RILEGGENDO POESIA – ROCCO CARBONE

Insieme…

1631506630RILEGGENDO_POESIA_–_ROCCO_CARBONE.jpg

cms_23150/2_1631506011.jpgLa rubrica I poeti di trent’anni era curata da Milo De Angelis. O meglio, dovremmo dire è curata, dal momento che anche nella rinnovata edizione bimestrale i lettori di oggi possono incontrare e conoscere i poeti giovani

Nel maggio 1993 (n. 62) Rocco Carboni era introdotto con una breve nota biografica e con la pubblicazione dei Canti guardiani.

Purtroppo Rocco Carboni è deceduto alcuni anni dopo, nel 2008, in un tragico incidente stradale. Ecco il ritratto che ne fa il sito https://www.lankenauta.it/?p=13344, Rocco Carbone nasce a Reggio Calabria nel 1962 ma vive a Cosoleto. Dopo essersi laureato il Lettere a La Sapienza di Roma, vince un dottorato di ricerca presso la Sorbonne di Parigi. Dopo qualche tempo decide di abbandonare la carriera universitaria e si dedica alla critica letteraria: scrive per le pagine culturali de “Il Messaggero” e de “L’Unità”, oltre che per diverse riviste letterarie come “Nuovi argomenti”, “Paragone”, “L’Indice”, “Linea d’ombra”. Nel 1993 pubblica, per Theoria, “Agosto”, il suo primo romanzo. A cui fanno seguito “Il comando” (Feltrinelli, 1996), “L’assedio” (Feltrinelli, 1998), “L’apparizione” (Mondadori, 2002) e “Libera i miei nemici” (Mondadori, 2005). Nel 1998, e per i successivi sei anni, lo scrittore insegna e letteratura italiana nel braccio femminile di Rebibbia.

cms_23150/1.jpgRocco Carbone muore a Roma nella notte tra il 17 e il 18 luglio 2008 a causa di un incidente motociclistico. Il romanzo “Per il tuo bene” esce postumo nel 2009 per Mondadori mentre “Il padre americano” è pubblicato da Cavallo di Ferro solo nel 2011. Un’altra testimonianza, più commossa, è tratta da https://ilibridivaleweb.wordpress.com/2018/06/13/la-breve-vita-di-rocco-carbone/. Era estate, era dieci anni fa (l’articolo è del 2018, NdA) quando si diffuse la notizia della morte di Rocco Carbone, scrittore italiano.

Ieri lo abbiamo ricordato all’Istituto Italiano di Cultura, qui a Londra, con gli amici di una vita: Marco Delogu (fotografo, editore, curatore di mostre e direttore dell’Istituto), Emanuele Trevi (scrittore e critico letterario) e Paolo Di Paolo (scrittore). Rocco Carbone muore, troppo giovane, a Roma, nella notte tra il 17 e il 18 luglio 2008, in un incidente stradale a bordo della sua moto, a causa di una macchina parcheggiata male. In quel periodo stava lavorando al romanzo Per il tuo bene, uscito poi postumo nel 2009.

Il romanzo si apre con un racconto di Emanuele Trevi, ex marito della scrittrice Chiara Gamberale, un racconto che lo descrive benissimo e che contiene tutta la meraviglia di quell’amicizia e tutto il dolore e i tormenti per la sua fine inaspettata.

Emanuele racconta che è stata proprio Chiara, alla quale Rocco era legatissimo (in uno degli ultimi messaggi le aveva scritto “la faccia mia sotto i piedi tuoi”), a suggerire il titolo Per il tuo bene. La nuvola di oblio da cui viene avvolto uno scrittore dopo la morte può essere sconfortante ma serate come quella di ieri servono a combattere il silenzio e a non dimenticare. Per dovere di cronaca pubblichiamo anche il link del sito https://lapresenzadierato.com/2015/01/27/rocco-carbone-per-il-tuo-bene-mondadori-2009-letto-da-dante-maffia/, dove Dante Maffia non pare così entusiasta dell’ultimo romanzo di Rocco Carbone. Più romanziere che poeta, dunque, almeno a giudicare dalle sue pubblicazioni, sempreché, tra i suoi numerosi progetti, anche la sua poesia potesse (ri)trovare spazio. Ma questo non lo sapremo mai.

Insieme, smossi dagli anni

dalle lente carezze dei fratelli

o dall’aria che da una parte all’altra

passa ed incanta. Camminano,

sommariamente, ritornano

al punto conclusivo, il segno

svelato sulla porta, quando gli occhi

si chiudono, la mano si rinserra

in un segno conosciuto di fortuna.

Raffaele Floris

Tags:

Lascia un commento



Autorizzo il trattamento dei miei dati come indicato nell'informativa privacy.
NB: I commenti vengono approvati dalla redazione e in seguito pubblicati sul giornale, la tua email non verrà pubblicata.

International Web Post

Direttore responsabile: Attilio miani
Condirettore: Federica Marocchino
Condirettore: Antonina Giordano
Editore: Azzurro Image & Communication Srls - P.iva: 07470520722

Testata registrata presso il Tribunale di Bari al Nrº 17 del Registro della Stampa in data 30 Settembre 2013

info@internationalwebpost.org
Privacy Policy

Collabora con noi

Scrivi alla redazione per unirti ad un team internazionale di persone dinamiche ed appassionate!

Le collaborazioni con l’International Web Post sono a titolo gratuito, salvo articoli, contributi e studi commissionati dal Direttore responsabile sulla base di apposito incarico scritto secondo modalità e termini stabiliti dallo stesso.


Seguici sui social

Newsletter

Lascia la tua email per essere sempre aggiornato sui nostri contenuti!

Iscriviti al canale Telegram