Headlines

Traduci

Addio Zygmunt Bauman

Ci ha lasciati all’età di 91 anni Il grande sociologo polacco Zygmunt Bauman, il padre della “società liquida”, teoria riferita ai rapporti ormai rarefatti che caratterizzano l’uomo nel macro e nel micro cosmo da lui occupati nel corso della sua esistenza.

cms_5295/2.jpg

Secondo il sociologo scomparso, c’è un sostanziale sentimento di timore e di paura, che nasce fondamentalmente dall’incertezza e dalla incompleta conoscenza dell’altro da sé, percepito come diverso piuttosto che differente, depauperante piuttosto che fonte di arricchimento culturale.

cms_5295/3.jpg

Chi meglio di lui, emigrato alla fine degli anni Trenta dal suo paese, la Polonia, nella vicina Russia, poteva in prima persona offrire una testimonianza dei fenomeni migratori contemporanei a cui si ricollegano il disorientamento delle civiltà occidentali ed i quotidiani episodi di terrorismo di matrice islamica e non. Nel febbraio 2013 Bauman è stato ospite a Bari presso la libreria Laterza in occasione della presentazione del suo libro sulle disuguaglianze sociali e nel 2015 a Taranto per una lectio magistralis sui giovani e i new media.

cms_5295/4.jpg

Bauman individuò nel l’isolamento e nella marginalità, le principali cause che favoriscono la formazione di un humus fertile su cui attecchisce l’integralismo alla base del terrorismo islamico. Recentemente – ed è stato questo il tema prevalente del suo intervento nel marzo 2015 a Taranto – si era occupato dei rischi e dei vantaggi della tecnologia e della digitalizzazione che caratterizza la post – modernità, specie riguardo i rapporti che risaputamente secondo il sociologo polacco, sono sempre più ” rarefatti ” o meglio “liquefatti ” a causa della solitudine e dell’isolamento a cui l’eccessivo uso della rete conduce.

cms_5295/5.jpg

La stessa rete che oggi ha, con un grande tam tam mediatico, diffuso nel mondo la triste notizia della sua scomparsa.

Data:

10 Gennaio 2017