Traduci

ASTENERSI FASHION ADDICTED…NUOCE GRAVEMENTE ALLA SALUTE!

La domanda più frequente che mi sento rivolgere è sempre la stessa: “ci si può vestire bene con un budget limitato?” La risposta è sì, ma ad una sola e difficile condizione: non bisogna essere delle fashion addicted! Perché per vestirsi bene, ma con un budget limitato, si deve acquisire la consapevolezza che i capi devono essere perfetti per noi (per stile e body shape), devono durare nel tempo, che la definizione di “must have” deve acquisire un significato personale e non generale. Per riuscire in questo arduo intento devo necessariamente smettere i panni della fashion addicted per indossare quelli di consulente d’immagine. Come saprete la legge di tutte le fashion addicted è quella di scovare i macro e micro trend, i trend alert, l’essere sul pezzo prima di tutte le altre, essere pronte ad abbandonare la tendenza quando diventa di dominio pubblico. Tutto questo, se si vuole costruire un guardaroba capsula e con un budget limitato, non può più essere la vostra legge. Bisogna dimenticarsi delle trendsetter e di cosa indossano, bisogna dimenticarsi di Pantone e dei colori trendy in quella determinata stagione, bisogna dimenticarsi di amare la moda per concentrarsi su sé stesse e su quello che ci fa apparire splendide ai nostri occhi e in quelli di chi ci guarda.

cms_30818/foto_1.jpg

Il primo consiglio, senza voler tirare l’acqua al proprio mulino, è quello di affidarsi ad un consulente d’immagine che saprà aiutarvi a conoscere la vostra body shape e come valorizzarla, vi aiuterà ad individuare i vostri colori amici e non quelli che la moda impone, le combinazioni di colore più cool per apparire subito più eleganti, vi farà scoprire quali sono i vostri personali must have e non quelli generali, vi guiderà nell’uso corretto dei focal point. Può la sottoscritta, attraverso un articolo se pur il più esaustivo possibile, a trasmettervi tutto questo? La risposta è no, perché ognuna di noi è unica e solo con un’analisi dal vivo è possibile fare una “diagnosi” senza errori, io posso darvi consigli generali, ma solo guardando un viso, un corpo si possono fare consulenze d’immagine degne di questo nome, non tutto è fattibile in modalità digitale…diffidate da chi vi dice il contrario! La consulenza d’immagine è un lavoro serissimo, che non si improvvisa dall’oggi al domani, non è un passatempo, non si diventa consulente d’immagine solo perché si è brave ad abbinare i colori o perché le persone vi fanno i complimenti per i vostri outfit. Il consulente d’immagine è una persona che conosce profondamente la moda, la sua storia, i tessuti, il fitting, i colori, le proporzioni.

cms_30818/foto_2.jpg

Il secondo consiglio è quello di imparare ad usare il tatto e non solo la vista. Quando sono in giro per negozi la cosa che mi salta subito agli occhi, guardandomi intorno, è quanto le persone si lascino trasportare dalla vista durante lo shopping e mai dal tatto. Certamente il colore, la lucentezza, l’armonia che ci restituisce la vista è importante, ma è altresì importante imparare a sentire i tessuti, a sentire la loro trama, la loro consistenza, la loro morbidezza o rigidità in base all’uso o al tessuto che si ha davanti, praticare una cosa che nessuno fa mai: leggere l’etichetta e la composizione del capo che stiamo per acquistare. Perché, se per una fashion addicted sapere se la camicia color viva magenta che acquisterà sia di poliestere o di viscosa è ininfluente, perché l’indosserà solo nel 2023 (anno del color viva magenta), per chi ambisce ad un guardaroba duraturo diventa dirimente. La viscosa, ad esempio, è una fibra naturale (bella come la seta, ma di più facile gestione) che non perderà la sua lucentezza nei lavaggi e che sarà sempre un piacere indossare, visto la sua capacità di essere una carezza fresca d’estate e di trattenere il calore corporeo quando le temperature si abbassano. La viscosa è un tessuto seasonless perfetta per un guardaroba capsula e duraturo. Una camicia in viscosa acquistata in color bianco, beige, nero o blu, a seconda del colore che più vi si addice, sarà per sempre e per tutti gli outfit. Controllare e toccare le cuciture laterali (se sono dritte il capo è stato tagliato correttamente, una volta lavato resteranno al loro posto), l’orlo, la simmetria delle tasche, i bottoni e in particolar modo le asole: quelle che presentano fili sono di bassa qualità. Le righe o i quadri devono combaciare perfettamente.

cms_30818/foto_3.jpg

Il terzo consiglio è quello di acquistare i must have che vanno bene per voi e non per la moda. Se, ad esempio, vi riconoscete nella body shape triangolo, o pera che dir si voglia, la gonna a ruota sarà perfetta per voi, ma non è in tendenza? Acquistatela comunque, farete più fatica a reperirla, ma ne varrà la pena. Un guardaroba duraturo ed elegante è quello fatto su misura per voi e non per assecondare le tendenze.

cms_30818/foto_4.jpg

Per risultare ben vestite un fitting perfetto dei capi è fondamentale. E’ inutile avere dieci jeans che non vi stanno bene, acquistatene uno, anche al costo di dieci jeans messi insieme, dal lavaggio classico, senza rotture, a vita media, del modello più valorizzante per voi e vedrete che l’abbinerete con tutto, dall’outfit più casual a quello più glam. Stesso discorso vale per tutti i capi che dovete avere per creare il vostro guardaroba capsula: due blazer (chiaro e scuro), due pantaloni (chiaro e scuro), due camicie (chiara e scura), due gonne (tinta unita e fantasia), due t-shirt (chiara e scura), due capispalla (chiaro e scuro), due trench (chiaro e scuro), due giubbini (in jeans e in pelle).

cms_30818/foto_5.jpg

Per elevare immediatamente un outfit ad un livello superiore, anche quello più basic e low cost, è imparare l’arte del mix and match. Mixare capi low cost con capi più lussuosi farà percepire l’intero outfit come ricercato e lussuoso, il mio consiglio è quello di puntare soprattutto sugli accessori, borse e scarpe di lusso che possono dare quel twist in più ai vostri outfit. Molto utile nella riuscita di questa missione sarebbe andare frequentemente in giro per outlet o per mercatini in cerca di occasioni, senza dimenticare il second hand dove si possono trovare dei veri gioiellini a prezzi davvero accessibili. L’accessorio lussuoso può diventare il vostro focal point, così da portare l’occhio di chi guarda su di lui, la prima percezione è fondamentale nel contribuire, a cascata, nella percezione dell’intero outfit come lussuoso, elegante e curato. Vestire bene con poca spesa è possibile, serve una profonda conoscenza di sé e della moda, ma la sottoscritta resterà sempre e comunque la vostra cool hunter di fiducia, resterà sempre e comunque una very fashion addicted. Una donna che aiuterà le donne che non la pensano come lei a vestirsi bene senza spendere un capitale e senza seguire, necessariamente, le ultime tendenze per essere cool, ma la sottoscritta, ormai lo sapete, non è mai stata una fashion editor politically correct, qui leggerete solo la verità e non quello che conviene scrivere per piacere a tutti.

Autore:

Data:

10 Giugno 2023