Traduci

Bilancio UE 2018

Gli Stati membri danno esecuzione a circa tre quarti del bilancio dell’UE.
Solo una piccola parte del bilancio dell’UE è direttamente a carico della Commissione europea. Tuttavia la Commissione è responsabile alla fine dell’esecuzione dell’intero bilancio annuale dell’UE. Gli Stati membri, in cooperazione con la Commissione, sono tenuti a garantire che gli stanziamenti siano utilizzati secondo i principi della buona gestione finanziaria. Tutti gli attori implicati nell’esecuzione del bilancio dell’UE devono osservare un vasto corpus di norme stabilite dal legislatore dell’Unione”
:questo quanto dichiarato dalla Commissione europea. Ilpresidente della Commissione per i Bilanci UE, Jean Arthuis, a proposito dei giovani ha detto che essi sono i veri protagonisti di questo bilancio 2018.

cms_8137/2.jpg

Il Parlamento può essere soddisfatto del bilancio dell’Ue per il 2018. Abbiamo trovato un accordo perché le nostre priorità erano quelle di dare impulso ai programmi che prepareranno l’Ue al futuro e proteggeranno gli europei”. Ingenti somme saranno stanziate per l’occupazione giovanile in merito a programmi fondamentali per la crescita e la ricerca attraverso Orizzonte 2020, la mobilità dei giovani attraverso Erasmus+ ed Erasmus Pro, i programmi infrastrutturali come il meccanismo per collegare l’Europa e il sostegno alle PMI attraverso COSME. Saranno inoltre potenziate tutte quelle misure atte ad aumentare i compiti connessi con la sicurezza ed intensificati i fondi destinati a sostenere le pratiche agricole e che favoriscono il clima e l’ambiente. Il Parlamento ha aumentato di 80 milioni di euro (rispetto al progetto della Commissione) la linea di bilancio per le azioni esterne dell’UE sulle sfide migratorie, che comprendono azioni nei Paesi vicini orientali e meridionali e nei Balcani occidentali, dunque a favore di una politica di asilo e di una politica di vicinato.

cms_8137/3.jpg

Siegfried Mureșan ha dichiarato che “Questo bilancio risponde alle aspettative dei cittadini dell’UE nei confronti dell’Europa. Investire nella ricerca, nelle infrastrutture, nell’istruzione e nelle PMI ci permetterà di diventare più competitivi e orientati al futuro. Per quanto riguarda la sicurezza, siamo riusciti a rafforzare Europol ed Eurojust, in modo da garantire una migliore cooperazione e coordinazione nella lotta al terrorismo e alla criminalità organizzata in tutta l’Unione europea. Infine, abbiamo chiarito che il sostegno dell’UE ai Paesi al di fuori dell’UE non è privo di vincoli: la Turchia si sta allontanando dai valori dell’UE e abbiamo deciso di ridurre gli aiuti di 105 milioni di euro rispetto alla proposta della Commissione“.

Data:

8 Gennaio 2018