Traduci

BRNO AI PIEDI DI MARQUEZ

Tripletta prima posizione della classifica generale, seconda piazza per il compagno di scuderia, Pedrosa e terzo posto per Vinales in sella alla Yamaha. È stata una vittoria, quella del maiorchino, ancora una volta frutto di una scelta azzeccata, da molti vista come fortunosa; ma rimane il fatto che il team Honda ha richiamato per primo ai box, senza neanche iniziare il quarto lap, il pilota vincitore di questa decima prova del mondiale. Il tutto sotto gli occhi addormentati del team Yamaha che si è fatto sorprendere dalla Honda, causando il tardivo rientro in ista prima di Vinales e poi di Rossi. Pertanto, un errore che farà molto discutere nelle prossime ore. E meno male che Valentino è un campione: rientrato dai box con la nuova moto, si è reso protagonista di una rimonta che lo ha portato fin sotto al podio. Bella anche la rimonta di Vinales, salito a podio e conquistando punti preziosi nella generale. Dopo questo GP, Marc Marquez, alla terza vittoria stagionale, ha 154 punti, 14 più su Vinales, 21 più di Dovizioso e 22 più di Valentino. Ecco le parole del vincitore: In mattinata non mi sentivo sicuro con la posteriore hard, ho messo la soft e ho sbagliato, così ho anticipato la sosta, ho sfiorato la caduta, ma è andata bene. Vittoria importante, ma gli altri sono vicini”.

cms_6898/2.jpg

LA GARA – Cielo coperto e pista bagnata a Brno. Parte forte Lorenzo, seguono a ruota Rossi, Dovizioso e Vinales. Tutti montano gomme rain, tranne Marquez con una soft al posteriore che lo costringe a uscire per mettere le slick per primo, scelta che si rileva perfetta, visto che dopo pochi giri, tutti gli altri in fila iniziano a cambiare la moto, con Rossi e Dovizioso farlo per ultimi. Marquez nel frattempo, rientrato con le nuove gomme prima di tutti, crea il vuoto alle sue spalle. E con tutti i migliori correre al suo inseguimento: Pedrosa, Vinales, Rossi, Dovizioso e Petrucci.

Data:

6 Agosto 2017