Traduci

A DIECI GIORNI DAL CALCIO D’INIZIO SI ATTENDONO ANCORA COLPI IN SERIE A

A dieci giorni dall’inizio del campionato di Serie A 2023-24 tiene inevitabilmente banco ancora il calciomercato, una sessione che terminerà il prossimo 1° settembre alle ore 20,00 a torneo già iniziato (20 agosto). Una situazione che può essere definita per lo meno anomala e, tra l’altro, non propriamente condivisa dai club che rischiano, ormai da qualche anno, di trovarsi nella situazione di dover effettuare a campionato in corso cessioni last minute – a volte forzate – senza avere neppure il tempo per eventuali rimpiazzi. Il rischio reale, dunque, è quello di vedere un calciatore indossare due maglie diverse nel giro di due turni.

Non suona per lo meno strano tutto ciò? Non rischia di minare la regolarità del campionato? E perché non iniziarlo a mercato concluso?

Premesso ciò, tuttavia, va detto che questa sessione di mercato estivo si sta caratterizzando soprattutto per il suggestivo avvento del mondo arabo che, di fatto, potrebbe in futuro modificare le gerarchie del calcio mondiale.

cms_31414/2_1691461266.jpg

La Saudi Pro League (il massimo campionato dell’Arabia Saudita), in effetti, sta catalizzando l’attenzione mondiale con acquisti eccellenti dietro compensi davvero esorbitanti. Una incursione araba nel calciomercato, dunque, che sta coinvolgendo tutti i maggiori campionati europei tra cui anche quello italiano. Tra i calciatori della Serie A passati alla Saudi Pro League ricordiamo, per esempio, Marcelo Brozovic che guadagnerà all’Al-Nassr ben 27 milioni a fronte dei 6,5 percepiti dall’Inter e Sergej Milinkovic-Savic accasatosi all’Al-Hilal per 20 milioni a stagione, ben 15 milioni in più rispetto ai 5 milioni offerti dalla Lazio. Ma ci sono anche altri calciatori che incasseranno cifre da capogiro, come nel caso di Benzemà che guadagnerà 100 milioni l’anno o di Kantè che percepirà uno stipendio di circa 50 milioni a stagione. Un fenomeno che sicuramente rischia di impoverire il calcio europeo. Ma del resto come si può resistere alla tentazione dei petrodollari?

In Serie A, intanto, al di là di qualche club che ha operato molto bene in questa sessione di mercato (Milan su tutti grazie alla cessione di Tonali, ma anche Inter e Atalanta) c’è grande difficoltà per le altre società. Si fa fatica a vendere e di conseguenza a comprare.

cms_31414/3.jpg

Così è per la Juventus che dalla possibile cessione di Vlahovic potrebbe ricavare denaro utile da poter reinvestire nel mercato per colpi importanti, il primo dei quali dovrebbe riguardare l’attaccante belga Lukaku, corteggiatissimo da Allegri. Ma anche l’Inter, che ha quasi completato la rosa (e che dispone di un discreto gruzzoletto in seguito alla cessione di Onana), è alla ricerca di un vice Sommer e di un attaccante di prima fascia. Bisognerà, dunque, attendere ancora un pò prima di avere un quadro definitivo circa i trasferimenti.

(Foto da adnkronos.com Fotogramma – si ringrazia)

Autore:

Data:

8 Agosto 2023