Traduci

4 MARZO 2023

È sconvolgente sapere quante persone si lasciano ancora abbindolare dalle pubblicità ingannevoli.

Internet è un ricettacolo di queste trappole.

Gran parte riguardano cure e farmaci miracolosi.

L’Aifa (Agenzia italiana del farmaco) afferma che la metà di questi prodotti è contraffatta.

cms_29602/1.jpg

Ciò significa che questi prodotti non solo non servono a nulla, ma sono pericolosi per la salute.

Pertanto coloro che li vendono sono delinquenti con alta possibilità di farla franca, perché è difficile individuarli e perseguirli.

Secondo l’OCSE, l’organizzazione mondiale di studi economici, il mercato della contraffazione dei medicinali è al secondo posto dopo quello dell’abbigliamento.

cms_29602/2_1677899454.jpg

La gente richiede prodotti per la perdita di peso, steroidi, salvavita, antitumorali e per il trattamento delle disfunzioni erettili e di altri problemi della sfera sessuale.

Questi ultimi sono molto richiesti dai giovani, attratti da una forma di privacy che non li costringe ad esternare problemi imbarazzanti, ignorando di assumere veri e propri veleni che possono portare a drammatiche conseguenze.

Non riesco a capire il perché non si riescono a controllare queste migliaia di siti illegali, perché questa problematica non si affronta decisamente a livello di cooperazione tra gli Stati.

Non sono un esperto in questo settore, ma se io apro un sito web, devo dare i miei documenti al provider e attenermi ad una serie di regole.

Parametri che, a quanto pare, si riescono a bypassare con facilità.

Qualche successo c’è stato da parte della legalità: l’ultima operazione internazionale guidata da Europol, con il coinvolgimento di 19 Paesi europei e altri 9 Stati, ha portato all’oscuramento di 93 siti, 23 arresti e 123 denunce.

Oltre al sequestro di enormi quantitativi di medicinali per un valore alla vendita di 40 milioni di euro.

E perché c’è una convenzione del Consiglio d’Europa Medicrime ma in alcuni Paesi non è stata recepita?

cms_29602/3.jpg

Al di là della problematica specifica, due maggiori problemi/dati si pongono alla nostra attenzione in maniera evidente: quante persone sono capaci di ingannare e far del male per il denaro e quante persone non hanno difese culturali per discernere su come agire per il proprio bene.

Molti sarebbero spinti a rispondermi: il mondo non va da sempre così?

Si, è vero. Ma non del tutto.

Credo che ci sia un numero sempre più elevato di coscienze pensanti e ciò ci incoraggia a credere e operare in un’alternativa a questo andazzo.

Sappiamo che, essendo creature imperfette, non vivremo mai in una società perfetta.

Ma il compito che sublima la nostra vita è quello di tendere alla perfezione e non quello di lasciarci fagocitare dalla putrefazione.

Data:

4 Marzo 2023