Traduci

Brexit, May pensa a quarto voto

Brexit, May pensa a quarto voto

cms_12303/brexit_people_afp.jpg

Theresa May starebbe valutando la possibilità di un quarto voto sul suo accordo di divorzio dalla Ue, dopo che il Parlamento lo ha bocciato, nonostante la sua promessa di dimettersi se fosse stato approvato.

Fonti di governo sostengono che, dopo i ’voti indicativi’ previsti per lunedì alla Camera dei Comuni su una serie di opzioni alternative, May potrebbe proporre una sorta di ’ballottaggio’ tra il suo piano e l’ipotesi più votata lunedì prossimo.

Nuovo blackout in Venezuela

cms_12303/caracas_luce_afp.jpg

Nuovo blackout, il terzo, in Venezuela. Caracas e molte altre città sono rimaste al buio dalle 19 (ora locale) di venerdì, ha riferito ’Globovision’. L’interruzione arriva solo cinque giorni dopo quella di lunedì ed è la terza dopo il massiccio blackout del 7 marzo scorso, che aveva colpito quasi tutto il Paese ed era durato circa 100 ore. Il regime di Nicolas Maduro attribuisce la responsabilità agli Stati Uniti, parlando di un sabotaggio.

“Avanti con il sorriso”, la forza di Angela

cms_12303/angelagrignano_ospedale_fb.jpg

“Ciao a tutti quanti. È stata una lunga assenza”. Comincia, così, il lungo post con un video della 24enne trapanese Angela Grignano, appassionata di danza, rimasta gravemente ferita lo scorso 12 gennaio nella esplosione in una panetteria poco distante dall’Opéra di Parigi. “Fino a questo momento, siete stati costantemente informati dalla mia famiglia, soprattutto dai miei fratelli, sulle mie condizioni di salute, ma finalmente ci sono! Posso darvi in prima persona le notizie riguardanti questa folle avventura. Facebook e Instagram sono pieni zeppi di notifiche, e non vedo l’ora di leggere tutto quanto”. Nella sfortuna che mi ha colpita, scrive nel post, “sono stata fortunata tre volte”. In primo luogo “perché sono viva”, “perché ho ancora la mia gamba” e perché “ho avuto la possibilità di conoscere quanto bene ci sia intorno a me”. Dovrà ancora affrontare un intervento, “l’ultimo speriamo”, ma la giovane migliora tra l’affetto dei suoi cari. “Grazie a tutti, avanti tutta sempre con il sorriso”, conclude, sottolineando come il mese che verrà sarà per lei “un mese speciale”.

Fulmine in mare, muore campionessa di surf

cms_12303/surfista_surf_ftg_ipa.jpg

Si stava allenando in acqua, come era solita fare, quando un fulmine l’ha colpita, facendola cadere dalla tavola. E per Luzimara Souzanon c’è stato niente da fare. La giovane campionessa di surf brasiliana è morta a 23 anni, stroncata da un fulmine mentre faceva surf sulla spiaggia di Fortaleza. Un altro surfista diciassettenne che si trovava in mare con lei, dopo essere stato salvato dai bagnanti, è stato portato in ospedale in condizioni critiche.

Secondo quanto racconta il quotidiano brasiliano ’O Globo’, Luzimara ha ricevuto una scarica elettrica mentre si trovava in acqua. Trasportata d’urgenza all’ospedale José Frota (IJF), la ragazza è morta poco dopo essere stata ricoverata. Sua madre Mara Souza ha raccontato che non era la prima volta che la figlia surfava in quel tratto di mare. “Aveva l’abitudine di surfare lì, così è entrata in acqua ma poi ha iniziato a piovere” ha spiegato la donna. Un venditore ambulante, che ha assistito alla scena, ha soccorso immediatamente Luzimara ma la 23enne aveva già perso conoscenza.

Luzimara era salita per la prima volta su una tavola da surf a 10 anni. Da allora non l’aveva più abbandonata. Il suo allenatore, Jehovah Rodrigues, ha raccontato che mercoledì la ragazza si era allenata per partecipare al campionato brasiliano di surf del 2019 che si svolgeranno il 6 e 7 aprile prossimi. L’uomo ha spiegato che al momento dell’incidente non si trovava con lei perché era andato a prendere il modulo d’iscrizione per il campionato a Caponga. Luzimara aveva già vinto il Ceará e il campionato brasiliano del 2018, e quest’anno era arrivata seconda in una delle tappe del torneo nazionale.

Autore:

Data:

31 Marzo 2019