Traduci

BIDEN VEDE SCHOLZ. USA NUOVI AIUTI E ARMI A KIEV – Russia: “Usa e Nato dicono a Kiev dove colpire”

Avrà un valore di circa 400 milioni di dollari il nuovo pacchetto di aiuti americani all’Ucraina annunciato oggi in occasione della visita del cancelliere tedesco Olaf Scholz alla Casa Bianca.

Il pacchetto includerà munizioni per lanciarazzi Himars e diversi sistemi di artiglieria. Comprenderà anche per la prima volta veicoli gettaponte corazzati, progettati per posare ponti o passerelle relativamente piccoli attraverso fossati.

Questi aiuti arriveranno dagli stock posti sotto la Presidential Drawdown Authority (PDA), il che significa che le armi e le attrezzature possono arrivare rapidamente in Ucraina. Con il pacchetto gli Stati Uniti avranno impegnato più di 32 miliardi di dollari in Ucraina dall’inizio della guerra più di un anno fa.

Biden ha voluto ringraziare Scholz per aver garantito sostegno militare e morale all’Ucraina. Ricevendolo alla Casa Bianca, e prima del colloquio a due nello Studio Ovale, Biden ha sottolineato come “ci sono stati molti cambiamenti dall’ultima volta che sei stato qui”, la Russia stava ammassando truppe al confine ucraino l’ultima volta, e cioè nel febbraio 2022. “Abbiamo chiarito che se si fosse mosso, entrambi avremmo risposto”, ha aggiunto il presidente. “E insieme abbiamo mantenuto quella promessa. E voglio ringraziarti, Olaf, per la tua leadership forte e costante. Lo dico sinceramente. Ha fatto un’enorme differenza. Hai fornito un supporto militare fondamentale. E direi che, al di là del sostegno militare, il sostegno morale che hai dato agli ucraini è stato profondo”.

Biden ha quindi menzionato alcune delle sfide politiche interne in Germania – aumento della spesa per la difesa, diversificazione delle fonti energetiche rispetto a quelle russe, e ha detto: “So che non è stato facile. Molto difficile per te”. “Insieme abbiamo lavorato per fornire sostegno alla sicurezza”, ha affermato. “Abbiamo aiutato l’Ucraina a soddisfare i bisogni di base e continuiamo a mantenere la pressione su Putin”. “Come alleati della NATO stiamo rendendo l’alleanza più forte e più capace”, ha aggiunto. “Sono successe molte cose dall’anno scorso, abbiamo molto di cui parlare”, ha concluso.

“Questo è un anno molto, molto importante a causa della pericolosa minaccia alla pace che proviene dalla Russia con l’invasione dell’Ucraina”, ha dichiarato dal canto suo Scholz. Essere uniti nell’aiutare l’Ucraina è stato importante, ha aggiunto il cancelliere: “In questo momento penso che sia molto importante dare il messaggio che continueremo a farlo finché sarà necessario”. Per Scholz il partenariato transatlantico tra i due paesi è forte. “Sono davvero felice di essere qui e parlare con lei”, ha detto in conclusione.

***** ***** ***** ***** *****

Ucraina, Russia: “Usa e Nato dicono a Kiev dove colpire”

Gli Stati Uniti e Nato indicano all’Ucraina gli obiettivi da colpire. E’ l’accusa che la Russia muove attraverso una nota del ministero degli Esteri, dove si afferma che “Washington e i suoi alleati della Nato continuano ad attuare costantemente i loro piani geopolitici per distruggere la Russia”, fornendo armi all’Ucraina, addestrando le sue forze armate e “aiutando Kiev ad individuare gli obiettivi da bombardare”.

cms_29604/Logo_Russia.jpg“I funzionari ucraini hanno ripetutamente riconosciuto che tutte le loro azioni sono condotte con l’approvazione e il sostegno degli Stati Uniti e di altri paesi della Nato”, si afferma nella nota che sottolinea anche come “l’attacco terroristico di ieri a Bryansk”, dove si sarebbe infiltrato un commando di ucraini, “è stato commesso con armi della Nato.

Ciò solleva un legittimo interrogativo sulla classificazione di quegli Stati come complici di tali crimini e come sponsor del terrorismo”.

“Abbiamo tratto conclusioni appropriate da quanto accaduto. Gli organi investigativi russi hanno aperto un’inchiesta. Questo crimine non resterà impunito”, assicura Mosca.

Nell’attacco, hanno denunciato fonti russe, sono state uccise due persone e un ragazzo di undici anni è stato ferito. L’Fsb e il ministero della Difesa hanno condotto “azioni per distruggere i nazionalisti ucraini armati che hanno violato il confine”.

Data:

4 Marzo 2023