Traduci

BELLO ED EMOZIONANTE IL DERBY DI MILANO (2-2)

Dopo la sosta azzurra, il campionato di serie A riparte dalla conferma dello strapotere Juventino. I bianconeri chiudono, con un secco 3-0, la pratica Pescara e, approfittando della concomitante sconfitta della Roma, provano il primo allungo in campionato (+7 da Roma e Milan). Bene il Napoli che espugna Udine (1-2) e risale in classifica portandosi a – 2 dal secondo posto. Importante vittoria del Chievo Verona (sul Cagliari) per 1-0, che conferma un buon momento di forma e di classifica. Con diciotto punti, il Chievo blinda la salvezza. Il Sassuolo, invece, butta al vento un’altra gara, praticamente vinta. In vantaggio di due gol, a Marassi, a sei minuti dalla fine, si fa raggiungere e superare dalla Sampdoria che si aggiudica il match per 3-2. Dovrà riflettere molto Di Francesco per capire come superare il problema del calo di concentrazione della sua squadra nei minuti finali. Vincono anche Bologna (3-1) e Torino (0-2), rispettivamente contro Palermo e Crotone, fanalini di coda con 6 e 5 punti. La Fiorentina con un secco 4-0, ad Empoli, recupera qualche posizione in classifica e si porta a – 6 dal secondo posto. La Lazio conferma di essere in buono stato di salute. Rispetto allo scorso anno, i biancocelesti hanno segnato 9 gol in più e subìto 7 in meno. Vince contro il Genoa per 3-1 e avanza in classifica portandosi a ridosso delle prime e confermandosi una seria candidata per un posto in Champions League.

cms_4977/2.jpg

Ma la vera sorpresa del campionato è l’Atalanta. La squadra bergamasca, dopo aver battuto Napoli e Inter, sconfigge anche la Roma per 2-1. Rimonta il gol iniziale di Džeko (su calcio di rigore), grazie ad un secondo tempo travolgente, giocato a ritmi elevatissimi che ha costretto la Roma nella propria metà campo. La squadra di Gasperini sta facendo sognare, a ragion veduta, tutta la città e la tifoseria, sia per il calcio spettacolare espresso, sia per il quarto posto in classifica, ad un punto da Roma e Milan.

cms_4977/Milan_–_Inter.jpg

DERBY – Il big match della tredicesima giornata è senza dubbio il derby della Madonnina, Milan – Inter. Una gara affascinante, attesa non solo per il blasone delle due squadre, ma anche per la curiosità destata dalla nuova Inter targata Pioli. L’Inter ritrova l’entusiasmo dei tempi passati, mentre il Milan di Montella, alla ricerca del secondo posto, non andava così bene in campionato dal 2010/11.Davanti a circa 80.000 spettatori si è giocato un bel derby, emozionante, tra due buone squadre che hanno cercato di vincere la partita. Finisce 2-2 grazie alla doppietta di Suso, per il Milan, e di Candreva e Perisic (nei minuti di recupero), per l’Inter. Un pareggio giusto, con i neroazzurri spreconi (soprattutto nel primo tempo), e con i rossoneri, più concreti, ispirati da un grande Suso e da un instancabile Bonaventura.

Autore:

Data:

21 Novembre 2016