Traduci

Auto contro soldati, Parigi ripiomba nell’incubo

cms_6923/Parigi_attacco_afp_10.jpgUn uomo con il suo veicolo si è lanciato contro una pattuglia di militari a Levallois-Perret, nell’Hauts-de-Seine, alle porte di Parigi.

Sei soldati sono rimasti feriti, riferiscono i media francesi, due in modo grave e già trasferiti all’ospedale militare. La notizia dell’incidente, avvenuto in Place de Verdun, è stata confermata dalla polizia di Parigi con un post su Twitter, dove si precisa che le autorità sono alla ricerca del veicolo. Intervistato da France Info, il sindaco di Levallois-Perret, Patrick Balkany, condanna quello che potrebbe essere un eventuale attacco contro il personale militare della sua città: “Sarebbe un’aggressione intollerabile, lo trovo vergognoso”, ha dichiarato.

Tuttavia secondo ’Le Figaro’, al momento si tratta di “un incidente e un’indagine è in corso”. L’aggressione è avvenuta alle 8.35 di questa mattina, quando i militari impegnati nell’operazione anti terrorismo “Sentinelle” uscivano dalla loro caserma nella località di Levallois-Perret.
Kim pronto a colpire base Usa a Guam

cms_6923/nordcorea_missile_balistico_xin-kTtD--1280x960@Web.jpgPyongyang sta “studiando attentamente” uno attacco preventivo contro il territorio statunitense diGuam che, secondo una dichiarazione un portavoce dell’esercito nordcoreano ai media statali, potrebbe essere condotto in qualsiasi momento una volta approvata dal leaderKim Jong-un.

La nuova minaccia è arrivata alcune ore dopo che il presidente americano Donald Trump ha affermato che “se Pyongyang continuerà con l’escalation della minaccia nucleare la risposta americana sarà fuoco e furia, come il mondo non ha mai visto”.

Il regime “sta al momento esaminando con attenzione i piani operativi per avvolgere in una palla di fuoco l’area di Guam con un missile balistico a medio raggio Hwasong-12″, riferisce l’agenzia ufficiale Kcna, sottolineando che gli Stati Uniti dovrebbero interrompere la loro “sconvolgente provocazione militare” contro la Corea del Nord affinché Pyongyang “non sia costretta a fare una scelta militare inevitabile”.

Il piano, conclude la dichiarazione, sarà finalizzato “e posto in atto con azioni simultanee e consecutive in qualsiasi momento una volta che Kim Jong Un, comandante supremo delle forze nucleari nordcoreane, lo ordinerà”.

Autore:

Data:

9 Agosto 2017