Traduci

AL “MENTI” DI VICENZA, PAREGGIO SENZA RETI. BARI IN 10, AVANTI PIANO

Un punto d’oro quello conquistato al “Romeo Menti” di Vicenza che dà continuità e permette al Bari di avanzare in classifica. Quattro punti conquistati con due avversari forti (Spezia e Vicenza) che dovrebbero contendersi un posto per i play off. Ma questo pareggio è importante perché conferma la capacità di soffrire della squadra, visto che, anche oggi, ha dovuto giocare in 10 per tutto il secondo tempo per una ingenua espulsione di Porcari (doppio giallo) rimediata al termine del primo tempo. Dal punto di vista del gioco e delle azioni offensive, invece, si deve lavorare ancora molto in casa biancorossa.

cms_2706/NICOLA_2.jpg

“Sono contento per l‘ottima partenza, per i 4 punti con due squadre diverse e forti e per la grande prestazione in fase di non possesso – ha dichiarato il tecnico del Bari, Davide Nicola, al termine della gara – soprattutto perché siamo rimasti in 10, ma è vero, non siamo riusciti ad avere la stessa qualità nel palleggio”. In effetti, i biancorossi, pur avendo iniziato con buon piglio, non hanno effettuato alcun tiro in porta in tutto l’arco della gara, anche quando si era in parità numerica. In realtà, il match, non è stato gradevole. E’ stato equilibrato e tattico, soprattutto nel primo tempo, dove le squadre hanno pensato a non scoprirsi. “Noi siamo partiti meglio – ha continuato Nicola – cercando di stare alti, poi, nel secondo tempo, è venuto fuori il Vicenza approfittando di una situazione di vantaggio. Ma nella prima frazione di gioco nessuna squadra ha tirato in porta”. Nella ripresa, i padroni di casa, hanno preso sempre più coraggio cercando con maggiore convinzione il gol del vantaggio, ma tranne un paio di situazioni favorevoli ed una respinta di Guarna, il Bari non ha concesso più di tanto.

cms_2706/Tifosi_3.jpg

Ciò, grazie anche ai circa 300 tifosi che hanno seguito la squadra anche a Vicenza e che non hanno fatto mancare il loro supporto per tutta la gara. Non si può pensare di vincere tutte le partite in 10, soprattutto dopo aver speso tanto in termini di energie fisiche e mentali come accaduto, nella partita casalinga precedente, ma è giusto pretendere che si tiri in porta. E’ un Bari coeso, forte e più determinato che con il tempo dovrebbe migliorare soprattutto nella fase propositiva. “Ora – conclude il tecnico biancorosso – dobbiamo aspettare che tutti migliorino il loro stato di forma”.

cms_2706/GALANO_4.jpgAnche Galano, l’ex di turno sostituito nel finale, si è espresso a favore dei biancorossi: “Il Bari è una buona squadra come il Vicenza. Anche in 10 ha dimostrato di avere carattere. La mia prestazione? Buona come quella della squadra”. Intanto, in serie B, l’unica squadra (aspettando il posticipo del Trapani) a punteggio pieno (6 punti) è il Livorno, vincente a Como. Il Cagliari, bloccato in extremis dalla Ternana (al suo primo punto in campionato) si porta a 4 punti con Bari, Vicenza e Salernitana. Buono l’esordio dell’Entella che batte il Cesena grazie, anche, ad un gol del nostro Ciccio Caputo.

(Rigraziamo il nostro lettore, Pietro Calefati, per la gentile concessione della foto che ritrae il pubblico, pubblicata nel presente articolo)

Autore:

Data:

13 Settembre 2015