Headlines

Traduci

Biden: “Trump vuole distruggermi, ma io lo batterò”

Biden: “Trump vuole distruggermi, ma io lo batterò”

cms_14451/JoeBiden_2_Afp.jpg

Il presidente americano Donald Trump vuole “distruggere” me e la mia famiglia, ma io lo batterò alle elezioni presidenziali del 2020. A scrivere così sul Washington Post è l’ex vice presidente Joe Biden, fra i favoriti nella corsa alla nomination democratica per le presidenziali. Le rivelazioni sulle pressioni di Trump verso le autorità ucraine perché aprano indagini su Biden e suo figlio hanno portato all’avvio di una inchiesta per la procedura d’impechment del presidente americano.

“Quando è troppo, è troppo” , scrive Biden secondo il quale “ogni giorno, praticamente ogni paio d’ore, vengono rivelate nuove prove di come Trump stia abusando del potere della sua presidenza e di quanto sia inadatto ad essere presidente. Sta usando il più alto ufficio per favorire i suoi interessi politici personali invece di quelli della nazione”.

“Trump sembra incapace di dire la verità, su qualsiasi cosa – incalza Biden – calunnia chi considera una minaccia. Per questo lancia freneticamente bugie, teorie cospiratorie già smentite e diffamazioni contro di me e la mia famiglia”. “Non mi distruggerai, non distruggerai la mia famiglia. E nel novembre 2020 io ti sconfiggerò”, conclude Biden.

Migranti, allarme da Berlino: “Si rischia ondata come nel 2015”

cms_14451/migranti_ipa_ftg58_3-4-2170735522.jpg

Il ministro tedesco dell’Interno Horst Seehofer lancia un nuovo allarme migranti, avvertendo che il recente picco di arrivi sulle isole greche fa temere una nuova ondata migratoria, forse addirittura superiore a quella del 2015. Intervistato dal quotidiano popolare Bild alla vigilia di una sua missione in Grecia e Turchia, Seehofer sottolinea la necessità di prevenire la crisi aiutando i paesi in prima linea.

“Dobbiamo aiutare di più i nostri partner europei a controllare le frontiere esterne dell’Ue. Li abbiamo lasciati da soli troppo a lungo – afferma il ministro tedesco – se non lo faremo, assisteremo ad una nuova ondata di rifugiati come nel 2015, forse anche maggiore di quattro anni fa”. Lavoreremo con la nuova presidente della Commissione Ue Ursula von der Leyen “in modo da fare il possibile perché tutto ciò non si ripeta”, ha promesso Seehofer.

Chiude l’Oktoberfest, bevuti ’solo’ 7 milioni di litri di birra

cms_14451/Oktoberfest_ftg.jpg

Milioni di visitatori, ma un po’ meno assetati. L’Oktoberfest di Monaco si è chiusa oggi dopo due settimane con un bilancio di 6,3 milioni di partecipanti, ma solo 7,3 milioni di litri bevuti, 200mila in meno dell’anno scorso.

“E’ stata una Oktoberfest pacifica con partecipanti rilassati e allegri”, ha dichiarato il direttore della manifestazione bavarese, Clemens Baumgaertner.

Il pubblico più morigerato si è tradotto in una diminuzione degli interventi sanitari per intossicazioni alcolica, ridotti di 120 unità a 600 casi. I reati commessi sono stati 914, con un lieve calo dell’1%. C’è stato invece un record di ubriachezza al volante: sono stati fermati 774 conducenti, 414 dei quali guidavano scooter elettrici.

Autore:

Data:

6 Ottobre 2019