Traduci

ADDIO A PELÈ, IL MITO DEL CALCIO MONDIALE!

Da oggi il mondo del calcio resta orfano di un altro grandissimo inimitabile talento. Dopo una lunga malattia, infatti, è venuto a mancare all’età di 82 anni Edson Arantes do Nascimento, in arte Pelè.

O Rei (Il re) o Pérola Negra (Perla nera), come veniva anche comunemente chiamato, inizia la sua carriera nelle giovanili del Bauru prima di trasferirsi, nel 1956, al Santos, squadra con cui si lega per diciassette anni e dove vince praticamente di tutto sbalordendo il mondo del pallone per le sue doti tecniche e realizzative.

A sedici anni diventa capocannoniere del Santos nel Campionato Paulista e a diciassette era già in Nazionale pronto a vincere il suo primo mondiale. Grazie ai suoi dribbling, alla sua visione di gioco, alla sua velocità, alla precisione nei passaggi e soprattutto all’enorme quantità di gol consegnati alla storia, Pelè conquista negli anni diversi titoli, tra cui dieci Campionati Paulisti, cinque Coppe del Brasile, due Coppe Libertadores, due Coppe Intercontinentali e una Supercoppa dei Campioni Intercontinentali.

cms_28880/2_pele_rit_ok_1.jpg

Con la nazionale brasiliana vince per ben tre volte il Campionato del Mondo (Svezia 1958, Cile 1962 e Messico 1970) – record assoluto – e realizza complessivamente nella sua lunga carriera 1281 reti in 1363 gare, altro record riconosciuto anche dalla Fifa.

Nel 1975, infine, Pelè si trasferisce negli Stati Uniti d’America dove vince un altro campionato con i New York Cosmos prima di chiudere, nel 1977, la sua lunga e straordinaria carriera.

Tante, dunque, le vittorie ma anche i riconoscimenti e i premi consegnati a questo immenso campione. ‘Atleta del secolo’ per il Cio e per l’International Federation of Football History & Statistics, ‘Pallone d’oro onorario’ (unico calciatore ad aver ottenuto questo premio), ‘Pallone d’oro del Secolo’ e, infine, ‘miglior giocatore del XX secolo’ per la Fifa, riconoscimento, quest’ultimo, condiviso con un altro grande idolo del calcio scomparso nel novembre del 2020: Diego Armando Maradona.

cms_28880/3_maradona_pele_abbraccio_afp_ok_1.jpg

In quella triste occasione, fra i tanti messaggi, c’era proprio quello del brasiliano Pelè che sul suo profilo Instagram scriveva: “Un giorno, spero, giocheremo insieme a calcio in cielo. Ciao Diego… ci mancherai”.

Quel doloroso giorno, purtroppo, è arrivato anche per O Rei… ma piace pensare che quel suo sogno possa davvero realizzarsi e che Pelè e Maradona, due miti della storia del calcio, possano ritrovarsi anche lassù per regalare altre magie.

(Foto da adnkronos.com – Afp – si ringrazia)

Autore:

Data:

30 Dicembre 2022