Traduci

Basilicata la tradizione continua

Il carnevale di Tricarico (Basilicata), caratterizzato dalle maschere delle mucche e dei tori che rappresentano una mandria in transumanza, è una delle manifestazioni più importanti della regione. Così scrisse Carlo Levi : « … andai apposta a Tricàrico, con Rocco Scotellaro. Il paese era svegliato, a notte ancora fonda, da un rumore arcaico, di battiti di strumenti cavi di legno, come campane fessurate: un rumore di foresta primitiva che entrava nelle viscere come un richiamo infinitamente remoto; e tutti salivano sul monte, uomini e animali, fino alla Cappella alta sulla cima …. Qui venivano portati gli animali, che giravano tre volte attorno al luogo sacro, e vi entravano, e venivano benedetti nella messa, con una totale coincidenza del rituale arcaico e magico con quello cattolico assimilante… » Eccone alcune immagini .

cms_4083/P7050098.jpg

cms_4083/P7050105.jpg

cms_4083/P7050108.jpg

cms_4083/P7050116.jpg

cms_4083/P7050118.jpg

cms_4083/P7050121.jpg

cms_4083/P7050123.jpg

cms_4083/P7050125.jpg

cms_4083/P7050126.jpg

cms_4083/P7050127.jpg

cms_4083/P7050131.jpg

cms_4083/P7050133.jpg

cms_4083/P7050135.jpg

cms_4083/P7050144.jpg

cms_4083/P7050147.jpg

cms_4083/P7050152.jpg

cms_4083/P7050157.jpg

cms_4083/P7050158.jpg

cms_4083/P7050163.jpg

cms_4083/P7050185.jpg

cms_4083/P7050189.jpg

cms_4083/P7050198.jpg

Data:

14 Giugno 2016