Traduci

Cina avverte attivisti Hong Kong: “Non giocate col fuoco”

Cina avverte attivisti Hong Kong: “Non giocate col fuoco”

cms_13744/hong_kong_proteste_afp_(3).jpg

“Vogliamo avvertire il ristretto gruppo di criminali violenti e senza scrupoli, e chi li manovra dietro le quinte, che qualsiasi tentativo di giocare con il fuoco avrà solo effetti controproducenti”. Questo il messaggio che arriva dalla Cina agli oppositori del governo di Carrie Lam a Hong Kong, all’indomani delle nuove proteste e dello sciopero generale.

A lanciare l’avvertimento, il portavoce dell’Ufficio per Hong Kong, Yang Guang, “Non sottovalutare mai la forte determinazione e l’enorme potere del governo centrale” della Cina. E’ solo questione di tempo per misure punitive”, ha affermato in una conferenza stampa a Pechino.

La nuova ondata di proteste, iniziata lo scorso nove giugno contro il progetto di legge per l’estradizione in Cina, poi archiviato dal governo, è continuata per chiedere le dimissioni di Lam, considerata troppo vicina a Pechino. Ieri la polizia ha arrestato 148 persone durante le proteste e lo sciopero generale di ieri. Le forze dell’ordine hanno anche sparato 800 proiettili di gas lacrimogeni e 140 proiettili di gomma per disperdere la folla, ha reso noto un portavoce in una conferenza stampa oggi in cui ha definito le persone che scendono in piazza come un manipolo di radicali violenti che “vogliono provocare il caos con una campagna di disobbedienza civile”.

Seul accusa Pyongyang, lanciati altri due missili

cms_13744/nordcorea_tv_afp.jpg

La Corea del Nord ha lanciato due missili balistici dalla provincia meridionale di Hwanghae verso il Mare del Giappone. Lo denuncia in un comunicato lo Stato Maggiore della Corea del Sud. ’’L’esercito si mantiene pronto monitorando i movimenti in vista di ulteriori lanci’’, prosegue la nota. I missili sono stati lanciati alle 5:24 e alle 5:36 ed entrambi hanno volato per circa 450 chilometri attraverso la penisola prima di inabissarsi nel Mare Orientale. Secondo Seul, si tratta di missili dello stesso tipo di quelli lanciati da Pyongyang il 25 luglio scorso.

Una fonte ufficiale americana ha dichiarato alla Cnn che la Corea del Nord ha lanciato due missili balistici a corto raggio che sono atterrati nel Mare del Giappone, noto anche come Mare orientale. ’’Continuiamo a monitorare la situazione e ci stiamo consultando con i nostri alleati della Corea del Sud e del Giappone’’, ha aggiunto il funzionario dell’Amministrazione Usa.

Il New York Times cambia titolo dopo le polemiche

cms_13744/NYT_fg_ipa.jpg

Ha suscitato polemiche e minacce di sospendere l’abbonamento da parte di diversi lettori, e critiche da parte di esponenti di spicco del partito democratico, il primo titolo che il New York Times aveva scelto per l’articolo sulle parole di Donald Trump dopo le sparatorie in Texas e Ohio. E così il giornale ha cambiato versione, accantonando la prima scelta, “Trump esorta ad essere uniti contro il razzismo” a favore di “Attacco all’odio ma non alle armi”. Da Beto O’Rourke ad Alexandra Ocasio-Cortez, a Bill De Blasio, le prese di distanza sono state molte. “Non sono sicuro che avrei inquadrato così la storia”, ha scritto il giornalista Nate Silver. Per la senatrice Kirsten Gillibrand, che ha twittato il primo titolo, “non è questo quello che è accaduto”.

Malta nega sbarco a Open Arms

cms_13744/Nave_open_Arms_Fg_Ipa.jpg

Le autorità maltesi hanno negato lo sbarco alle 121 persone che si trovano a bordo della nave Open Arms della ong spagnola Proactiva Open Arms. Lo ha riferito un portavoce della ong al sito Newsbook.com.mt. La nave, sulla quale si trovano anche quattro bambini, tra cui due gemelli di nove mesi, è ora in attesa di ulteriori istruzioni, dopo il rifiuto di ingresso da parte di Italia e Malta. Fonti vicine alla Commissione europea riferiscono di non avere ancora ricevuto alcuna richiesta di coordinamento per lo sbarco dei migranti a bordo della nave.

La Open Arms ha soccorso giovedì scorso 53 adulti e due bambini che si trovavano a bordo di una piccola imbarcazione. Alcune ore dopo, la nave della ong spagnola ha soccorso altre 69 persone. Sabato, due donne incinte sono state evacuate dalla nave. Tra le persone soccorse ci sono anche 32 minori, 27 dei quali non accompagnati. Domenica mattina, su richiesta del governo tedesco, Malta ha consentito lo sbarco di 40 migranti soccorsi dalla nave Alan Kurdi della ong tedesca Sea Eye. I 40 migranti saranno ridistribuiti tra gli altri stati Ue.

Autore:

Data:

7 Agosto 2019