituisce Biagi, rientra anche il tallonatore Ghiraldini, Odiete, nel ruolo di estremo, sostituisce McLean.

cms_3491/Formazione_Italia.jpg

LA FORMAZIONE ITALIANA: Odiete; Sarto, Campagnaro, Garcia, Bellini; Haimona,Gori; Parisse, Minto, Zanni; Furno, Fuser; Cittadini, Ghiraldini, Lovotti. A disposizione: Giazzon, Zanusso, Castrogiovanni, Bernabo’, Van Schalkwyk, Palazzani, Padovani, Pratichetti.

cms_3491/Sozia.jpeg

LA FORMAZIONE SCOZZESE: Stuart Hogg, Tommy Seymour, Mark Bennett, Duncan Taylor, Tim Visser; Finn Russell, Greig Laidlaw (c), David Denton, John Hardie, John Barclay, Jonny Gray, Richie Gray; Willem Nel, Ross Ford, Alasdair Dickinson. A disposizione: Stuart McInally, Rory Sutherland, Moray Low, Tim Swinson, Ryan Wilson, Sam Hidalgo-Clyne, Peter Horne, Sean Lamont. Per la Scozia, invece, Tim Visser è l’unica novità nello schieramento titolare.

Umberto De Giosa

Tags:

Lascia un commento



<<Pagina Precedente | Stampa | Torna Su